Green pass, Lega alla Camera vota con Fdi. Letta: "Gravissimo, inaffidabili per governo"

Politica

Il Carroccio ritira i propri emendamenti ma appoggia in aula quelli di Fratelli d'Italia. Di Maio: "Preoccupati per la stabilità del governo". Fiano (Pd): "Irresponsabilità e incoerenza sono le caratteristiche scelte da Salvini e dai suoi quando si affrontano gli argomenti più delicati per i cittadini". Meloni: "Sono contenta se quella parte del centrodestra che ha scelto di sostenere Draghi non si piega alla volontà della sinistra"

Tensione nella maggioranza dopo il voto alla Camera sugli emendamenti al decreto green pass. Dopo aver ritirato le proprie proposte di modifica, la Lega ha infatti votato a favore delle richieste avanzate da Fdi che miravano a eliminare l'obbligo della carta verde per i ristoranti al chiuso. Gli emendamenti sono stati bocciati, ma Pd e M5s hanno attaccato i parlamentari del Carroccio. "Trovo gravissimo l'atteggiamento della Lega, dimostra irresponsabilità e dimostra che la Lega non ha a cuore la salute degli italiani e che non è un partner di governo affidabile", ha detto il segretario del Pd Enrico Letta. "Dobbiamo essere preoccupati per la stabilità del governo. Se si creano fibrillazioni, è chiaro e evidente, si impensierisce la serenità del percorso", è la reazione di Luigi Di Maio, ministro degli Esteri ed esponente del M5s. Mentre Giorgia Meloni, leader di Fdi, esulta: "Sono contenta se quella parte del centrodestra che ha scelto di sostenere Draghi non si piega alla volontà della sinistra".

Pd e M5s: "Lega incoerente"

vedi anche

Scuola e Green pass: come funzionerà la piattaforma per i controlli

"Non alcuni esponenti ma, come dimostrano i numeri, tutta la Lega ha votato l'emendamento di FdI e quindi contro il governo. 134 voti sono in pratica la somma dei loro voti più quelli dell'opposizione. Irresponsabilità e incoerenza nei confronti del governo sono evidentemente le caratteristiche scelte da Salvini e dai suoi quando si affrontano gli argomenti più delicati per i cittadini". Lo afferma Emanuele Fiano del Pd riferendosi al voto nell'Aula della Camera sulla norma relativa al green pass nel dl Covid. Anche M5s, con il capogruppo Davide Crippa, ha osservato: "Per la prima volta oggi si è palesato in Aula un voto di appoggio da parte di una forza di maggioranza ad un emendamento presentato dall'opposizione. Ma c'è una questione di coerenza: in Cdm avete approvato il provvedimento e poi in parlamento appoggiate un emendamento che chiede l'abolizione del green pass. Dovete chiarire agli italiani da che parte state".

Salvini: "Il governo non dipende da una pizza col green pass"

vedi anche

Green Pass, da Confindustria ok all’obbligo sul posto di lavoro

Oggi tutti i partiti della maggioranza, compresa la Lega, avevano annuciato il ritiro degli emendamenti sul green pass e il governo non ha quindi posto la questione di fiducia a decreto all'esame dell'Aula. Il leader della Lega aveva comunque anticipato il voto degli esponenti del Carroccio ad alcuni degli emendamenti critici presentati dall'alleato di centrodestra all'opposizione, Fdi. "Non penso che il governo dipenda dal fatto che uno voglia andare al ristorante a mangiarsi la pizza con o senza il green pass. Penso che il governo abbia altre sfide ben più ambiziose rispetto a queste" ha spiegato Salvini.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24