Di Pietro gela il centrosinistra: non si candida a Regionali in Molise

Politica
09-m5s-ivrea-di-pietro-ansa

Il suo nome era stato indicato dalla coalizione dopo il passo indietro del presidente uscente Paolo Frattura

Antonio Di Pietro ha rifiutato la candidatura del centrosinistra per la presidenza della Regione Molise. "No grazie", ha detto l'ex pm di Mani Pulite in un intervento telefonico con un'emittente regionale. Il suo nome era stato indicato dalla coalizione dopo il passo indietro del presidente uscente Paolo di Laura Frattura. (LO SPECIALE ELEZIONI - I RISULTATI)

"No grazie"

"No grazie", ha risposto secco Di Pietro a una domanda sulla candidatura. Di Pietro, almeno nelle intenzioni, doveva essere la figura di sintesi per una ritrovata intesa della coalizione dopo i numerosi dissapori dei mesi scorsi, che avevano determinato anche clamorosi abbandoni. Ora dopo il "gran rifiuto" la priorità per il centrosinistra molisano è quella di individuare un nuovo candidato e il tempo stringe. Tra due settimane dovranno essere presentate le liste. 

Ritiri eccellenti

Sul nome di Di Pietro era arrivato anche l'ok di Liberi e Uguali e delle altre sigle che avevano avviato un percorso politico autonomo. Le quotazioni di Di Pietro erano salite notevolmente dopo che il senatore uscente Roberto Ruta, del Partito Democratico, leader della coalizione Molise 2.0, ha annunciato il suo ritiro dalla competizione elettorale. Decisione analoga era stata annunciata poche ore prima dal governatore uscente Paolo di Laura Frattura, anch'egli del Pd.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24