Voucher, Di Maio: “Se usati per sfruttare il M5s farà muro”

(Ansa)
3' di lettura

Il ministro dello Sviluppo economico si è detto favorevole alla reintroduzione dei buoni di pagamento: “È nel contratto di governo”. Ok anche da Boeri: “Abbiamo fatto passi avanti”. Il vicepremier sull’Ilva: “Piani Arcelor Mittal insoddisfacenti”

Sì alla reintroduzione dei voucher, a patto che non si aprano strade “che portano allo sfruttamento". È questa la linea espressa dal ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio sulla possibilità di rendere di nuovo utilizzabili buoni di pagamento, appoggiato dal vicepremier Matteo Salvini secondo cui “servono i voucher in agricoltura, turismo e lavori stagionali per combattere il lavoro nero, poi tutto è migliorabile in Parlamento ". Positivo anche il parere del presidente dell'Inps, Tito Boeri, che a Sky TG24 ha detto che sono stati fatti "passi in avanti importanti nella gestione" dei buoni.

Di Maio: proposte del Parlamento sono ben accette

Secondo Di Maio, il tema dei voucher nel decreto Dignità "se deve essere reintrodotto per sfruttare di nuovo la gente troverà un argine, anzi un muro in cemento armato del Movimento 5 Stelle". Il vicepremier ha sottolineato che “se vogliamo discutere della natura per cui erano nati - per lavori che non sono a rischio sfruttamento e richiedono un pagamento quotidiano - non abbiamo mai detto di essere contrari anzi è nel contratto di governo. Ma non permetteremo a nessuna forma giuridica di introdurre i voucher lasciando aperte strade che portano allo sfruttamento". Sul decreto Dignità - ha continuato Luigi Di Maio - sia sui voucher che sulla precarietà "se il Parlamento vuole fare delle proposte migliorative ben venga, l'importante è che non si entri mai più nel ragionamento per cui si dice 'o ce li fate sfruttare (i lavoratori ndr) o noi li licenziamo'. Non accetto nessun ricatto di questo tipo".

Boeri: passi avanti nella gestione dei voucher

Sulla questione voucher è tornato anche Tito Boeri che, ospite a Sky TG24, ha detto che i buoni di pagamento possono "essere uno strumento", anche perché "abbiamo fatto dei passi in avanti importanti nella gestione", con "le prestazioni occasionali, adesso riusciamo a gestire tutta la transazione sul sito dell'Inps". Il presidente dell’Inps ha poi sottolineato: "Trovo che in Italia quando si riscontra l'abuso dello strumento si abolisce lo strumento anziché intervenire sull'abuso". E, ha aggiunto, "noi avevamo fatto proposte per evitare gli abusi". Boeri però è anche tornato a commentare le parole del vicepremier Matteo Salvini, che nei giorni scorsi si era chiesto dove vivesse il presidente dell'Inps ("su Marte?"): "Forse qualcun altro, che negli ultimi periodi ha promesso di tutto e di più, adesso dovrebbe mettere un pochettino i piedi per terra": occorre "essere realistici e spiegare cosa si vuole davvero fare".

Di Maio sull’Ilva: piani Arcelor Mittal non soddisfacenti

In giornata Di Maio, nell'incontro con le rappresentanze sindacali dell'Ilva al Mise, ha anche dichiarato che i piani ambientali e occupazionali presentati da Arcelor Mittal "non sono soddisfacenti. Ci aspettiamo proposte migliorative, fortemente migliorative". E ha aggiunto che "sul piano ambientale ci sono novità, ma non entusiasmanti, sul quello occupazionale è tutto da vedere. Dobbiamo analizzare tecnicamente le loro proposte". Uno dei presupposti per far ripartire la trattativa, ha detto il vicepremier, "è un passo in più sul piano occupazionale, che invece in questo momento resta fermo al palo, dal punto di vista delle garanzie".

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"