Mattarella: "Il cinema è importante per il sistema-Paese"

Politica

Il presidente della Repubblica al Quirinale alla cerimonia delle cinquine dei candidati ai David di Donatello: “Chi sostiene che la cultura non ha a che fare con l'economia non è un vero economista''. E sul ruolo dell'Europa: "Sia unita e sfidi soggetti globali"

"La dimensione industriale del cinema, la sua valenza economica e produttiva hanno grande importanza per il sistema-Paese. È una dimostrazione ulteriore di quanto valga e di quanto pesi la cultura nello sviluppo di una società moderna”. È questo uno dei passaggi del discorso al Quirinale del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla presentazione delle cinquine dei premi David di Donatello che verranno consegnati stasera a Roma. “Chi sostiene che la cultura non ha a che fare con l'economia non è un vero economista'', ha aggiunto il capo dello Stato.

Mattarella: "Europa unita sfidi soggetti globali"

“Esiste un cinema europeo che non è solo la somma dei prodotti nazionali - ha proseguito Mattarella - e l'Europa deve giocare con saggezza le proprie carte per difendere, promuovere e valorizzare il proprio patrimonio di creatività e di cultura di fronte a competitori potenti, a soggetti globali”. Il presidente della Repubblica sottolinea che “i singoli Paesi rischiano di non farcela da soli e sentiamo il bisogno che l'Europa offra occasioni più grandi ai nostri progetti". E, aggiunge, "le opportunità offerte dalle nuove piattaforme, costituiscono una sfida a cui non si può rinunciare. Dall'incontro dei linguaggi e di tecniche il cinema può trarre forza, risorse, e nuove relazioni con il pubblico''.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24