Risultati elezioni comunali Chieti 2020, ballottaggio tra Di Stefano e Ferrara

Politica
©Ansa

Nella città abruzzese sarà necessario il secondo turno. tra il candidato del centrodestra e quello del centrosinistra. Gli elettori, infatti, sono stati chiamati a scegliere il primo cittadino che sostituirà Umberto Di Primio e a rinnovare il Consiglio comunale. Cinque i candidati in corsa, 19 le liste

A Chieti sarà necessario il ballottaggio per eleggere il nuovo sindaco. A sfidarsi saranno Fabrizio Di Stefano del centrodestra, che ha ottenuto il 38,8% dei voti, e Pietro Diego Ferrara del centrosinistra, che ha ottenuto il 21,5%. Non ce la fa Bruno Di Iorio che si ferma al 20,34%. L'affluenza è stata del 67,87% (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

 

Il 20 e il 21 settembre gli elettori del comune abruzzese sono stati chiamati alle urne per scegliere il primo cittadino che sostituirà Umberto Di Primio e per rinnovare il Consiglio comunale. Erano cinque i candidati in corsa per le elezioni amministrative, 19 le liste. Chieti è una delle oltre 900 città in cui, oltre al referendum sul taglio dei parlamentari, si sono tenute le elezioni comunali (LA MAPPA ELETTORALE DI CHIETI - LO SPECIALE ELEZIONI).

Chi erano i candidati

vedi anche

La mappa elettorale di Chieti

A sfidarsi per la poltrona di sindaco di Chieti si sono presentati in cinque. Il M5s ha candidato Luca Amicone. Fabrizio Di Stefano è il nome scelto da Lega, Fratelli d’Italia, IdeAbruzzo, Giustizia sociale, Popolo della famiglia e Udc. Il centrosinistra risponde con Pietro Diego Ferrara, sostenuto da Pd, Chieti per Chieti, Ferrara sindaco, La sinistra con Diego sindaco. In corsa anche Paolo De Cesare, con le liste Azione politica, Chi ama Chieti, Chieti c’è, La Teatinità. Bruno Di Iorio è invece il candidato di Azione democratica, Bruno Di Iorio sindaco di Chieti, Chieti viva e Forza Chieti. 

Politica: I più letti