Legge di bilancio 2019, Di Maio: "Non voteremo mai un condono"

Politica
Il leader del M5s, Luigi Di Maio (Ansa)

Il vicepremier a proposito della manovra: "Se parliamo di pace fiscale ok, ma per anni abbiamo visto scudi fiscali e hanno sempre fatto pensare che in Italia ci potesse essere una via d’uscita all’evasione". Sulla pensione di cittadinanza: "È sul contratto"

"Il M5s non è disponibile a votare alcun condono". È questa la posizione di Luigi Di Maio, che ha ribadito il suo pensiero su alcuni contenuti della legge di bilancio 2019. "Quindi - ha detto il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico - se stiamo parlando di pace fiscale, di saldo e stralcio siamo d'accordo. Se invece parliamo di condoni non siamo assolutamente d'accordo". Poi il leader del M5s ha parlato anche della pensione di cittadinanza e, più in generale, dell’intera Manovra finanziaria: "Sono giorni decisivi, la pensione di cittadinanza è sul contratto".

No agli scudi fiscali

In tema di scudi fiscali, Di Maio ha motivato così il "no" da parte sua e del M5s: "Abbiamo già visto per anni i governi Renzi e altri fare scudi fiscali e hanno creato solamente un deterrente a comportarsi bene e hanno fatto sempre pensare che in questo Paese una via di uscita all'evasione ci potesse essere".

Giorni decisivi per la Manovra

Successivamente, ai giornalisti che chiedevano informazioni sulla manovra finanziaria, Di Maio ha risposto: "Questi sono giorni decisivi per la Manovra. Bisogna mantenere le promesse altrimenti è inutile che stiamo al governo. Abbiamo delle priorità: non solo il reddito di cittadinanza, ci sono temi importanti che noi abbiamo portato avanti per una vita e che bisogna affrontare. Come ad esempio, il taglio agli sprechi. Questa deve essere una legge di bilancio che vede il governo con in mano un paio di forbici e che cominci tagliare tutto quello che non serve. L'ho promesso - ha aggiunto - agli imprenditori e ai cittadini. Non ci dovranno essere più sprechi in questo Paese".

Nessun interesse losco sulla legge di bilancio

Infine, Di Maio ha parlato del fatto che si tratta della prima manovra di bilancio con il M5s al governo: "Non abbiamo interessi loschi in questa legge bilancio, anzi sarà la prima legge di bilancio che metterà al centro i cittadini e lascerà a casa quei personaggi che per anni hanno mangiato sulla pelle degli italiani e sulle loro tasche". Poi conclude: "La pensione di cittadinanza e nel contratto di governo e lo sappiamo sia noi che la Lega".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24