Diabete, Aifa amplia la possibilità di prescrizione ai medici di base

Salute e Benessere
©Ansa

Potranno prescrivere 3 categorie di farmaci di rilievo per il trattamento del diabete e delle sue complicanze: gli inibitori del Sglt2, gli agonisti recettoriali del Glp1 e gli inibitori del Dpp4

Svolta nella prescrizione dei farmaci contro il diabete. D'ora in avanti anche i medici di medicina generale, e non più solo gli specialisti, potranno prescrivere il miglior trattamento possibile a tutti i pazienti con diabete di tipo 2, non più basato sulla mera correzione della glicemia, ma sulla prevenzione delle complicanze cardiovascolari e renali che rappresentano importanti criticità di questa patologia. A determinarlo è la "Nota 100" introdotta dall'Agenzia italiana del farmaco, un provvedimento che consente anche ai medici di medicina generale la prescrizione di 3 categorie di farmaci di rilievo per il trattamento del diabete e delle sue complicanze: gli inibitori del Sglt2, gli agonisti recettoriali del Glp1 e gli inibitori del Dpp4.

Diabete: ok di Aifa alla prescrizione di tre categorie di farmaci

approfondimento

Progettato un pancreas artificiale per pazienti diabetici di tipo 2

Si tratta, come ha sottolineato l'Aifa in una nota, di un passaggio molto atteso, richiesto sia dalle associazioni di pazienti che dai medici, che consentirà alla medicina generale di acquisire un ruolo primario nella gestione integrata del diabete. La "Nota 100", infatti, consente ai medici di medicina generale di prescrivere ai pazienti con diabete di tipo 2 un ampio numero di specialità medicinali anche in associazione ad altri farmaci.
La corretta applicazione del provvedimento "richiederà uno sforzo di formazione da parte del Ssn attraverso tutti i canali previsti e un confronto fra gli stakeholder regionali e nazionali con cui Aifa inizierà a collaborare", ha sottolineato l'Aifa.

 

Speranza: "Farmaci da medico famiglia semplificano vita"

 

Non si è fatto attendere il commento del ministro della Salute Roberto Speranza.
"Grazie all'approvazione della "Nota 100", le persone con diabete di tipo 2 potranno avere la prescrizione di tre diverse classi di farmaci direttamente dai medici di famiglia. Rendiamo così più semplice la vita di molti malati e delle loro famiglie e portiamo la salute più vicino a tutti i cittadini", ha scritto in un post su Facebook.

Diabete di tipo 2: ne soffrono 3,5 milioni di italiani

Sono oltre 3,5 milioni gli italiani con diabete mellito di tipo 2 (6-7% della popolazione), una malattia cronica con un impatto rilevante in termini di morbosità e mortalità. Circa un terzo dei pazienti è seguito esclusivamente dal medico di medicina generale che finora, però, non era autorizzato a prescrivere questi principi attivi.

 

Salute e benessere: Più letti