Allerta rossa a Genova: rinviata la convention di Cambiamo!, il partito di Giovanni Toti

Politica

Le cattive condizioni meteo previste sabato su gran parte della Liguria hanno costretto il governatore ad annullare la due giorni di lavoro che avrebbe dovuto lanciare il suo nuovo movimento politico. Erano attesi circa mille partecipanti

È stata rinviata a causa dell'allerta rossa su Genova la prima convention nazionale di Cambiamo!, il movimento politico lanciato dal governatore della Liguria Giovanni Toti. L'evento si sarebbe dovuto tenere sabato e domenica alla Fiera del capoluogo ligure. "La mia priorità", ha detto Toti, "non può che essere quella di tutelare i cittadini liguri e tutte le persone che avrebbero dovuto raggiungere la Fiera di Genova. L'attenzione è alta e non possiamo permetterci di correre inutili rischi". Le date del nuovo incontro non sono state ancora decise. 

Maltempo, le raccomandazioni di Toti ai liguri

"Invito i cittadini liguri ad avere grande prudenza domani negli spostamenti", ha raccomandato il governatore Giovanni Toti durante una diretta Facebook, "dalla mezzanotte di oggi sulla Liguria passerà una perturbazione che i nostri meteorologi definiscono molto importante, su un territorio su cui sono caduti 1200 millimetri di pioggia negli ultimi venti giorni". Per sabato Arpal prevede un'ondata di maltempo da allerta rossa sul centro ponente della Liguria. "Il nostro territorio è molto impregnato", ha spiegato ancora il governatore, "i bacini dei fiumi reagiranno evidentemente di conseguenza, lo stillicidio di frane in corso significano che il nostro è un territorio fragile, da cui ci dobbiamo aspettare reazioni irruente".

Cosa prevedeva il programma della convention

Il programma della convention prevedeva due giorni di lavoro e confronto sulle vicende più importanti del Paese, con una parte dedicata anche al crollo del ponte Morandi e la presentazione ufficiale del nuovo partito. Erano attesi circa mille partecipanti, di cui quasi 400 sono senatori, deputati, sindaci e amministratori che hanno aderito alla nuova formazione politica. Era prevista anche la presentazione, da parte di Giovanni Toti e Marco Bucci (sindaco di Genova e commissario alla ricostruzione del viadotto Polcevera), della prima "case history" dedicata al ponte Morandi. Domenica mattina, invece, era in programma la presentazione vera e propria del nuovo movimento Cambiamo!, con il discorso di chiusura affidato allo stesso Toti.

Toti: “Siamo la sinistra del centrodestra”

“Per metà del tempo ci concentreremo sulla Liguria, visto che si vota tra pochi mesi e io ho molta voglia di dedicare anche i prossimi cinque anni della mia vita alla Regione - aveva detto Giovanni Toti giovedì in un’intervista al Corriere della Sera - l'altra metà del tempo la dedicheremo alle prospettive di un centrodestra nazionale che non può prescindere da questo laboratorio ligure”. I sondaggi danno a Cambiamo! quel 2% in grado di portare il centrodestra sopra il 50%: "E la nostra storia è appena iniziata - ha aggiunto Toti - il centrodestra è trainato muscolarmente da Salvini e dalla Meloni. Ma per vincere e poi governare serve un contributo come il nostro. Siamo la sinistra del centrodestra”.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.