M5S, Di Battista: Conte è una persona leale che difendo

Politica

Le dichiarazioni dell'ex Cinque Stelle a Start, su Sky TG24: "Oggi il Movimento, che non doveva governare con nessuno, governa con tutti. Draghi sta facendo pasticci con la campagna vaccinale. Conte? Vedremo, per convincermi non servono poltrone ma linee politiche"

“Con Conte c’è un rapporto leale, lo rispetto moltissimo. Vedremo quel che farà. Io non mi convinco con le poltrone ma con le linee politiche". Così a Start, su Sky TG24 l’ex esponente del M5S Alessandro Di Battista. "Oggi Conte sta provando a dare una linea politica al M5S, che gli consiglio di condividere il più possibile con gli iscritti", aggiunge Di Battista, "rispetto il ruolo che ha portato avanti e le scelte che ha portato avanti nell’ultima fase del suo ultimo governo”. 

"Al governo con tutti"

"Il Movimento per un periodo è stato una forza molto compatta - dice Di Battista - perché si aveva tutti le stesse opinioni o quantomeno lo stesso obbiettivo, poi sono sorti alcuni dissidi non personali ma di idee. Tuttora oggi ho idee profondamente contrarie all’attuale M5S. La verità è che oggi il M5S, che una volta non doveva governare con nessuno, governa con tutti e sostiene un governo profondamente conservatore, che sta facendo pasticci sulla campagna vaccinale. Se gli stessi pasticci fossero avvenuti qualche mese fa col governo Conte bis, Conte sarebbe stato crocifisso in sala mensa”.

 

Grillo e Di Maio

Grillo “è un amico - dice Di Battista - e una persona alla quale sono molto grato, con il quale abbiamo avuto dei dissidi. Io sono una persona che non porta rancore perché ricordo tutto quello che ha fatto per il Paese e per me, perché mi ha dato una grande opportunità”. A Start, su Sky TG24 l’ex esponente del M5S Alessandro Di Battista ha risposto anche alla domanda su Luigi Di Maio: “Siamo stati fraterni amici per un grande periodo. C’è un grande rispetto reciproco ma mai forse come in questo periodo c’è una grande differenza di vedute e di opinioni politiche”. 

A difesa di Virginia Raggi

“Oggi non si parla di temi. Il M5S, così come il PD, non dice quello che vuole fare. Dove sono determinate battaglie politiche? Suggerisco di tirare fuori i temi, anche nei Comuni, dicano cosa vogliono fare. Soltanto Virginia Raggi ha tirato fuori un programma e forse anche per questo è la più attaccata, soprattutto dal PD. Ritengo che i dirigenti del M5S dovrebbero difenderla maggiormente e rispondere anche a tono a degli attacchi scomposti e falsi. Per me Raggi va difesa molto di più".

L'opposizione

"In Italia non esiste opposizione - aggiunge l'ex 5 stelle -. In nessun altro Paese ex di estrema destra con ex di estrema sinistra, democristiani che non muoiono mai, liberali, moderati, conservatori e liberaldemocratici stanno tutti al governo insieme. Succede solo in Italia. Giorgia Meloni? E' all’opposizione in Parlamento e ha scelto una posizione corretta -precisa Di Battista - ma di fatto non porta avanti un’opposizione reale rispetto a determinate scelte del governo avallate da Forza Italia e dalla Lega, che sono i suoi partner di governo al di fuori del Parlamento. Oggi opposizione la fanno solo gli ex M5S, è questa la verità”. 

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24