Covid, individuata una correlazione con la sindrome di Guillain-Barré

Salute e Benessere

Questo legame è emerso a Vienna, dove una paziente, alcune settimane dopo essere guarita dal Covid-19, è stata ricoverata per una forma di tetraparesi rapidamente progressiva, cioè la perdita di forza ai quattro arti

È stata individuata una correlazione tra l’infezione da Sars-CoV-2 e la sindrome di Guillain-Barré, una forma di polineuropatia acquisita dovuta alla demielinizzazione (ossia la degenerazione delle guaine mieliniche che rivestono le fibre nervose). Questo legame è emerso a Vienna, dove una paziente, alcune settimane dopo essere guarita dal Covid-19, è stata ricoverata per una forma di tetraparesi rapidamente progressiva, cioè la perdita di forza ai quattro arti. La donna è stata curata dal personale del reparto di Neurologia dell’ospedale di Ravenna, che l’ha trattata con successo con una terapia a base di immunoglobuline, per poi indirizzarla a un percorso riabilitativo.

La pubblicazione dello studio

approfondimento

Covid: da ictus a delirio, le complicanze neurologiche più diffuse

La paziente è stata curata dall’equipe coordinata da Pietro Querzani e composta da Matteo Foschi, Marina Padrona e due specializzandi. Il loro lavoro ha portato alla pubblicazione di un articolo scientifico sul legame tra Covid-19 e sindrome di Guillain-Barré sulla rivista internazionale Journal of Neurology. La collaborazione con gli esperti della clinica universitaria di Ulm, in Germania, è stata essenziale per elaborare un profilo clinico della sindrome di Guillain-Barré Covid associata. Lo studio, la cui pubblicazione risale allo scorso aprile, ha superato in pochi mesi più di 100 tra citazioni internazionali e condivisioni online. Inoltre, è stato recentemente menzionato nelle line guida sul Covid-19 del Robert Koch Institute.

 

La sindrome di Guillain-Barré

Come spiega Humanitas, la sindrome di Guillain-Barré è la più frequente forma di polineuropatia acquisita dovuta a demielinizzazione. Gli studi condotti finora sulla patologia hanno spinto la comunità scientifica internazionale ad annoverarla tra le polineuropatie immuno-mediate, tuttavia la sua origine non è mai stata identificata con certezza assoluta. È caratterizzata da una sensazione di debolezza, perlopiù simmetrica e accompagnata da parestesie, che esordisce in genere alle gambe per poi progredire alle braccia. Cira la metà dei pazienti colpiti dalla sindrome di Guillain-Barré presenta debolezza muscolare a livello facciale e orofaringeo e circa il 5-10% deve essere intubato a causa dell’insufficienza respiratoria. Altre manifestazioni tipiche della malattia sono le fluttuazioni della pressione arteriosa, le aritmie cardiache e le modificazioni pupillari.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24