Coronavirus, lo Spallanzani: "In giornata sono previste altre dimissioni". DIRETTA

Lazio

Così il bollettino: "I positivi sono in totale 223 e di questi 24 necessitano di supporto respiratorio"

Il Lazio registra oggi un dato in calo rispetto alle ultime 24 ore con 157 casi di positività, con un trend per la prima volta all'11%, mentre i decessi sono stati 10. Continua l'aumento delle persone guarite che sono 63 in totale. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 3.447. "Non dobbiamo farci illusioni e tenere alta la guardia. Questa settimana sarà molto importante, molti dei nostri ospedali stanno mutando pelle per attivare 600 posti per COVID-19", spiega l'assessore alla sanità della Regione Alessio D'Amato. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

18:54 - In Lazio 1414 positivi

Sono 1414 i positivi nel Lazio mentre i ricoverati sono 718. In terapia intensiva si trovano 96 pazienti e 600 sono in isolamento domiciliare. I decessi sono in totale 63, lo stesso numero delle persone guarite. Il totale dei casi esaminati ammonta a 1540. Questi i dati diffusi dalla Regione Lazio.

18: 14 - Elemosiniere del Papa visita istituti in isolamento dopo il contagio delle suore

Questa mattina l'Elemosiniere del Papa, il cardinale Konrad Krajewski, si è recato presso la Casa Generalizia delle Figlie di San Camillo a Grottaferrata e presso la Congregazione delle Suore Angeliche di San Paolo sulla via Casilina, le due comunità che, da venerdì scorso, sono state messe in isolamento perché molte delle religiose sono state trovate positive al Coronavirus. Krajewski ha portato in dono alcuni prodotti delle Ville Pontificie di Castel Gandolfo, come ha fatto anche per una casa di riposo con due casi di Coronavirus tra gli operatori. Una nota dell'Elemosineria apostolica spiega che i doni sono stati portati per fare sentire alle suore "la vicinanza e l'affetto del Santo Padre, in questo momento di dura prova e difficoltà". La Casa di riposo visitata è la Giovanni XXIII, gestita dall'Associazione Sorelle della Carità: la struttura è stata posta in quarantena, dopo aver riscontrato due casi positivi di Coronavirus tra gli operatori sanitari.

17:12 - Accordo tra Regione e albergatori per isolamento asintomatici

La Regione Lazio e i rappresentanti delle associazioni di categoria degli albergatori del Lazio, Federalberghi, Confesercenti e Unindustria hanno stretto un accordo per reperire fino a 3.000 posti letto. Potranno essere ospitati presso le strutture alberghiere idonee le persone positive a coronavirus e asintomatiche, che non hanno bisogno di specifica assistenza sanitaria ma che sono impossibilitati a trascorrere il periodo di isolamento presso le proprie abitazioni. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

16:49 - Regione Lazio: "Tampone per sanitari a rischio"

"In attesa del test rapido abbiamo aggiornato le indicazioni per la sorveglianza fornite a tutte le aziende sanitarie locali e aziende ospedaliere per fare il tampone agli operatori sanitari a rischio". Lo precisa l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato. La nuova app della Regione 'LazioDrCovid' in collaborazione con i medici di medicina generale, ha già registrato circa 55 mila utenti che hanno scaricato l'applicazione e 1.300 medici di famiglia e 80 pediatri di libera scelta collegati.

16:47 - Nel Lazio oggi 157 casi, trend in calo

Il Lazio registra oggi un dato in calo rispetto alle ultime 24 ore con 157 casi di positività, con un trend per la prima volta all'11%, mentre i decessi sono stati 10. Continua l'aumento delle persone guarite che sono 63 in totale. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 3.447. "Non dobbiamo farci illusioni e tenere alta la guardia. Questa settimana sarà molto importante, molti dei nostri ospedali stanno mutando pelle per attivare 600 posti per COVID-19", spiega l'assessore alla sanità della Regione Alessio D'Amato.

16:12 - Oggi denunciate 14 persone a Roma, 200 nel weekend

Sono oltre 30mila le verifiche eseguite dagli agenti e 200 le persone denunciate in questo fine settimana, la maggior parte per spostamenti senza un valido motivo. Questa mattina le pattuglie hanno svolto già circa 10mila accertamenti e in 14 casi è scattata la denuncia. Disparate le scuse dei trasgressori: un uomo fermato a piazza Venezia, proveniente da Torino, con mezzi personali, ha dichiarato di essere venuto a Roma in pellegrinaggio. Chiuse diverse attività commerciali per mancata osservanza degli orari di chiusura imposti, come ad esempio un'esercizio di vendita di prodotti alimentari in zona Tor Pignattara e una frutteria in zona Balduina, i cui gestori sono stati denunciati.

16:05 – La sindaca di Roma: “No spesa giorno dopo giorno”

"La Regione ha deciso di ridurre l'orario di apertura dei supermercati. Io a 48 ore dall'ordinanza ho fatto un’osservazione: ci sono le file che continuano ad aumentare". Così commenta in una diretta Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi. "La prima considerazione è quella che ha fatto anche Conte - ha aggiunto - non c'è carenza di generi alimentari, quindi non dobbiamo andare a fare la spesa per mesi e mesi. Ma non si può neanche fare la spesa solo per prendere un pacco di pasta e il giorno dopo un pacco di caffè. Per rispetto di tutti e non fare aumentare le file all'infinito è bene quindi fare spesa facendo un po' di scorte, per qualche giorno, per lasciare spazio a tutti. Ho chiesto comunque alla Regione di rivedere gli orari, perché orari più ampi consentono di diminuire la concentrazione di persone"

15:57 – Raggi: “In arrivo mascherine per i lavoratori”

Riguardo all'approvvigionamento di mascherine per i dipendenti capitolini, "Roma Capitale ha avviato contratti con ditte e società, prevalentemente straniere. Oggi arrivano 2000 chirurgiche come test da una azienda, 20 mila venerdì". Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, nel corso di una diretta Facebook. "Nel frattempo abbiamo 150mila ffp2 e 3 destinate ai lavoratori dei servizi pubblici essenziali. In particolare Atac ha attualmente a disposizione 30 mila mascherine e ne ha ordinate altre 100 mila. Ama ne ha circa 60 mila. La polizia locale ha delle scorte ma saranno rimpinguate nei prossimi giorni con questi ordini. I tassisti saranno riforniti con questi stock". Raggi ha anche annunciato che per i tassisti arriveranno "i bagni chimici nelle postazioni" così come da loro richiesto nei giorni scorsi.

15:39 - Raggi: "Più sanificazioni nelle strade market e farmacie"

"Le sanificazioni delle strade della città sono state intensificate. In particolare stiamo dando la priorità alle strade più frequentate", ovvero le vie dove si trovano "mercati, farmacie, supermarket, fermate bus e ospedali". Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, durante una diretta su Facebook. "A oggi - ha aggiunto in un tweet - sanificati 50 mila cassonetti e utilizzati oltre 700 mila litri di igienizzante". Poco prima, la sindaca aveva fatto il punto sul numero di denunciati nella Capitale: "Proseguono i controlli della Polizia locale per evitare che qualcuno trasgredisca le norme e metta a rischio la salute di tutti gli altri cittadini. In questo week-end effettuati oltre 30 mila controlli in tutta la città e 200 denunce", le sue parole. 

15:38 - Sciopero generale dei metalmeccanici il 25 marzo

I sindacati metalmeccanici Fim, Fiom e Uilm del Lazio, “in assenza di misure concrete per la messa in sicurezza dei lavoratori, proclameranno per il 25 marzo lo sciopero generale della categoria". Le tre sigle rimarcano così la richiesta di fermare "tutte le attività non essenziali" e di mettere in sicurezza tutte le altre, dotando i lavoratori dei dispositivi di protezione, affermando anche: "Basta indugi, la sicurezza viene prima di tutto".

14:52 - Omicidio nella "zona rossa" di Fondi, un fermato

Un agricoltore di 69 anni è stato aggredito e ucciso a Fondi, zona rossa a causa dell'emergenza Coronavirus. Per l'omicidio è stato fermato un uomo, la cui posizione è al vaglio degli inquirenti. A quanto emerso dai primi accertamenti, si tratterebbe di una persona che in passato ha lavorato per la vittima. Da un primo esame esterno del cadavere, l'agricoltore sarebbe stato picchiato violentemente fino a causarne la morte. Sul caso sono in corso le indagini dei carabinieri di Latina. 

14:43 - 5 nuovi casi nel Reatino, sono 32 in tutto

"All'esito delle indagini eseguite nelle ultime ore si evidenziano 5 nuovi soggetti positivi al test Covid-19 residenti nei comuni di Rieti, Fara in Sabina, Nerola (Roma). In provincia di Rieti salgono pertanto a 32 i soggetti positivi al test". E' quanto riferisce il nuovo bollettino sanitario diramato dalla direzione generale della Asl di Rieti. 

12:23 - Lo Spallanzani: "223 positivi, 76 dimessi"

I pazienti Covid-19 positivi "sono in totale 223 e di questi 24 necessitano di supporto respiratorio". Sono i dati che rende noti la direzione sanitaria dell'Istituto Spallanzani. Poi: "In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 76". L'Istituto Spallanzani rende noto anche che che il poliziotto "appartenente al Commissariato di Spinaceto e da noi ricoverato, nella giornata di ieri è stato estubato e respira autonomamente".

11:41 - Poliziotto di Pomezia respira autonomamente

"Il poliziotto di Pomezia respira autonomamente. Ne siamo felici. L'ho comunicato personalmente al Questore di Roma una volta appresa la notizia dal direttore sanitario dell'Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani. Un grazie agli operatori delle Forze dell'ordine per il contributo straordinario che stanno dando. Ho appreso inoltre nello stesso momento dal Direttore generale della Asl Roma 6 che è guarito anche il figlio del poliziotto isolato a domicilio e questa è davvero un'ottima notizia". Questa è la nota dell'assessore regionale a Sanità e Integrazione socio sanitaria, Alessio D'Amato.

11:07 - Ospedale Paoline di Albano trasformato in Covid

L'ospedale Regina Apostolorum di Albano (Roma), di proprietà delle Figlie di San Paolo e accreditato al sistema sanitario nazionale, "si è trasformato come riferimento della zona dei Castelli Romani, per i pazienti affetti da Coronavirus". Lo riferiscono le suore Paoline. Con i posti messi a disposizione è diventato un hub Covid-19 della Regione Lazio, dopo l'ospedale Lazzaro Spallanzani. I posti letto messi a disposizione sono 70. I primi pazienti arrivati (20) sono stati posizionati nel terzo piano della struttura. 

10:34 - I dati del contagio nel Lazio

"Dei casi finora confermati nel Lazio il 50% è ricoverato in una strutta sanitaria, il 36% è in isolamento domiciliare e il 6% è in terapia intensiva. I guariti sono il 4%. L'età mediana dei casi positivi è 59 anni. Il 61% è di sesso maschile e il 39% di sesso femminile. I casi positivi sono così distribuiti: il 47,1% è residente a Roma città, il 23,3% nella Provincia, il 6,3% a Frosinone, il 2,2% a Rieti, il 6,8% a Viterbo e il 12,9% a Latina. L'1,4% proviene da fuori Regione. Per quanto riguarda infine la nuova App 'Laziodrcovid' ha raggiunto i 51.562 utenti registrati, 1.285 i medici di famiglia e 60 i pediatri di libera scelta collegati alla piattaforma", è quanto reso noto dall'Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

9:49 - Ad Ostia al via raccolta fondi aiuto senzatetto

"Sempre dalla parte dei Nessuno": ad Ostia al via la raccolta di fondi per aiutare i senzatetto che durante l'emergenza coronavirus rischiano di non riuscire più a racimolare neanche i pochi soldi per mangiare. "Per i senzatetto oltre alla paura del contagio da covid 19 c'è anche un problema di sostentamento. Con i negozi chiusi, meno persone in giro e la paura del virus. Chi non ha una casa fa ancora più difficoltà a trovare aiuti, per mangiare e per l'igiene personale. Abbiamo deciso – affermano il presidente dell'Associazione Prodeitalia, Giorgio Bergo, e l'avvocato Francesca Scoppetta - di avviare una raccolta fondi da destinare direttamente alla Comunità di Sant'Egidio che nel territorio del X Municipio già si muove con famiglie in difficoltà e clochard e sa dove andare. Con i soldi che raccoglieremo verranno aiutati i senzatetto per i quali purtroppo non è stata prevista alcuna forma di aiuto con il decreto Cura Italia. I volontari di Sant'Egidio proveranno anche a reperire le mascherine e i presidi sanitari indispensabili per chi già vive in condizioni igienico sanitarie precarie". Chiunque vorrà aderire all'iniziativa potrà fare una donazione direttamente al conto corrente della Comunità di Sant'Egidio – ACAP - BCC - Ostia. Iban IT47D0832703249000000002041.

7:01 - Indagine epidemiologica su contatti del 34enne morto

"In merito al decesso del ragazzo di 34 anni al Policlinico di Tor Vergata da prime notizie acquisite dall'indagine epidemiologica svolta dal servizio di prevenzione della Asl Roma 2 emerge che il ragazzo, che lavorava in un call center, era stato a Barcellona dal 6 all'8 marzo e il 9 marzo è stato il suo ultimo giorno di lavoro e poi si era posto in auto isolamento". Lo comunica l'Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio. Il 34enne "ha mostrato i primi sintomi di febbre il giorno 11 e il 16 è stato trasferito, su indicazione del suo medico, in ambulanza e ricoverato al Policlinico di Tor Vergata dove entrava in terapia intensiva. Oggi è avvenuto il decesso ed è stato disposto l'esame autoptico per chiarire le cause della morte. Domani verrà svolto un sopralluogo da parte dei servizi di prevenzione della Asl Roma 2 presso il call center e ci sarà una prima relazione sull'indagine epidemiologica".

Roma: I più letti