Matteo Renzi a Sky TG24: “No alleanza con Forza Italia dopo il voto”

Politica

Il segretario del Pd, ospite de L’intervista di Maria Latella, ha anche ricordato che martedì i dem presenteranno le proprie proposte per la campagna elettorale: priorità all’abbattimento del debito pubblico e alle misure di sostegno alla famiglia

Matteo Renzi, segretario del Partito democratico, è stato ospite de L’Intervista di Maria Latella, dove ha parlato delle proposte dei dem per la campagna elettorale e commentato le proposte del centrodestra. Renzi ha infine negato ogni possibilità di alleanza con Forza Italia dopo le elezioni.

Le proposte del Pd: meno debito e più sostegno alla famiglia

Il segretario, ricordando che martedì saranno presentate le proposte del Pd per la campagna elettorale: “Andremo dal portare in 10 anni il debito al 100% del Pil, fino alle misure per la famiglia che forse sono state l’anello mancante degli ultimi anni. Comunque noi portiamo anche risultati concreti dei cinque anni di governo, dalla crescita al lavoro”.

Sulla flat tax: “Proposta che dà ai ricchi e toglie a poveri”

Sulla proposta del centrodestra di introdurre una flat tax, Renzi ha detto: “L’hanno già proposta e mai fatta, non è realizzabile economicamente. Servono dai 60 ai 95 miliardi di euro, e poi è una tassa da Robin Hood al contrario: dà ai ricchi e toglie ai poveri. I milionari come Berlusconi e Grillo avrebbero un guadagno”.

Il rapporto con Gentiloni: "Diversi, ma solidi"

Sul rapporto con Gentiloni, ha detto: "Non abbiamo bisogno di molte parole per decidere le cose insieme, ci conosciamo da qualche anno, abbiamo dei caratteri molto diversi ma abbiamo, questa è la nostra forza, una grande solidità e un grande legame che ci ha permesso, per esempio, quando io ero presidente del Consiglio, di averlo come uno dei principali collaboratori alla guida del Ministero degli Esteri e, quando lui è stato presidente del Consiglio, io ho dato una mano come segretario del Pd".

“Di Maio e Salvini sono gemelli diversi”

Sugli avversari, Renzi ha risposto su chi tra Salvini e Di Maio possa essere più preparato a governare: “Sono la stessa cosa, come due gemelli diversi: hanno le stesse opinioni su temi come il referendum per uscire dall’euro, immigrazione e obbligo dei vaccini”.

Su D’Alema: ha predilezione per Berlusconi

Renzi ha poi risposto a Massimo D’Alema, che di lui aveva detto: “E’ come Berlusconi, solo che Berlusconi è credibile”. “Che D’Alema abbia una particolare predilezione per il rapporto con Berlusconi – ha detto il segretario dem – lo dicono gli ultimi 20 anni di storia di questo Paese”. 

No ad alleanza con Forza Italia

Sulla possibilità che dalle urne non esca alcuna maggioranza chiara, e che dunque si profili la possibilità di una Grande Coalizione tra il Pd e Forza Italia, Renzi ha risposto: “L’alleanza con FI non è sul tavolo”.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24