Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Di Maio: "Reddito di cittadinanza priorità, va fatto subito"

2' di lettura

Intervenuto durante il question time alla Camera, il ministro del Lavoro ha ribadito la volontà di attuare la misura già dal 2018. Il leader del M5s ha assicurato che “non è una misura assistenzialista” ma uno "strumento di transizione"

Il reddito di cittadinanza (COS'È) "per me è la priorità e deve essere fatto subito, per attuarlo il prima possibile". Il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, ribadisce così, durante il question time alla Camera, la volontà di approvare uno dei punti principali del contratto di Governo Lega-M5s. Rispondendo a una interrogazione di FI sull'individuazione delle risorse per poter attuare la misura già dal 2018, Di Maio ha detto: "Le coperture le abbiamo indicate per anni in una proposta di legge, in parte discussa" in Parlamento. Il ministro ha assicurato che il reddito di cittadinanza “non è una misura assistenzialista” ma uno "strumento di transizione per riqualificare" le persone che hanno perso il lavoro e aiutarli a essere reinseriti nel mercato del lavoro.

"Per il reddito di cittadinanza tavolo a Palazzo Chigi"

Il ministro del Lavoro si è soffermato durante il question time anche sulle modalità dell'approvazione della misura del reddito di cittadinanza: "Con il presidente Conte abbiamo subito indetto un tavolo alla presidenza del Consiglio per coordinare i ministeri che se ne interesseranno e per realizzare questo strumento", che "prevede non solo diritti ma anche doveri nei confronti dello Stato".

"Oggi delibera vitalizi, poi pensioni d'oro"

Di Maio ha poi aggiunto: “Oggi arriva la delibera per il taglio dei vitalizi", già annunciata dal presidente della Camera Roberto Fico, "poi il governo passerà all'intervento sulle pensioni d'oro”. Il ministro ha ribadito l'intenzione del governo di ricalcolare le pensioni oltre 4mila/5mila euro al mese rimettendo mano alla parte retributiva che non è basata su contributi versati. "Chi non ha versato abbastanza contributi - ha detto - torna a prendere la pensione per la quale ha versato". Con le risorse recuperate si intendono "implementare le pensioni minime".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"