Risultati elezioni comunali Reggio Calabria, ballottaggio Falcomatà (csx)-Minicuci (cdx)

Politica
©Ansa

Gli abitanti del capoluogo di provincia calabrese sono stati chiamati a scegliere il nuovo sindaco e a rinnovare il Consiglio comunale. In corso lo spoglio. Sono otto gli aspiranti primo cittadino. Testa a testa tra l'uscente, candidato del centrosinistra, e lo sfidante di centrodestra

A Reggio Calabria sarà il ballottaggio a decretare il nuovo sindaco. Al secondo turno Giuseppe Falcomatà del centrosinistra e Antonino Minicuci del centrodestra, che hanno ottenuto rispettivamente il 37,1% e il 33,8% dei voti. A seguire Angela Marcianò con il 13,9%. L'affluenza è stata del 67,03% (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - COME SONO ANDATE LE COMUNALI).

 

In corsa c'erano nove candidati, tra cui il primo cittadino uscente Giuseppe Falcomatà. Il capoluogo calabrese è una delle oltre 900 città italiane in cui, nell’Election day, si sono tenute le elezioni amministrative, le Regionali, oltre al referendum sul taglio dei parlamentari e le Suppletive, in alcune zone del Veneto e della Sardegna (LA MAPPA ELETTORALE DI REGGIO CALABRIALO SPECIALE ELEZIONI).

Chi erano i candidati

vedi anche

La mappa elettorale di Reggio Calabria

I candidati alla poltrona di sindaco erano nove. Giuseppe Falcomatà, avvocato ed esponente del Pd, classe 1984, è il primo cittadino uscente e punta a un secondo mandato. È il candidato del centrosinistra e oltre a Pd e Italia viva, lo sostengono altre nove liste. A contendegli il ruolo c'è Antonino Minicucicandidato del centrodestra, indicato dalla Lega. È stato direttore generale alla Città Metropolitana e segretario comunale a Genova. A sostenerlo Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Cambiamo con Toti, e altre 6 liste. Il Movimento 5 stelle ha candidato Fabio Foti, 54 anni, medico chirurgo specializzato in microbiologia e virologia clinica. Tra i candidati c’era anche Klaus Davi, noto giornalista, opinionista televisivo e massmediologo. A sostenerlo una lista civica con il suo nome. Poi c'era Saverio Pazzano, insegnante di lettere, impegnato nello scoutismo e nella cooperazione internazionale, che è considerato vicino alla sinistra ed è sostenuto da due liste civiche: La Strada e Riabitare Reggio. Fabio Putortì, classe 1976, è un giurista e consulente d’impresa il cui impegno civico è cominciato con la creazione del Comitato pro aeroporto dello Stretto, in difesa del “Tito Minniti” di Reggio Calabria. Lo ha sostenuto la lista Miti – Unione del SudPino Siclari, ex docente di filosofia ora in pensione e attivista sindacale, è stato il candidato del Partito comunista dei lavoratori. Maria Laura Tortorella era sostenuta dalla lista Patto civico. Commercialista e scout Agesci, attualmente lavora alla Prefettura di Reggio Calabria. Angela Marcianò è professoressa associata di diritto del lavoro all’università di Messina. Dal 2014 al 2017 è stata assessore esterno al Comune di Reggio con deleghe ai Lavori pubblici. È stata la candidata di Msi Fiamma Tricolore, Identità reggina, Per Reggio Città metropolitana e In marcia.

Politica: I più letti