Vaccini, ministro Grillo: sì a obbligo per morbillo, no per esavalente

Politica
Giulia Grillo (Foto archivio LaPresse)

La titolare del dicastero della Salute ha ribadito la volontà di superare il decreto Lorenzin per avere un sistema di obbligatorietà “intelligente e solo dove è necessario”, affiancato dalla “raccomandazione”

Favorevoli ai vaccini, ma con un uso intelligente dell’obbligo. Così il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha ribadito la posizione del governo in materia di vaccini, spiegando che l’obiettivo è superare il decreto Lorenzin: "Non siamo contro i vaccini, siamo favorevoli ma vogliamo che lo strumento dell'obbligo sia utilizzato in maniera intelligente e solo dove è necessario come si fa anche in altri Paesi. Ad esempio è necessario l'obbligo sul morbillo, mentre non lo è per l'esavalente, per il quale credo sia sufficiente la raccomandazione".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24