Coronavirus, Lazio: 70 guariti in 24 ore. Spallanzani: 236 dimessi e 167 ricoverati

Lazio

Il totale di persone non più positive è di 644, mentre 9 sono i decessi registrati. Nel frattempo, l'ospedale romano fa sapere che in giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Roma 

Record di guariti nel Lazio, che sono 70 in sole 24 ore, arrivando a 644 totali mentre i decessi sono stati nove. Il trend in leggera salita nelle ultime 24 ore al 3,8% con 163 casi mentre continua l'inversione di tendenza, circa 2mila in più, tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (14.748) e coloro che sono entrati in sorveglianza (12.6184). Allo Spallanzani, intanto, si conferma stabile l'inversione del rapporto tra ricoverati positivi e pazienti dimessi, ancora oggi più numerosi presso lo Spallanzani: 236 i dimessi, 167 i ricoverati presso la struttura.
Nel frattempo, la sindaca della Capitale, Virginia Raggi, si è recata al deposito Atac di Grottarossa dove sono arrivate 100mila mascherine destinate ai dipendenti del Comune. "Grazie a questa nuova fornitura - scrive su Facebook - i nostri lavoratori e quelli comunali e delle aziende municipalizzate come Atac, Ama, Farmacap potranno continuare a operare nella massima sicurezza. Sappiamo quanto sia importante che tutti possano sentirsi al sicuro e protetti". Sempre nella Capitale, è stata scoperta una turbativa sulla prima gara bandita da Consip per l'acquisto e la fornitura di dispositivi di protezione individuale e di apparecchiature sanitarie per un valore complessivo di 258 milioni. Lo ha riferito la guardia di finanza di Roma al termine di un'indagine lampo che ha portato all'arresto di un imprenditore per turbativa d'asta e inadempimento di contratti di pubbliche forniture. Il gip di Roma ha definito il caso "una puntata d'azzardo giocata sulla salute pubblica" (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

19:41 - Viterbo, obbligo di coprire naso e bocca fuori casa

Obbligo di coprire naso e bocca fuori casa. E' in vigore a Viterbo l'ordinanza che obbliga di coprirsi con mascherine e foulard naso e bocca "all'interno di esercizi commerciali, in uffici aperti al pubblico o in qualunque altro luogo chiuso, diverso dall'abitazione privata". "Tale misura precauzionale adeguata a proteggere se stessi e gli altri da contagio, dovrà essere rispettata ogniqualvolta ci si trovi in un esercizio commerciale, in un ufficio aperto al pubblico o in qualunque altro luogo chiuso, diverso dall'abitazione privata -si legge nell'ordinanza del sindaco Giovanni Maria Arena- Il provvedimento rientra tra le misure specifiche per contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sul territorio del Comune di Viterbo". "Considerato che le autorità sanitarie raccomandano di adottare tutte le misure necessarie a prevenire il fenomeno, compreso l'uso di mascherine - si legge nell'ordinanza - e considerato che a tal proposito l'amministrazione comunale di Viterbo ha acquisito un rilevante numero di mascherine per la loro distribuzione alla cittadinanza e che restano attivati tutti i canali per l'acquisizione di ulteriori approvvigionamenti, si è provveduto all'emanazione di tale provvedimento".

19:18 - Roma, attivato numero verde per app buoni spesa

È stato attivato il numero verde 800.085.557 dedicato all'assistenza per chi ha scelto la modalità di fruizione tramite App dei buoni spesa distribuiti da Roma Capitale alle famiglie in difficoltà a causa dell'emergenza Covid-19. Il numero verde, che sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 20, è stato inserito sul portale di Roma Capitale nella sezione Roma Aiuta Roma, creata per raccogliere tutte le informazioni relative all'emergenza coronavirus. Nella sezione Roma Aiuta Roma sono stati inoltre pubblicati il link per scaricare l'App, una Guida e un video tutorial su come scaricare ed utilizzare l'App.

19:11: Accordo Regione-Amgen per farmaci a casa

La Regione Lazio ha stipulato un accordo con l'azienda farmaceutica Amgen Italia per garantire la consegna gratuita di propri farmaci, in questo periodo di emergenza sanitaria, a circa 3.000 pazienti affetti da patologie croniche, autoimmuni e cardiovascolari. Con l'intesa tra Regione Lazio e Amgen, che si occuperà direttamente della consegna di propri medicinali, i pazienti residenti nel Lazio che beneficeranno di questo importante servizio non dovranno più recarsi presso le farmacie ospedaliere per ritirare i medicinali di cui hanno periodicamente bisogno. La Regione ha voluto così assicurare le massime tutele ai cittadini che vivono una condizione di particolare fragilità a causa delle loro patologie. Questi pazienti sono ora esposti a un doppio rischio: quello dell'infezione da COVID-19, se escono di casa, oppure quello di un aggravamento del loro stato per mancanza dei trattamenti appropriati se non si recano nelle farmacie ospedaliere. La consegna dei farmaci a domicilio garantita da Amgen - tra i leader mondiali delle biotecnologie mediche, con trattamenti innovativi destinati a pazienti con malattie cardiovascolari, oncoematologiche, infiammatorie, osteoarticolari, nefrologiche - contribuisce ad attenuare sensibilmente questi rischi, sollevando i pazienti dalla necessità di uscire e allo stesso tempo assicurando loro la continuità assistenziale e terapeutica. Saranno gli stessi ospedali di riferimento a contattare i pazienti per la consegna.

17:51 - Raggi: "Nessun viaggio di nozze o vi pizzichiamo"

"A nessuno venga in mente di fare la furbata e di mettersi in viaggio di notte, perché i controlli li facciamo anche di notte. Quindi non lo fate, tanto vi pizzichiamo". Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ai microfoni di Radio Globo, parlando dei controlli in occasione della Pasqua per verificare il rispetto delle misure di contenimento per la diffusione del coronavirus. "Più riusciamo a essere rispettosi delle regole e più possiamo anticipare l'inizio della fase 2 dobbiamo continuare a tenere, altrimenti per i gesti sconsiderati di pochi ci rimettono tutti i romani", ha proseguito il primo cittadino. "In Europa - ha aggiunto - ci stiamo facendo valere. Abbiamo una posizione molto netta. Il Governo sta battendo - e ha ragione - i pugni sul tavolo. Una posizione così determinata dell'Italia non si vedeva da anni. Ci sono trattative in corso e la determinazione dell'Italia è fondamentale a far capire che non si possono immaginare soluzioni al ribasso".

17:31 - Da oggi termoscanner e triage a Roma Termini

La task force Intersocietaria del Gruppo FS Italiane ha predisposto l’acquisto di termoscanner che sono a disposizione dei presidi sanitari per i controlli in stazione, effettuati in collaborazione con il personale di Protezione Aziendale del Gruppo FS e disposti dal Decreto del Ministero dell’Interno. Il monitoraggio si svolgerà ai varchi "F" (binario 8) e "G" (binari 9 e 10). Attualmente la disponibilità è di 740 termoscanner. Il Gruppo FS Italiane sta valutando la distribuzione dei termo scanner anche in altre stazioni del territorio nazionale in relazione agli attuali volumi di traffico. A Roma Termini, inoltre, è attivo, dal 9 aprile, un triage medico dove, dalle 5:00 alle 24:00, tre medici si alternano per ulteriori controlli ai passeggeri chiesti dal presidio medico in servizio ai varchi.

17:17 - Roma, 16 positivi al Selam Palace

Sono 16 le persone positive presso il Selam Palace, il palazzo occupato a Roma che ha già registrato casi di coronavirus. I nuovi positivi sono stati posti in isolamento presso altre strutture mentre prosegue il cordone sanitario e la sorveglianza della struttura. E' quanto si apprende dalla Regione Lazio. Positiva una detenuta del reparto femminile di Rebibbia che è stata trasferita allo Spallanzani e si stanno facendo ora i tamponi ai contatti stretti. La nuova app della Regione 'LazioDrCovid' in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha già registrato oltre 85 mila utenti che hanno scaricato l'applicazione e 2.200 medici di famiglia e 310 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda infine i DPI - dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 99.500 mascherine chirurgiche, 48.400 maschere FFP2, 10.200 maschere FFP3, 5.410 camici impermeabili, 32.500 calzari, 69.100 cuffie e 47.000 guanti.

17:11 - Nel Lazio 70 guariti in sole 24 ore

Record di guariti nel Lazio, che sono 70 in sole 24 ore, arrivando a 644 totali mentre i decessi sono stati nove. Il trend in leggera salita nelle ultime 24 ore al 3,8% con 163 casi mentre continua l'inversione di tendenza, circa 2mila in più, tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (14.748) e coloro che sono entrati in sorveglianza (12.6184). Questi i dati sull'emergenza coronavirus forniti dalla Regione Lazio. "Il dato di oggi è in parte dovuto a dei ritardi di notifica nella Asl Roma 6, ma deve essere un monito affinché nessuno abbassi la guardia e continuiamo tutti uniti verso l'obiettivo del coefficiente R0 (contagiosità 0). Proseguono i controlli a tappeto nelle case di cura e le RSA su tutto il territorio con report che vengono inviati ai Carabinieri del NAS per le verifiche di competenza", spiega l'assessore alla sanità Alessio D'Amato. A Viterbo infine nelle ultime 96 ore non si è registrato nessun decesso COVID Per quanto riguarda l'emergenza nelle Rsa al primo tampone sono risultati negativi gli ex ospiti della casa di riposo di Nerola e ora si attende l'esito del secondo tampone. Sono in trasferimento tutti i pazienti positivi COVID presenti nella struttura del Nomentana Hospital.

16:51 - In auto con il tirapugni: arrestato 61enne a Roma

Denunciato dai carabinieri della stazione Roma Medaglie d’Oro un cittadino delle Filippine di 61 anni per porto abusivo di arma. L’uomo a bordo della sua auto mentre percorreva via Durante alla vista dei carabinieri ha cambiato repentinamente strada, cercando di evitare il controllo dei militari. Raggiunto alla fine della strada, i carabinieri lo hanno sottoposto a un accurato controllo, trovandolo in possesso di un tirapugni. E' stato anche sanzionato ai sensi del decreto legge 25 marzo per il contenimento del Covid-19.

16:49 - Roma, arrestato un ricercato durante controlli nei parchi

Arrestato durante i controlli della polizia nei parchi della Capitale un cittadino romeno colpito da mandato di arresto europeo per tentato omicidio. Nel parco degli Acquedotti, una pattuglia a cavallo ha arrestato un uomo all'altezza di via Lemonia. Identificato, il cittadino romeno di 37 anni con numerosi precedenti di polizia, è risultato destinatario di un mandato di arresto europeo, emesso dal Belgio, per lesioni personale volontarie aggravate e tentato omicidio. Accompagnato negli uffici del commissariato Tuscolano, alla fine degli accertamenti, è stato portato al carcere di Regina Coeli, in attesa della procedura di estradizione.

16:39 - Positiva una detenuta a Rebibbia

Una detenuta del carcere romano di Rebibbia è risultata positiva al coronavirus, e si trova ora ricoverata allo Spallanzani. A confermarlo, rispondendo a una domanda della consigliera FdI Chiara Colosimo, l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato, in video-audizione in commissione regionale. "Sì, c'è stato un caso - ha detto D'Amato - La paziente è ricoverata allo Spallanzani e si sta procedendo a tamponare i contatti stretti sia tra gli operatori sia tra coloro che momentaneamente per vicende di giustizia sono ospiti della struttura penitenziaria, in accordo con l'amministrazione del carcere. In questo momento sono in corso i test sui contatti stretti di questa detenuta".

16:37 - Pescano polpi e molluschi: polizia multa 2 sub

Pescavano polpi e molluschi sott'acqua, noncuranti dei divieti imposti dal decreto della Presidenza sul Coronavirus. Gli agenti del Commissariato di Ostia hanno applicati le sanzioni previste dal Decreto a due giovani di 25 e 27 anni, mentre erano intenti a pescare sott'acqua, nei pressi del lungomare di Ostia, quasi nelle vicinanze del Porto turistico, con tanto di mute e fucili subacquei. Quando la pattuglia di agenti li ha bloccati sulla spiaggia, i due, ancora con la muta, addosso, i fucili, e una sacca a rete all'interno della quale erano stipati alcuni polpi e molluschi appena pescati, si sono giustificati con futili motivi. L'intervento degli agenti, che nel frattempo hanno sanzionato i due giovani, ha fatto scattare un applauso tra alcuni cittadini che hanno assistito alla scena, affacciati dai balconi delle loro abitazioni limitrofe al lungomare.

16:34 - Roma, sanzionato titolare affittacamere aperto

Sanzionato dai carabinieri della stazione Macao il titolare di un affittacamere di via Palestro, un cittadino del Bangladesh di 42enne, per violazione del decreto legge per il contenimento della diffusione del Covid-19. I carabinieri nel corso di controlli hanno accertato che il 42enne all'interno della sua struttura ospitava due clienti, contravvenendo alle misure imposte per l'emergenza sanitaria. I militari hanno apposto i sigilli alla struttura per chiusura temporanea e hanno sanzionato amministrativamente il titolare dell'affittacamere.

16:33 - Ostia, sorpresi a pescare: multati 2 ragazzi

Sorpresi a pescare dalla polizia due ragazzi sono stati sanzionati stamattina a Ostia. Le pattuglie del commissariato di Lido, diretto da Eugenio Ferraro, durante i controlli finalizzati alla verifica del rispetto delle prescrizioni previste dal Decreto Legge sul Covid-19, si sono insospettiti quando su Lungomare Duca degli Abruzzi, hanno notato la presenza di due persone sulla spiaggia in tenuta da sub. Quando si sono avvicinati per controllare, i poliziotti hanno sorpreso due giovani, entrambi romani di 20 e 21 anni, intenti a pescare. Al termine degli accertamenti, per i due ragazzi è scattata la sanzione amministrativa prevista dalla legge.

15:12 - Ama: "Dipendente morto era ricoverato da 20 giorni"

Il dipendente Ama morto allo Spallanzani e risultato positivo nelle scorse settimane, era ricoverato da oltre 20 giorni ed era assente dall'azienda per malattia dallo scorso 9 marzo. Aveva 52 anni, in servizio da 27, e svolgeva il ruolo di preposto di autorimessa presso lo stabilimento aziendale di Rocca Cencia. "E' una notizia terribile - dichiara l'Amministratore Unico di Ama Stefano Zaghis- Appena ho appreso del decesso ho voluto immediatamente chiamare la moglie del nostro collega, tra l'altro padre di due figli, per esprimere tutto il cordoglio e tutta la vicinanza possibile, sia a titolo personale sia a nome dell'azienda che rappresento. In questo momento più che mai Ama è una piccola grande comunità di donne e uomini che idealmente si stringono attorno alla famiglia, ai colleghi più stretti e agli amici".

14:49 - Otto positivi e un nuovo decesso nel Reatino

"All'esito delle indagini eseguite nelle ultime ore, si evidenziano 8 nuovi soggetti positivi al test Covid-19, residenti nei comuni di Rieti e Contigliano.In provincia di Rieti salgono pertanto a 377 i soggetti positivi". E' quanto rende noto il nuovo bollettino sanitario della direzione generale della Asl di Rieti. Nelle ultime 24 ore, riferisce ancora l'Azienda sanitaria reatina, si è registra anche un nuovo decesso, portando il totale delle vittime a 24. Si tratta di una paziente di 96 anni ricoverata presso la struttura Covid Alcim di Contigliano, l'unico comune del Reatino dichiarato 'zona rossa'. "Il paziente - riferisce la Asl - era affetto da gravi patologie pregresse". Risultano, inoltre, 289 soggetti in sorveglianza domiciliare, 267 dei quali sono asintomatici, 22 i sintomatici già sottoposti al tampone. Sono 90, infine, i soggetti usciti dalla sorveglianza domiciliare.
Sono 14 i soggetti residenti nel comune di Contigliano, unica 'zona rossa' del Reatino, e 3 soggetti residenti in altri comuni della provincia, risultati positivi ai test condotti dallo Spallanzani fino al 3 aprile scorso. "Tutti i positivi - riferisce in una nota il sindaco di Contigliano, Paolo Lancia - sono stati singolarmente avvertiti. Il 100% dei soggetti positivi è e resta già sottoposto a provvedimenti di quarantena individuale e familiare emanati dal sindaco, trattandosi di contatti diretti di positivi; a loro volta tutti riconducibili alle comunità-anziani (operatori e ospiti). Il 100% dei soggetti positivi si dichiara sostanzialmente asintomatico; come già i 33 positivi individuati la scorsa settimana fra tutte le comunità-anziani del territorio". Altri 3 soggetti precedentemente positivi al Covid-19 sono risultati negativi in seguito all'ultimo test. Il contagio, spiega ancora il sindaco, è esteso all'8% del campione esaminato dallo Spallanzani, e "resta tuttora confinato nei nuclei familiari di operatori delle comunità-anziani". 

14:36 - Sindaco di Fiumicino: "Scendono a 25 i positivi"

Scendono a 25 i positivi al Covid 19 tra i residenti nel comune di Fiumicino, uno in meno rispetto a due giorni fa. Calano a 76 le persone in sorveglianza attiva, rispetto agli 83 di martedi scorso. Lo rende noto il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, secondo l'aggiornamento dei dati comunicato oggi dalla Asl Rm3. "Per quanto riguarda la vicenda degli equipaggi delle navi - prosegue Montino - com'è noto nessuna delle persone positive è più in città: tutti sono stati trasferiti in strutture sanitarie dove riceveranno tutte le cure necessarie". "Dei negativi, invece, sono ancora nei nostri hotel i cittadini russi alloggiati al Mercure e gli altri indonesiani al B&B Hotel di Parco Leonardo", ricorda ancora il sindaco. "In merito, prendiamo atto della comunicazione dell'Ambasciata delle Repubblica Indonesiana appresa oggi durante la trasmissione "Storie italiane" - aggiunge Montino - A tal proposito, gli ospiti di Parco Leonardo dovrebbero partire sabato 11 aprile e ci auguriamo che questa volta non ci siano ulteriori intoppi". "Infine, ieri per la terza volta, la Russia ha negato la possibilità di tornare a casa ai suoi cittadini alloggiati al Mercure - conclude il sindaco - questo nonostante siano tutti muniti di certificazione sanitaria che ne attesta la negatività al virus".

13:50 - Raggi: "Morto capo-operaio autorimessa Ama"

"Profondo dolore per la scomparsa, a causa del coronavirus, del capo operaio dell'autorimessa Ama di Rocca Cencia. Ci stringiamo alla sua famiglia e siamo vicini all'azienda e ai suoi colleghi". Così su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi.

13:41 - Fiumicino, 'grazie' delle forze dell'ordine a medici Adr

Un singolare "grazie" a sirene spiegate da parte delle forze dell'ordine, degli enti Aeroportuali e Adr si è svolto - in corrispondenza del Pronto soccorso di Aeroporti di Roma - all'aeroporto di Fiumicino, per ringraziare medici, infermieri e staff del pronto soccorso aeroportuale che in questo periodo stanno lavorando alacremente per garantire la sicurezza di personale e passeggeri. A salutarli erano presenti Polizia di Stato, Guardia di Finanza, SAR ADR, ADR Security, Vigili del Fuoco, Polizia Locale, Agenzia delle Dogane, Carabinieri.

13:32 - Raggi: "Arrivati buoni spesa cartacei"

"Una buona notizia per tutti i cittadini che hanno fatto richiesta per i Buoni Spesa. Oggi al Dipartimento Politiche Sociali sono arrivati i buoni cartacei di cui avvieremo subito la distribuzione grazie alla collaborazione degli agenti della Polizia Locale, che li porteranno nelle case di chi sta vivendo maggiori difficoltà economiche a causa dell'emergenza coronavirus". Così su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Molte famiglie romane stanno già spendendo i Buoni Spesa ricevuti tramite applicazione sul cellulare - aggiunge - Chi ha scelto di non utilizzare l'app riceverà invece a casa i ticket cartacei. In un momento così delicato, abbiamo lavorato per garantire la massima velocità possibile nella richiesta e nella consegna dei buoni, grazie a un sistema di presentazione delle domande semplice e immediato e alla collaborazione con edicole, parrocchie e associazioni del terzo settore e del volontariato. Sono moltissime le richieste che ci sono arrivate in pochi giorni, oltre 40mila. Stiamo portando avanti un grande lavoro e ringrazio per questo l'assessora Veronica Mammì e tutti gli uffici coinvolti. L'obiettivo è portare i Buoni Spesa, nel minor tempo possibile - conclude la sindaca - alle famiglie che hanno bisogno di acquistare generi alimentari di prima necessità. Nessuno deve rimanere indietro".

13:24 - Audiolibro con voce Camilleri a sostegno dello Spallanzani

L'inconfondibile e indimenticabile voce di Andrea Camilleri in regalo ai lettori e a sostegno dell'Ospedale Spallanzani. A partire 9 aprile, sul sito dell'editore Sellerio, è possibile scaricare gratuitamente l'audioracconto “I duellanti”, dalla raccolta “La Regina di Pomerania e altre storie di Vigàta”, letto dallo scrittore più amato d'Italia. Un piccolo gioiello che arriva nella Pasqua della pandemia, introdotto da un video "riscoperto con commozione", afferma la casa editrice, in cui l’autore racconta la lettura ritrovata.

13:07 - Spallanzani, stabile il trend meno ricoveri e più dimessi

Stabile l'inversione del rapporto ricoverati Covid19 positivi e pazienti dimessi, ancora oggi più numerosi presso lo Spallanzani. I dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 236 mentre i pazienti COVID 19 positivi sono in totale 167. Di questi, 24 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici.  

12:24 - La Regione stanzia 43 milioni di euro per sostegno affitto

La Giunta regionale ha approvato le delibere per lo stanziamento di 43 milioni di euro, di cui circa 24,5 milioni destinati alla città di Roma e 18,5 agli altri Comuni del Lazio, per il sostegno all'affitto rivolto alle persone in difficoltà economica durante questa fase di emergenza sanitaria.  

9:27 - Gip di Roma su turbativa d'asta: "Azzardo su salute pubblica"

"Una puntata d'azzardo giocata sulla salute pubblica e su quella individuale di chi attendeva, e attende, le mascherine, che bene rende la capacità a delinquere del soggetto". E' quanto scrive il gip di Roma nell'ordinanza cautelare emessa nei confronti di un imprenditore di 41 anni accusato di turbativa d'asta in uno dei lotti Consip banditi nell'ambito dell'emergenza coronavirus.

9:15 - Raggi: "Arrivate 100mila mascherine per dipendenti del Comune"

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, si è recata al deposito Atac di Grottarossa dove sono arrivate 100mila mascherine destinate ai dipendenti del Comune. "È fondamentale garantire ai lavoratori che sono in prima linea tutte le tutele possibili - ha scritto il primo cittadino su Facebook, posstando anche un video -, sono stata al deposito Atac di Grottarossa dove sono appena arrivate 100 mila mascherine ffp2 destinate ai dipendenti del Comune e delle società partecipate che svolgono servizi essenziali a contatto con il pubblico: autisti di bus e tram, operatori ecologici, agenti della Polizia Locale, addetti alla rete di farmacie comunali".
"Grazie a questa nuova fornitura - aggiunge - i nostri lavoratori e quelli comunali e delle aziende municipalizzate come Atac, Ama, Farmacap, potranno continuare a operare nella massima sicurezza. Sappiamo quanto sia importante che tutti possano sentirsi al sicuro e protetti. Per questo già nelle scorse settimane abbiamo provveduto alla distribuzione della prima fornitura di mascherine al personale capitolino e alle nostre aziende, malgrado le difficoltà nel reperimento di questi dispositivi sull'intero territorio nazionale. La nostra città ha risposto con responsabilità e tenacia a questa emergenza - afferma ancora Raggi - grazie al lavoro di tante persone che assicurano la continuità di servizi pubblici fondamentali. Come amministrazione continueremo a sostenerli, facendo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per garantire standard di sicurezza adeguati per l'intera cittadinanza. #NonAbbassiamoLaGuardia".

9:11 - Roma, turbata gara Consip per 24 milioni di mascherine: un arresto

C'è stata una turbativa sulla prima gara bandita da Consip per l'acquisto e la fornitura di dispositivi di protezione individuale e di apparecchiature sanitarie per un valore complessivo di 258 milioni. Lo ha scoperto la guardia di finanza di Roma al termine di un'indagine lampo che ha portato all'arresto di un imprenditore per turbativa d'asta e inadempimento di contratti di pubbliche forniture. Il lotto su cui è stata accertata la turbativa è relativo alla fornitura di 24 milioni di mascherine chirurgiche per un importo complessivo di 15,8 milioni.

7:06 - Allo Spallanzani crocieristi positivi a test

Una decina di persone che erano sbarcate da una nave da crociera sono state portate all'istituto Spallanzani perché positive al test sul Coronavirus. Secondo quanto si è appreso, erano già in isolamento in un albergo di Roma da alcuni giorni.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24