Coronavirus Roma, Spallanzani: "112 pazienti positivi, 370 dimessi"

Lazio

Così il bollettino: "17 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici". In Regione 75 nuovi casi, con un trend del contagio all'1,1%

Il nuovo liveblog con gli aggiornamenti a Roma

"I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 112. Di questi, 17 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici". E' quanto emerge dal bollettino medico di oggi dello Spallanzani di Roma. "I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 370", prosegue il bollettino. In Regione invece si contano 73 nuovi casi, con un trend del contagio all'1,1%. Sono 17, invece, i decessi, nove dei quali legati ad anziani provenienti da Rsa della Asl Roma 6.
Il bonus affitto, come ha intanto spiegato su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi, "è un contributo straordinario che aiuterà tante famiglie a pagare una parte delle mensilità di affitto dovute per la casa in cui abitano. Finora sono state già protocollate più di quattromila domande online mentre quelle presentate in via cartacea sono state solo 57. C'è tempo fino al 18 maggio per richiedere il bonus, che varrà sia per alloggi di proprietà privata che pubblica". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

18:54 - Da Bambin Gesù dimessi 3 pazienti e 2 mamme

"È davvero un'ottima notizia quella relativa alle dimissioni nelle ultime 24 ore di 3 piccoli pazienti e di due mamme da parte dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dalla sede del COVID Center di Palidoro. Voglio ringraziare il Bambino Gesù, tutti i medici e gli operatori per l'impegno e lo sforzo nel contrasto alla diffusione del virus. Una struttura importante nella rete dell'assistenza che da subito si è messa a disposizione nell'emergenza COVID-19". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

18:34 - All’Università Salesiana Roma i contagi salgono a 57

Sul 'focolaio' coronavirus all'Università Pontificia Salesiana - dove i casi di positività accertati salgono in tutto a 57 - la Asl Roma 1 comunica che "nella giornata di oggi, 28 aprile, a seguito dell'analisi dei tamponi effettuati ieri sono emersi ulteriori 12 casi positivi. Nelle prossime ore sarà completata l'analisi degli ultimi 61 tamponi".
"Il numero complessivo pertanto di ospiti positivi è di 51, oltre ai 6 casi iniziali per i quali si era reso necessario il ricovero", aggiunge.

18:22 - Raggi: "Test ai dipendenti, la priorità è la prevenzione"

"La prevenzione costituisce lo strumento fondamentale per tutelare lavoratori e cittadini, salvaguardando la salute pubblica. Per questo prenderà il via il 6 maggio il percorso, coordinato dall'Istituto di previdenza e assistenza per i dipendenti di Roma Capitale (Ipa), finalizzato a somministrare i test sierologici ad alcune fasce di dipendenti capitolini". Così su Facebook la sindaca Virginia Raggi. "Il 6 maggio verranno quindi effettuati i primi 50 test, in modalità da sangue capillare - aggiunge - per poi proseguire nei giorni successivi. Saranno effettuati progressivamente agli agenti della Polizia Locale e agli operatori presso gli sportelli aperti al pubblico, come per esempio gli ufficiali di Anagrafe e di stato civile. L'avvio del percorso per somministrare i test sierologici rappresenta un atto necessario. In attesa che si completi l'iter della Regione Lazio - conclude Raggi - abbiamo deciso di avviare i primi test anche al fine di poterli somministrare, oltre agli agenti di Polizia Locale, ai dipendenti amministrativi, dando priorità a coloro che svolgono attività allo sportello”.

15:37 - Nel Lazio 75 casi positivi, trend all'1,1%

Nel Lazio si registrano 75 casi positivi, con un trend del contagio all’1,1%, con 58 guariti nelle ultime 24 ore e 17 i decessi di cui 9 legati ad anziani provenienti da Rsa della Asl Roma 6, (3 decessi provenienti dal San Raffaele - Rocca di Papa, 1 dal San Raffaele - Montecompatri, 3 da Villa Nina, 1 da Villa dei Pini e 1 da Villa delle Querce). Questi i dati comunicati dalla Regione. Intanto, proseguono i controlli sulle residenze sanitarie assistenziali e le strutture socio-assistenziali private accreditate. Sono ad oggi 552 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio. Nella Asl Roma 1 è sempre attenzionata la situazione dell'Ateneo Salesiano dove è in corso l'indagine epidemiologica e sono stati effettuati i tamponi a tutti gli ospiti dell'Università Pontificia Salesiana. Al COVID Center di Palestrina sono stati completati i lavori per il nuovo reparto di rianimazione, un risultato importante per il potenziamento della struttura. "I guariti nelle ultime 24h sono 58 per un totale di 1.491, mentre i tamponi totali sono circa 130 mila e nelle ultime 24h sono stati processati 100 tamponi provenienti dalla Valle d'Aosta al COVID Center del Campus Bio-Medico" commenta l'Assessore alla Sanità Alessio D'Amato. 

15:03 - Un nuovo positivo nel Reatino e 2 decessi

"All'esito delle indagini eseguite nelle ultime 24 ore, si registra 1 nuovo soggetto positivo al test Covid-19. Il soggetto è residente/domiciliato nel comune di Fara in Sabina. 54 i soggetti in sorveglianza domiciliare, di questi 40 sono asintomatici e 14 sono sintomatici e pertanto sottoposti al test". E' quanto riferisce il bollettino sanitario giornaliero della Asl di Rieti. Ci sono, inoltre, anche 2 nuovi decessi, si tratta di una 95enne e di un 93enne, entrambi domiciliati presso la struttura Covid Alcim di Contigliano e affetti da patologie pregresse. Si evidenziano ulteriori 9 guariti, di cui 5 a Rieti e gli altri nei comuni di Cittaducale, Scandriglia, Montopoli in sabina e Petrella Salto. Il totale dei guariti sale pertanto a 94 (di cui 21 a Rieti), i positivi scendono a 309 di cui 145 nel capoluogo) e 36 i decessi. Sei, infine, i nuovi soggetti usciti dalla sorveglianza domiciliare.

14:40 - D’Amato: "Grazie a presidente ordine medici"

"Voglio esprimere il mio ringraziamento al presidente dell'Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi per la distribuzione dei dispositivi di protezione individuale (DPI) che sta avvenendo in queste ore. La collaborazione tra il Servizio sanitario regionale e l'Ordine dei Medici è stata una costante nella gestione di questa epidemia e rinnovo un sentimento di profonda stima e di gratitudine per il lavoro che i medici stanno svolgendo". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

14:32 - De Santis: "Test partiranno da vigili e anagrafe"

"Il 6 maggio somministreremo i primi 50 test sierologici ai nostri dipendenti. Si inizierà con gli agenti della Polizia Locale e gli operatori che lavorano presso gli sportelli, in particolar modo ufficiali di Anagrafe e di stato civile". Così l'assessore al Personale di Roma Capitale Antonio De Santis, su Facebook. "Il percorso - aggiunge - sarà coordinato dall'Istituto di previdenza e assistenza per i dipendenti di Roma Capitale (Ipa). Proseguirà progressivamente nei giorni successivi al 6 maggio. Mettiamo in campo uno strumento di prevenzione, che consentirà di tutelare compiutamente chi ogni giorno si trova a contatto con i cittadini. Perché la salvaguardia della salute pubblica passa necessariamente per un'attenta programmazione e per una capillare prevenzione". 

13:59 - Raggi: "Al lavoro per sospendere oneri urbanizzazione"

"Stiamo verificando e individuando le coperture finanziarie per sospendere tutti i versamenti relativi agli oneri di urbanizzazione di costo di costruzione e differire i pagamenti per tutti i titoli che prevedono rateizzazioni". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "L'obiettivo - aggiunge - è rendere applicabili misure che riteniamo possano essere utili ai cittadini e al settore edilizio in questo momento di emergenza. È fondamentale per l'amministrazione lavorare per ripartire insieme attraverso una strategia che preveda provvedimenti concreti per agevolare e sostenere i diversi settori. Tra questi - conclude Raggi - anche il comparto edilizio, le imprese che operano nel settore delle costruzioni edili e i cittadini che devono provvedere ai versamenti degli oneri di urbanizzazione e legati ai procedimenti edilizi".

13:46 - Lavoro e sicurezza, Mattia: "Fase 2 sarà più difficile di Fase 1, Regione c'è"

"Appena è scoppiato il Covid 19 sono state subito messe in campo dalla Regione delle norme di resistenza, e la Regione ha reagito nel migliore dei modi. Siamo stati i primi a trasferire a Inps tutti i dati della cassa integrazione". Così intervenendo in videoconferenza agli Stati Generali sulla salute e sicurezza la presidente della commissione Lavoro del Consiglio regionale del Lazio Eleonora Mattia (Pd). "Ora c'è una seconda fase di prospettiva - ha aggiunto - in cui credo sia necessaria una alleanza con tutti i corpi intermedi. In commissione stiamo lavorando tutti in sinergia, perché la Fase 2 sarà più difficile della Fase 1".
"Non riteniamo che sulle tematiche del lavoro e della sicurezza ci sia bisogno di ordinanze da parte della Regione: noi crediamo molto nel rapporto di concertazione e contrattazione", ha detto l'assessore al Lavoro della Regione Lazio Claudio Di Berardino a chi gli chiedeva se la giunta Zingaretti avrebbe varato un provvedimento ad hoc così come quello sui trasporti che sarà firmato nei prossimi giorni. "Da questo punto di vista - ha aggiunto l'assessore - abbiamo norme stabilite in sede nazionale e accordi su quasi tutti i settori a livello nazionale, oltre all'accordo del 14 marzo. Il tema che noi abbiamo nel Lazio, così come per tutti i territori, è l'attuazione di quelle norme e indicazioni. Noi saremo parte attiva affinché quelle norme saranno rispettate".
"In occasione della fase 2 abbiamo paura di un ritorno degli incidenti sul lavoro, così come è avvenuto dopo la crisi del 2008. Dunque nella fase 2 vogliamo mettere in campo una campagna mirata di informazione", ha continuato Di Berardino. "Puntiamo molto sulla cultura e l'educazione alla sicurezza - ha aggiunto - In queste ore abbiamo richiesto alle Università e all'Ufficio scolastico regionale, di porre all'ordine del giorno questo tema. Annuncio inoltre che rispetto al bando sulla formazione che era rivolto alle Pmi e ai lavoratori, vogliamo fare una verifica e poi, con l'accordo delle parti, rimodularlo sull'emergenza Covid".
"Con lo stop dovuto al coronavirus, a seguito della riduzione delle attività, abbiamo avuto un abbassamento degli incidenti sul lavoro e delle malattie professionali. L'unico settore in cui invece sono cresciuti è quello socio-sanitario", ha sottolineato l'assessore. Nel Lazio tra gennaio e marzo 2020 sono state registrate 8863 denunce di infortunio (-17% rispetto al 2019 che nello stesso periodo ha registrato 10735 infortuni), e 7 incidenti mortali (-68% rispetto al 2019 che nello stesso periodo ha registrato 22 morti). Le denunce di malattia professionale sono state 952 (-17% rispetto al 2019 con 1151 denunce). "In controtendenza rispetto all'andamento degli altri settori economici - ha spiegato Di Berardino - è il settore Ateco 'Sanità e assistenza sociale' ha registrato un forte incremento delle denunce di infortunio in occasione di lavoro". 

13:17 - Spallanzani: "112 positivi, 370 dimessi"

"I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 112. Di questi, 17 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici". E' quanto emerge dal bollettino medico di oggi dello Spallanzani di Roma. "I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 370", prosegue il bollettino.

13:03 – Di Maio in visita allo Spallanzani

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha visitato stamattina lo Spallanzani a Roma per "sostenere e ringraziare per il lavoro svolto tutto lo staff". Lo riferisce l'ospedale pubblicando sulla sua pagina Facebook alcune foto della visita.

9:48 - Il sindaco di Fiumicino: "In Rsa positivi due infermieri"

Dai tamponi effettuati su tutti gli operatori e gli ospiti della struttura rsa Villa Carla, a Fiumicino, sono risultati positivi due infermieri e un ospite, per un totale di tre persone. Inoltre, in tutto il comune ci sono altri 25 positivi tra i residenti, uno in meno rispetto a due giorni fa. Lo rende noto il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino.

9:42 - Nelle farmacie comunali di Fiumicino mascherine già a 50 centesimi

Le farmacie comunali di Fiumicino, a Isola Sacra ed Aranova, hanno scelto di mettere in vendita, già da oggi, mascherine al prezzo di 0,50 centesimi l'una. "Tutte le scorte residue di mascherine, pur essendo state acquistate a un prezzo maggiore, sono già in vendita perciò al prezzo calmierato stabilito dell'Ordinanza del Commissario di Governo. Un'iniziativa importante che viene incontro alle esigenze dei cittadini di poter accedere a questi fondamentali dispositivi di Dpi a un prezzo accessibile permettendo, allo stesso tempo, di tutelare la salute di tutta la comunità", ha detto il vice sindaco di Fiumicino, Ezio di Genesio Pagliuca.

9:25 - Roma, 50 test sierologici a polizia locale e operatori

Prenderà il via il 6 maggio il percorso, coordinato dall'Istituto di previdenza e assistenza per i dipendenti di Roma Capitale (Ipa), finalizzato a somministrare i test sierologici ad alcune fasce di dipendenti capitolini. I test, che saranno 50 e si svolgeranno in modalità da sangue capillare, verranno effettuati progressivamente agli agenti della Polizia Locale e agli operatori presso gli sportelli aperti al pubblico, come per esempio gli ufficiali di Anagrafe e di Stato civile. Il percorso potrà eventualmente venire integrato tramite un intervento della Regione Lazio. Lo riferisce, in una nota, il Campidoglio.

9:16 - Sanificate le strade del policlinico Gemelli

Intervento di igienizzazione del sistema di viabilità interna del policlinico Gemelli a Roma. Lo riferiscono i vigili del fuoco intervenuti con il NBCR (Nucleo Biologico Chimico Radiologico) e Usar (Urban Search and Rescue) per la sanificazione del manto stradale. "Il personale dopo aver proceduto alla vestizione con DPI, ha iniziato l'opera di igienizzazione dei punti pianificati in precedenza" hanno spiegato i pompieri aggiungendo che sul posto era presente anche personale dell'ospedale.

7:15 - Virginia Raggi: "C'è tempo fino al 18 maggio per richiedere bonus affitto"

"Si può richiedere il 'Bonus Affitto', destinato ai cittadini in difficoltà economica a causa dell'emergenza Coronavirus. Un contributo straordinario che aiuterà tante famiglie a pagare una parte delle mensilità di affitto dovute per la casa in cui abitano". Così su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi. "Finora sono state già protocollate più di quattromila domande online mentre quelle presentate in via cartacea sono state solo 57. C'è tempo fino al 18 maggio per richiedere il bonus, che varrà sia per alloggi di proprietà privata che pubblica. Se avete un computer, un tablet o uno smartphone, vi consiglio presentare la domanda online direttamente sul sito di Roma Capitale. È una procedura semplice che evita gli spostamenti e facilita l'erogazione del contributo. Se invece non avete accesso a un computer o una stampante potete rivolgervi a una delle oltre 120 edicole convenzionate, presenti su tutto il territorio: lì potrete trovare i moduli per la domanda da compilare e presentare nel Municipio di appartenenza".

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24