Oltre 30 band per l'Umbria che spacca

Umbria
b5011e6c1597cd2457493e0b2a3be6f8

Festival a Perugia tra Giardini Frontone e Galleria nazionale

Ci saranno oltre 30 band ed artisti umbri, per un totale di circa 120 musicisti coinvolti, ma anche la migliore musica in circolazione a livello nazionale alla 7/a edizione di 'L'Umbria che spacca'.
    Il 5,6 e 7 luglio 2019 a Perugia, tra i Giardini del Frontone e la Galleria nazionale dell'Umbria, la musica giovanile torna a suonare, a fare cultura e a "spaccare", come è stato ricordato nella sala della Vaccara di palazzo dei Priori durante la presentazione dell'evento.
    Per il festival perugino sono attesi come headliner Motta (6 luglio) e Gazzelle (7 luglio, unico appuntamento a pagamento), due dei nomi di punta del panorama musicale italiano contemporaneo, e anche due formazioni simbolo della scena indipendente nazionale in programma per l'apertura del 5 luglio: una storica come i Tre Allegri Ragazzi Morti e una di recente formazione come gli I Hate My Village. Senza dimenticare il collettivo artistico romano denominato Sxrrxwland in apertura a Gazzelle con il loro "avant-pop" di frontiera.
   

Perugia: I più letti