Problemi urologici per 10 milioni di italiani, la giornata nazionale

Salute e Benessere
©Ansa

L'11 giugno si celebra la prima Giornata nazionale dell'Urologia. Un'iniziativa lanciata e promossa dalla Società Italiana di Urologia (Siu) e dalla Fondazione Siu, in collaborazione con la Federazione delle Società Medico Scientifiche Italiane, per richiamare l'attenzione sui problemi urologici

L'11 giugno si celebra la prima Giornata nazionale dell'Urologia. Un'iniziativa lanciata e promossa dalla Società Italiana di Urologia (Siu) e dalla Fondazione Siu, in collaborazione con la Federazione delle Società Medico Scientifiche Italiane, per richiamare l'attenzione sui problemi urologici, che solo in Italia si stima interessino circa 10 milioni di persone.

Il testimonial della giornata nazionale

Il testimonial di questa prima edizione della Giornata nazionale dell'Urologia è Rosario Fiorello, che per l'occasione ha lanciato un video per convincere i cittadini a dedicare mezza giornata all’anno per una visita urologica.
"Noi uomini ci controlliamo meno delle donne. Invece bisogna farlo, da soli, magari con l'autopalpazione del testicolo, o chiedendo al proprio medico. Problemi come l'ipertrofia della prostata, l'infertilità, l'impotenza si possono prevenire. Non bisogna arrivare al controllo quando ormai la situazione potrebbe essere compromessa", ha commentato Fiorello.

Lanciato il servizio #SIURisponde

La prevenzione e la diagnosi precoce, come ha spiegato Walter Artibani, segretario della Siu, "non sono possibili senza una forte sensibilizzazione delle persone. La nascita di questa Giornata è anche l'occasione per annunciare che il servizio #SIURisponde, dedicato ai consulti online one-to-one, sarà reso attivo tutto l'anno. Basterà andare nella pagina dedicata del sito ufficiale di Siu e seguire le indicazioni per avere un primo video consulto con il nostro pool di esperti". Il servizio rispetta la privacy e "non intende fornire consulenze mediche sostitutive del parere di uno specialista e non costituisce in alcun modo una visita medica. Si tratta piuttosto di una consulenza indicativa a cui deve seguire, per una diagnosi e un'eventuale terapia, l'esame clinico da parte del medico", ha aggiunto Luca Carmignani, presidente di Fondazione Siu e direttore dell'Uoc Urologia presso il Policlinico San Donato di Milano.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.