Coronavirus, italiano in quarantena alla Cecchignola trasferito allo Spallanzani

Lazio

Si tratta di uno dei 56 cittadini italiani rimpatriati dalla zona di Wuhan in Cina e inizialmente messi in isolamento, in osservazione, alla città militare della Cecchignola a Roma

E' stato trasferito all'ospedale Spallanzani di Roma uno dei 56 italiani rimpatriati dalla zona di Wuhan in Cina e messi in quarantena alla città militare della Cecchignola a Roma. Sul paziente, un uomo adulto, per il quale si sospetta il contagio da coronavirus, sono ancora in corso gli accertamenti. 

Le condizioni del paziente

"Il paziente, in buone condizioni generali, presentava un modesto rialzo termico. Gli accertamenti sono ancora in corso", comunica la Direzione Sanitaria dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani. Secondo quanto si è appreso il trasferimento è scattato dopo un esame che ha rivelato alcuni sospetti. 

I controlli

Nell'ambito delle misure di controllo messe in atto sui 56 italiani in isolamento alla Cecchignola, le analisi condotte sui tamponi hanno evidenziato questa mattina un sospetto di coronavirus 2019-nCoV. Lo si legge in una nota del Ministero della Salute. Di conseguenza sono stati disposti ulteriori accertamenti sul paziente, trasferito e messo in isolamento all'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma nel primo pomeriggio. "L'Ares 118 ha portato a termine il trasporto in biocontenimento con la Centrale operativa di Roma", precisa in una nota l'assessore alla Sanità e l'Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24