Governo, Di Maio apre a Lega o Pd, no a FI. Dem: irricevibile

Politica
di_maio_ansa

Il leader del M5s è intenzionato a proporre un accordo per un esecutivo da sottoscrivere con il partito di Salvini o con i dem. Chiusura per un’eventuale alleanza con Forza Italia. Marcucci (Pd): “Diremo a Mattarella che non siamo disponibili”. No anche da Gelmini (FI)

Il leader del M5s Luigi Di Maio lancia la proposta di un contratto di governo da sottoscrivere o con la Lega o con il Pd. (LO SPECIALE ELEZIONI) Secondo fonti vicine al Movimento, oltre all’apertura al partito di Salvini o al Partito democratico, Di Maio, ha posto il veto a qualunque alleanza con Forza Italia, considerandolo un partito che bloccherebbe ogni tentativo di riforma del sistema. Sarà questa dunque la posizione del M5s anche durante le consultazioni con il presidente della Repubblica Mattarella, che inizieranno mercoledì 4 aprile. (LE TAPPE)

Di Maio: voglio risultato ma non a ogni costo 

 “Vogliamo raggiungere il risultato, ma non siamo pronti a farlo a qualsiasi costo” ha detto il leader del M5S. Parlando all'assemblea dei senatori M5S, Di Maio ha ricordato come "abbiamo mantenuto la parola sulle Camere”. Sulla possibilità che Di Maio vada a Palazzo Chigi ha parlato anche il capogruppo M5S al Senato Danilo Toninelli: “Basta con premier non eletti dalla maggioranza dei cittadini e che non rappresentano la volontà popolare". La vicepresidente M5s del Senato Paola Taverna ha rincarato: " Di Maio premier o nulla? È quello che ci hanno detto 11 milioni di elettori alle urne. Abbiamo preso il 32% con un candidato premier e con un programma, noi vogliamo rispettare il voto degli italiani”.

Marcucci (Pd): proposta Di Maio irricevibile

Il piano di governo del M5s ha però già ricevuto un niet da parte del Pd. Il capogruppo dei dem a Palazzo Madama, Andrea Marcucci, ha detto: "Il Pd, coerentemente con le decisioni assunte in direzione, dirà al presidente Mattarella che non siamo disponibili ad alcun governo che abbia Di Maio o Salvini come premier. La proposta del leader 5 stelle è ovviamente irricevibile".

Gelmini: è Fi ad essere indisponibile a fare governo con M5S

Una replica è arrivata anche da Forza Italia, con la capogruppo alla Camera Maria Stella Gelmini: “Di Maio dimostra scarsissima cultura istituzionale perché Berlusconi non ha bisogno di legittimazioni da lui essendo stato in questi anni votato da milioni e milioni di cittadini”. Commentando il veto del candidato premier M5s a Fi ha risposto: “Siamo noi indisponibili a fare un governo con chi dimostra di non aver compreso il ruolo che gli elettori gli hanno attribuito”.

Salvini: dialogo con M5S ma senza subire veti

"A differenza dei 5Stelle, la Lega esclude qualsiasi alleanza di governo col Pd bocciato dagli italiani. La coalizione che ha preso più voti è quella di centrodestra e da questa si riparte, dialogando anche con i 5Stelle ma senza subire veti o imposizioni". Lo scrive il leader della Lega Matteo Salvini su Facebook.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24