Coronavirus, Conte all'Onu: "Trasformare questa crisi in opportunità"

Politica

Il premier al summit virtuale dell'Onu sul Covid-19: "Il virus ha mostrato la nostra fragilità globale, ora serve rafforzare la nostra 'resilienza' e i nostri sistemi sanitari". Poi sottolinea:  “Sin dall'inizio l'Italia è stata in prima linea"

"Il virus ha mostrato la nostra fragilità globale, ora serve rafforzare la nostra 'resilienza' e i nostri sistemi sanitari, ma anche proteggere e ricostruire su una nuova base il nostro tessuto sociale ed economico". È questo l’appello lanciato dal premier Giuseppe Contente all'evento virtuale di alto livello "Financing for development in the era of covid -19 and beyond", promosso dalle Nazioni Unite, Canada e Giamaica. "Dobbiamo tramutare la crisi in un'opportunità per trasformare le nostre società”, ha detto il premier sottolineando che l’Italia “agirà di conseguenza, non solo perché crediamo fortemente in un multilateralismo efficace, ma anche perché sentiamo una particolare responsabilità come presidenza entrante del G20" (AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE).

Conte:  "Italia in prima linea"

approfondimento

Coronavirus, la situazione in Italia: grafici e mappe

Conte ha poi spiegato che “sin dall'inizio l'Italia è stata in prima linea nella lotta contro il coronavirus. Durante il picco della crisi abbiamo ricevuto un grande aiuto dai nostri partner internazionali, in cambio vogliamo dare un contributo chiave ai nostri sforzi collettivi come abbiamo dimostrato con il lancio e il finanziamento dell'Accesso a Covid-19 Tools Accelerator. Questa è solidarietà in azione". Il premier ha inoltre ribadito che la presidenza italiana del G20 "metterà la gente, il pianeta e la prosperità al centro dell'agenda".

Cooperazione internazionale contro il Covid-19

approfondimento

Coronavirus, dal primo caso ai contagi: le tappe. FOTO

Guardando allo scenario attuale, Conte ha sottolineato anche come in questo momento "la cooperazione internazionale, la visione comune e la solidarietà dei leader oltre i confini" siano fondamentali "per avere successo" contro il Coronavirus e la crisi economica che la pandemia sta generando. Il premier è atteso il prossimo 17 giugno alle 9.30 in Aula alla Camera per le comunicazioni in vista del Consiglio europeo del 18 e 19 giugno.

Politica: I più letti