Elezioni 2018 tra gag e parodie, i video sul web

Politica

Giovanni Mirenna

elezioni_video_social_mummia

Da inizio anno i maggiori leader del Paese hanno prodotto insieme oltre 15500 post. E sui social spesso la politica diventa anche fonte primaria di ironia e satira. LO SPECIALE ELEZIONI

Il voto del 4 marzo si avvicina. Oltre 50 milioni di italiani saranno chiamati a rinnovare i due rami del Parlamento. Oggi per qualsiasi candidato è impensabile fare campagna elettorale senza utilizzare le piattaforme digitali per raggiungere il maggior numero di potenziali elettori. 


Ecco che Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e anche WhatsApp diventano i principali strumenti per veicolare pensieri, programmi e progetti. StartupItalia!, ha effettuato uno studio di ricerca di social media monitoring, chiamato Italia 2018. In questo monitoraggio il dato macroscopico è che da inizio anno i maggiori leader del Paese hanno prodotto insieme oltre 15500 post. E sui social spesso la politica diventa anche fonte primaria di ironia e satira. Di seguito alcuni  video divertenti che abbiamo selezionato per voi.

La Mummia Il Ritorno – Speciale Elezioni

Un simpatico montaggio (VIDEO) di Giorgio Croce Nanni. Vi ricordate il film La Mummia il ritorno film del 2001 diretto da Stephen Sommers?. Beh scordatevi tutto, nell'antica città egizia di Tebe nel 3067 a.C., non troverete il feroce guerriero Re scorpione a guidare il suo esercito in una ambiziosa campagna per conquistare il mondo conosciuto. Bensì i nostri politici a sfidarsi per conquistare le elezioni 2018.

La Ballatina delle Promesse Elettorali di Pieraccioni

Non poteva mancare l’intervento social di uno dei comici più seguiti, Leonardo Pieraccioni. Su Facebook ha imbracciato la sua chitarra e con la sua ballatina delle promesse elettorali,  ironizza sugli impegni al rialzo che ormai quasi quotidianamente i candidati sembrano prendere con i cittadini che andranno al voto. "Ti levo il canone, l'imu e la tassa di successione. Ti levo l'umidità in casa, ti regalo un panettone", così l'attore e regista fiorentino.

Abolisci Qualcosa

Se saranno false o meno, come cantava il grande Battisti, lo scopriremo solo vivendo. Tra gli abolisci qualcosa spicca: "chi a tombola dice ambo dopo il primo numero estratto."

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24