Mara Carfagna: “Salvini? Non sarà lui il leader del centrodestra”

Politica

La deputata di Forza Italia respinge l'ipotesi del vicepremier alla guida della coalizione: "Abile a portare la Lega al 30%, ma il centrodestra è altro". E sul ruolo di Berlusconi spiega: "Milioni di elettori lo hanno confermato leader ma non può fare tutto da solo"

"Matteo Salvini leader? Lui è stato abile a portare la Lega dal 4 al 30%, ma il centrodestra è un'altra cosa". Risponde così la deputata di Forza Italia Mara Carfagna, in un'intervista a La Stampa, all'ipotesi che il vicepremier e ministro dell'Interno guidi la coalizione tra Lega, Fi e Fratelli d'Italia. Alla domanda se è giunto il momento di un centrodestra con una leadership rinnovata, replica: "Le leadership non si costruiscono e né si archiviano in laboratorio. Berlusconi è stato confermato leader da milioni di elettori".

"Berlusconi confermato leader ma non può fare tutto da solo"

Sul ruolo di Berlusconi, Carfagna aggiunge: "Non può fare tutto da solo, il partito non può pesare sulle sue spalle: c'è bisogno di una struttura, organismi che si assumono responsabilità della linea politica, scelte sul territorio. E gli staff non li sostituiscono. Lo dicono in tanti in giro per l'Italia". E poi: "Si può fare un congresso o può essere lui stesso a nominarli. Ma bisogna superare lo status quo. Chi lo difende lavora per i nostri competitor". Possibile una scissione degli azzurri? "La nostra discussione interna rientra nella fisiologia di un grande partito. E poi scissione da parte di chi? Toti mi pare averla già consumata e faccio gli auguri alla Meloni", risponde.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24