Covid19, Mattarella assegna le onorificenze al merito. "Ora serve responsabilità comune"

Politica
©LaPresse

"Dobbiamo fare tutti la nostra parte, con le mascherine e il distanziamento", ha detto il presidente, riferendosi alla situazione attuale che sta attraversando il nostro Paese. "Ogni reparto economico - ha aggiunto - deve poi pensare all'interesse generale di far scomparire la pandemia"

Sono state 56 le persone premiate al Quirinale con le onorificenze al merito della Repubblica italiana (Omri), conferite il 3 giugno scorso a cittadini che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza del coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE). "In questa fase serve la
responsabilità collettiva - ha detto il presidente Mattarella - comportamenti diffusi, tutti siamo chiamati a contribuire e a sconfiggere la pandemia, con i
comportamenti, le mascherine, il distanziamento".

"Vi siete impegnati ad assicurare sostegno a chi era in difficoltà"

approfondimento

Coronavirus, la situazione in Italia: grafici e mappe

"I meriti acquisiti non si esauriscono nel ricordo di un giorno ma permangono - ha continuato Mattarella, prima iniziare con le premiazioni -. Vi siete impegnati per la cura di coloro che erano malati per il Covid, vi siete impegnati ad assicurare con forte sostegno e ad aiutare chi era in condizioni di disagio, vi siete impegnati affinchè il nostro Paese non rimasse paralizzato assicurando trasporti e collegamento. Come voi, tanti italiani e italiane lo hanno fatto. Voi qui li rappresentate tutti".

"Quanto avvenuto in passato non è stato una parentesi"

approfondimento

Covid-19, in Italia 9.338 nuovi casi: i focolai regione per regione

"Sembra avvicinarsi una nuova fase di emergenza e questo richiede fiducia nella possibilità che il Paese possa superarla", ha continuato il presidente, sottolineando che "questo momento difficile ci rammenta che quanto è avvenuto in passato non è stato una parentesi ma questa fase va affrontata con terapie, impegno, organizzazione, sapendo che abbiamo maggior preparazione rispetto a marzo e aprile quando il fenomeno era sconosciuto". Riguardo alla nuova fase che si trova ad affrontare l'Italia, secondo Mattarella "dobbiamo avere senso di responsabilità ma anche maggior fiducia. Evitando contatti superflui, siamo chiamati a fornire il nostro contributo per evitare di ricadere nelle condizioni di marzo-aprile. Siamo chiamati ad una prova d'orgoglio".

I premiati erano già stati nominati Cavalieri della Repubblica

approfondimento

Coronavirus, Mattarella nomina Cavalieri al merito

I nomi delle 56 persone premiate da Sergio Mattarella sono gli stessi che il 3 giugno sono stati nominati Cavalieri della Repubblica, il primo grado delle onorificenze conferite dal presidente della Repubblica. Tra questi, ci sono Annalisa Malara e Laura Ricevuti, rispettivamente anestesista di Lodi e medico del reparto medicina di Codogno che hanno curato il "paziente uno" e Fabiano Di Marco, primario di pneumologia all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo ha raccontato la situazione della città e dell’ospedale

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24