Maltempo nel Palermitano, esonda il fiume Torto: danni a colture

Sicilia

Colpite in particolare le campagne tra i comuni di Cerda, Sciara e Montemaggiore. Una zona già duramente provata dall'alluvione tra il 6 e l'8 novembre

ascolta articolo

Il fiume Torto è esondato nel Palermitano provocando gravi danni alle colture nelle campagne tra i comuni di Cerda, Sciara e Montemaggiore. Una zona già duramente provata dall'alluvione tra il 6 e l'8 novembre. Per questo, il direttore della Confederazione italiana agricoltori Sicilia Occidentale, Luca Basset, ha convocato una riunione invitando i sindaci del territorio e i dirigenti provinciali e regionali della Confederazione per discutere sulla situazione e decidere le azioni da intraprendere.

I danni

"Occorre sedersi prima possibile attorno ad un tavolo e avviare degli interventi urgenti per mettere in sicurezza il territorio e riattivare la viabilità nella zona - spiega Basset -. Il 90% delle colture orticole tipiche della zona, come i carciofi, è andato perso. I danni sono diffusi, il fiume Torto è esondato nuovamente per un lungo tratto, distruggendo quel poco che era rimasto in piedi dopo l'alluvione di novembre scorso e lasciando la devastazione dietro di sé". "In questo momento, molte zone - aggiunge - sono raggiungibili solo con mezzi agricoli pesanti, ci sono frane su molte strade, quelle interpoderali sono quasi tutte bloccate da fango e allagamenti. A rischio anche la Provinciale 21, unica via d'accesso a Sciara, lato Palermo. Chiederemo alla Regione lo stato di calamità per queste zone che puntualmente, ad ogni pioggia sopra la media, tornano a soffrire gli stessi gravi problemi irrisolti da anni".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24