Miopia nei bambini, le lenti multifocali potrebbero rallentarne la progressione

Salute e Benessere

A suggerirlo sono i risultati di un nuovo studio clinico pubblicato sulle pagine della rivista specializzata Jama, che ha valutato gli effetti di questa tipologia di lenti su un campione composto da quasi 300 bimbi con questo disturbo della vista

Le lenti a contatto “multifocali” potrebbero rallentare la progressione della miopia nei bambini. A suggerirlo sono i risultati di un nuovo studio clinico pubblicato sulle pagine della rivista specializzata Jama (Journal of the American Medical Association), che ha valutato gli effetti di questa tipologia di lenti su un campione composto da quasi 300 bimbi con questo disturbo della vista di età compresa tra i 7 e gli 11 anni. 

Gli occhiali da vista monofocali e le lenti a contatto “classiche” vengono utilizzati per correggere la miopia ma non riescono a trattare il problema sottostante. Le lenti multifocali, invece, oltre a correggere questo difetto visivo, ne rallenterebbero la progressione. 

 

Lenti a contatto classiche e multifocali: le differenze

 

La differenza tra le lenti standard e quelle multifocali è che in queste ultime la lente è circondata da anelli concentrici in cui si alternano correzione per vicino e per lontano. 

Questa particolare costruzione consente di scongiurare lo sviluppo di una condizione di ipercorrezione della miopia a livello della retina periferica, una delle principali cause di allungamento del bulbo oculare e conseguentemente del peggioramento della miopia.

 

Lo studio nel dettaglio

 

Per compiere lo studio, finanziato dal National Eye Institute, parte del National Institutes of Health, i ricercatori hanno monitorato per tre anni l’evoluzione della miopia in un campione composto da 294 bambini di età compresa tra 7 e 11 anni con questo difetto visivo

Dalla sperimentazione clinica è emerso che nei bimbi che hanno portato le lenti multifocali durante il giorno, la miopia è peggiorata di poco più di mezza diottria. 

Nel resto del campione, a cui è stato chiesto di indossare una normale lente da correzione della miopia, la progressione è stata più evidente (più di una diottria).  

“Tra i bambini con miopia, il trattamento con lenti a contatto multifocali ad alta potenza aggiuntiva rispetto alle lenti a contatto multifocali e monofocali a media potenza aggiuntiva ha ridotto il tasso di progressione della miopia in 3 anni, ma sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere l'importanza clinica delle differenze osservate così come i risultati a lungo termine”, precisano gli autori sulle pagine della rivista specializzata.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24