Elezioni, il M5s presenta le sue liste. Ma c'è già un ritiro

Politica
di_maio_ansa

Luigi Di Maio: "Sono persone supercompetenti. Inizia l'era dei cittadini nelle istituzioni e al governo del Paese". Tra i nomi numerosi accademici, imprenditori, ricercatori. Un ex Pd sfida Renzi. L'ammiraglio Veri fa un passo indietro: è già consigliere comunale

Accademici, ricercatori, imprenditori, ma anche sportivi e un ammiraglio: Luigi Di Maio ha presentato dal palco del Tempio di Adriano a Roma i candidati "esterni" del Movimento 5 Stelle ai collegi uninominali, il cui elenco completo è stato pubblicato sul blog delle Stelle. C’è Maria Domenica Castellone, ricercatrice del Cnr a Napoli ma anche il professor Gino di Manici, che ha partecipato al primo impianto di cuore artificiale in Europa. E poi tante altre personalità accademiche e altre legate al mondo dello sport come il presidente del Potenza Calcio Caiata e l'ex nuotatore Domenico Fioravanti. “Queste persone rappresentano il meglio dell'Italia, la rappresentano nella sua interezza”, aveva anticipato Di Maio in un post sul blog delle Stelle, assicurando che "sono persone supercompetenti". Il candidato premier del Movimento intanto annuncia che sarà candidato nel collegio uninominale di Acerra (Napoli), che comprende anche Pomigliano d'Arco, città natale di Di Maio.

Si ritira l'ammiraglio Veri

Il primo candidato a salire sul palco è stato Rinaldo Veri, ammiraglio in congedo. Ma a poche ore dalla presentazione è stato lo stesso Veri ad annunciare il suo ritiro dal momento che è già consigliere comunale ad Ortona, eletto con una lista civica. "A malincuore annuncio il mio ritiro, non ero al corrente della regola prevista dal Regolamento M5S che impedisce a chi ha già una carica elettiva di potersi candidare e proprio per questo non avevo ritenuto necessario informare di questa mia carica Luigi Di Maio", ha spiegato l'ex ammiraglio.

Un ex Pd contro Renzi

A Firenze, contro Matteo Renzi, il M5S schiera un ex Pd e renziano, Nicola Cecchi. Figlio di uno storico dirigente della Dc fiorentina, votò proprio per Renzi all'ultimo congresso. E, al referendum, non ebbe dubbi sul Sì. Cecchi ha detto di "aver sbagliato” in passato: “Se conosci il Pd di Renzi, lo eviti" e ha definito un passo "naturale" l'aver abbracciato il M5S. "Si trovano a corto di candidati", ha poi ironizzato il segretario Pd. "Sembra uno di quei giocatori che non ce l'ha fatta a giocare in prima squadra e vanno a farsi le gambe altrove", ha aggiunto lo stesso Renzi.

Di Maio assicura: “Persone supercompetenti”

Di Maio ha presentato le candidature del M5s con un post sul blog delle Stelle: “Non sono semplicemente persone competenti, ma super competenti. Sono cittadini che hanno una storia, che hanno portato avanti delle battaglie per il loro territorio”, scrive Di Maio. “Oggi inizia una nuova era. Quella dei cittadini nelle Istituzioni e al governo del Paese. Ognuna delle persone che è qui e che presentiamo ha abbracciato i nostri valori e ha preso degli impegni seri con i nostri iscritti e con tutti i cittadini. Siamo orgogliosi e onorati della loro presenza", spiega il candidato premier del M5s. “Queste persone rappresentano "il meglio dell'Italia. La rappresentano nella sua interezza. Sono persone che troppo spesso e troppo a lungo sono state tenute ai margini della cosa pubblica perché i partiti si sono presi tutto e hanno sempre riempito tutti i posti con i loro uomini d'apparato. Questo tempo è finito", sottolinea.

Tra i candidati numerosi accademici

Luigi Di Maio presenta i candidati del M5S ai collegi uninominali a gruppi di otto, chiamandoli via via al suo fianco. Al collegio di Giugliano per il Senato corre la ricercatrice del Cnr presso l'istituto di endocrinologia di Napoli Maria Domenica Castellone, con un passato professionale anche negli Usa. "Mi impegnerò perché si valorizzi sempre di più la ricerca scientifica", spiega. In Friuli tocca a Vincenzo Zoccano, presidente del Forum italiano Disabilità: il suo mantra è "dove vive bene una persona con disabilità viviamo meglio tutti". Al collegio di Ancona per il Senato tocca a un altro accademico: Mauro Coltorti, docente di geomorfologia e esperto di dissesto idrogeologico. Nel collegio di Rovereto il M5s schiera invece Cinzia Boniatti, sociologa e membro della Rete italiana Ecovillaggi. Sul palco, inoltre la criminologa Paola Giannetakis.

C'è anche il presidente del Potenza Calcio

Alla Camera, nel collegio di Foligno, il M5s candida il professor Gino Di Manici, che ha partecipato al primo impianto di cuore artificiale in Europa. "Il M5s è fatto di uomini nuovi e spiriti illuminati", sottolinea il medico. A Roma è candidato il presidente dell'Ordine degli avvocati, Mauro Vaglio. Nelle Marche scende in campo Daniela Tisi, direttrice della rete museale Monti Sibillini. "Il terremoto è stato per noi un momento di crisi, in cui abbiamo toccato con mano ciò che non ha funzionato", spiega. Nel collegio di Crotone il M5S arruola l'archeologa Margherita Corrado mentre nel collegio Torino 3-Senato corre Paolo Biancone, docente di economia aziendale. In Veneto, infine, ecco Marco Nardin, presidente uscente dei Giovani imprenditori di Confartigianato. "Abbiamo dimenticato che la grande Italia è stata fatta da piccoli imprenditori", sottolinea dal palco. Al Tempio di Adriano sale anche Salvatore Caiata, presidente del Potenza Calcio e nominato "lucano dell'anno". "Confesso di vivere un po' con imbarazzo queste dichiarazioni. Io ho fatto impresa per molti anni, lontano da casa mia, e ora con la squadra di Potenza in un anno ci stiamo regalando un sogno". Restando in tema di sport, fra i candidati c'è anche l'ex campione di nuoto Domenico Fioravanti, candidato nel collegio di Torino 2 alla Camera.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24