Green Pass e Super Green pass, come scaricare la certificazione rafforzata e quella base

Salute e Benessere

Ecco come scaricare il Green Pass e il Super Green Pass sul cellulare per avere sempre con sè la certificazione verde

Super Green Pass per trasporti e mezzi pubblici, ma anche alberghi, ristoranti all'aperto, piscine, piste da sci e stadi.
Da oggi 10 gennaio, si allunga la lista dei luoghi dove è necessario l'uso del Super Green Pass, la certificazione verde rilasciata solamente a chi è vaccinato o guarito dal Covid-19.
A partire dal 20 gennaio, inoltre, anche il Green Pass "base", la certificazione che può essere ottenuta con un tampone molecolare o antigenico, sarà richiesto per accedere a una nuova serie di attività, come parrucchieri, centri estetici e barbieri. E dal primo febbraio anche per entrare in banche, poste, pubblici uffici, tutti i negozi e i centri commerciali, ed accezione di quelli che vendono beni essenziali. Ecco come scaricare il Green Pass e il Super Green Pass sul cellulare per avere sempre con sè la certificazione verde. (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Come scaricare il Green Pass

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo, le ultime notizie di oggi 10 gennaio

La modalità per scaricare il Green Pass, che sia esso "base" o "super", non cambia. Il certificato si può ottenere tramite il sito nazionale dedicato (www.dgc.gov.it) ma anche con il Fascicolo sanitario elettronico e tramite le app Io e Immuni. Chi non può utilizzare il computer o lo smartphone, per il recupero del proprio Green pass, può rivolgersi al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta, in farmacia, presso laboratori pubblici e privati accreditati, professionisti sanitari e operatori di interesse sanitario.

Sul sito del Governo

Dopo il vaccino, il cittadino viene informato della disponibilità del Green Pass con un sms che contiene un codice di autenticazione (authcode). Dopo essersi collegati al sito www.dgc.gov.it tramite identità digitale (Spid/Cie) oppure con Tessera Sanitaria, basta inserire il codice e la certificazione sarà immediatamente disponibile.
La stessa proceduta vale anche in caso di tampone molecolare, tampone antigenico o guarigione dal Covid. In questo caso il cittadino riceve uno dei seguenti codici, CUN, NRFE e NUCG, da inserire nel portale dedicato.
Per chi non riceve il codice, il ministero ha messo a disposizione una sezione del sito per recuperare autonomamente la certificazione. Bisogna indicare il codice fiscale, il numero della tessera sanitaria, la modalità con cui si ottiene il Green Pass (vaccinazione, tampone, guarigione) e la data.

Con l'app Io

Il modo più comodo se si è in possesso di un account Spid (il sistema pubblico di identità digitale) per ottenere il certificato è l'App Io. Dopo essersi autenticati, gli utenti riceveranno una notifica sul proprio dispositivo mobile ogni volta che diventa disponibile una certificazione a loro intestata.

Con il Fascicolo sanitario elettronico

Si può scaricare il Green Pass anche tramite il  Fascicolo sanitario elettronico. Dopo aver effettuato l’accesso, sullo schermo si aprirà il proprio Fascicolo dove si trovano i documenti già caricati dall’Azienda sanitaria di riferimento. Qui ci saranno anche l’attestato di tampone negativo, di avvenuta vaccinazione contro il Covid-19 o di avvenuta guarigione.

Con l'app Immuni

 

Si può utilizzare anche l’app Immuni. La procedura è simile a quella da effettuare sul sito del Governo. Per ottenere il Green Pass è necessario avere il codice autorizzativo che si riceve dal ministero della Salute e cliccare sulla sezione "EU Digital Covid Certificate", dove si può inserire il codice ricevuto (che si tratti di avvenuta vaccinazione, tampone negativo o guarigione) e il numero di tessera sanitaria o, in alternativa, fare la stessa procedura accedendo però con lo Spid.

Come averlo sempre a portata di mano su smartphone

 

Dopo aver visualizzato la propria certificazione, è consigliato salvare e conservare il Qr code. Si può sia salvare l’immagine nella galleria fotografica del cellulare, così da poterla mostrare anche in assenza di connessione internet, sia stamparla su carta e portarla con sé. Per avere la certificazione a portata di mano su smartphone si possono utilizzare le app Io e Immuni o i due sistemi di Wallet offerti dai sistemi operativi iOS e Android. Ci sono anche diverse app, come Stocard, che consentono di conservare la propria certificazione verde.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24