Covid Sicilia, il bollettino: 1.091 casi su 21.113 tamponi

Sicilia
©Ansa

L'incidenza scende al 5,1%. Sul fronte del contagio nelle singole province la situazione è la seguente: Palermo 240, Catania 319, Messina 27, Siracusa 126, Ragusa 45, Trapani 86, Caltanissetta 75, Agrigento 105, Enna 68.

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti

 

Sono 1.091 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia (ieri erano 1.600) a fronte di 21.113 tamponi processati. L'incidenza scende al 5,1% (ieri era al 14,3%). (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

18:47 - Green pass, aeroporto Catania: da domani obbligatorio per voli 

Da domani, 1° settembre, al 31 dicembre 2021, in base al decreto legge n. 111 del 6 agosto 2021, nell'aeroporto di Catania l'accesso agli aeromobili sarà consentito esclusivamente ai passeggeri muniti di Green Pass che attesti l'avvenuta vaccinazione anti Covid-19, la guarigione o l'effettuazione di un tampone antigenico o molecolare con esito negativo. Il certificato verde non è richiesto per i minori di 12 anni. Lo rende noto la Sac, la società che gestisce i servizi a terra dello scalo. Secondo le norme stabilite dal Ministero della Salute, la verifica delle certificazioni verdi spetterà alle compagnie aeree e alle società di handling che controlleranno la documentazione al momento del check-in o ai gate, prima dell'imbarco. Il personale aeroportuale sarà di supporto a questa attività, invitando i passeggeri ad esibire il certificato verde Covid 19 al momento del controllo della carta di imbarco e della verifica della temperatura prima dell'ingresso in aerostazione. Chi non sarà munito di certificazione verde non potrà accedere.

17:41 - In Sicilia 1.091 nuovi positivi

Sono 1.091 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia (ieri erano 1.600) a fronte di 21.113 tamponi processati. L'incidenza scende al 5,1% (ieri era al 14,3%). L'isola resta sempre al primo posto per nuovo contagio giornaliero seguita a distanza dalla Lombardia con 723 casi. Gli attuali positivi sono 28.443 con un decremento di 46 casi. I guariti sono 1.118 mentre si registrano altre 19 vittime che portano il totale dei decessi a 6.342. La Regione Sicilia riporta che tra i decessi comunicati in data odierna 1 è deceduto il 30 agosto, 1 il 29 agosto e 7 il 28 agosto. Sul fronte ospedaliero sono adesso 941 i ricoverati, 6 in meno rispetto al giorno precedente mentre in terapia intensiva sono 117, uno in più rispetto a ieri. Sul fronte del contagio nelle singole province la situazione è la seguente: Palermo 240, Catania 319, Messina 27, Siracusa 126, Ragusa 45, Trapani 86, Caltanissetta 75, Agrigento 105, Enna 68.

17:16 - In 500 a una festa con rissa in spiaggia a Siracusa: aperta indagine

Sarebbero stati oltre 500 i partecipanti a una festa non autorizzata organizzata in spiaggia a Siracusa la notte di San Lorenzo. La polizia ha individuato l'organizzatore dell'iniziativa durante la quale sarebbe scoppiata una rissa. In tanti hanno fatto ricorso alle cure del pronto soccorso dell'ospedale di Siracusa. Proprio da queste prime testimonianze, gli agenti avrebbero indagato e la Procura ha aperto un'inchiesta. In spiaggia, dove sarebbero stati installati impianti audio e luci, c'era anche un dj. I partecipanti avrebbero pagato un biglietto e alcuni sarebbero giunti dal mare a bordo di imbarcazioni.

17:13 - Nel Messinese vaccini somministrati da medici di famiglia e pediatri

Per colmare prima possibile la distanza con gli altri comuni siciliani, i medici di medicina generale (medici di famiglia) e i pediatri di libera scelta, di oltre una ventina di comuni del Messinese, da oggi potranno somministrare i vaccini ai loro pazienti. L'azienda sanitaria di Messina, infatti, è la prima in Sicilia ad aver sottoscritto un accordo con i sindacati di categoria, così come previsto dall'ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci dello scorso 13 agosto. "Effettivamente siamo i primi ad aver ottemperato a quanto previsto dal presidente Musumeci - dice Dino Alagna, commissario Asp Messina - e nei giorni scorsi abbiamo firmato l'intesa con la Fimmg e la Fimp che sono le organizzazioni sindacali più rappresentative dei medici di medicina generale e dei pediatri". I comuni interessati della provincia di Messina sono prima di tutto i 5 (Pace del Mela, Rodì Milici, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela, Villafranca Tirrena) che rientrano nell'ordinanza di Musumeci, che riguardava 55 comuni siciliani - per i quali in sostanza si anticipava in qualche modo la zona gialla - e tutti quelli comuni che ancora non hanno raggiunto il 70% di immunizzazione della popolazione. In provincia di Messina sono circa una quindicina.

16:08 - Vaccini: a Messina parte 'Freedom & Safety’

Per incentivare l'adesione alla campagna vaccinale e raggiungere al più presto il 70% dellae dosi somministrate è partita da Messina l'operazione "Freedom & Safety" (Libertà sicurezza). Si parte con "School Vax - l'istruzione è al sicuro", che prende spunto dall'obbligo ministeriale di avere il 'green pass' per poter entrare a scuola. Dal 14 al 24 settembre, l'ufficio emergenza Covid organizzerà una serie di punti vaccinali in alcune scuole per dare la possibilità a studenti over 12, genitori, personale docente e non docente di ricevere la dose. "Stiamo mettendo in campo ogni azione possibile per accelerare le vaccinazioni di massa - dice il commissario anti Covid di Messina,Alberto Firenze - a breve partiranno i vaccini anche nella farmacie in collaborazione con Federfarma". La seconda iniziativa è "FastVax - il tuo vaccino è qui": le somministrazioni arriveranno in tutte le cittadine dell'area metropolitana attraverso una serie di eventi vaccinali. "All'inizio della campagna vaccinale rincorrevamo i vaccini, adesso bisogna rincorrere le persone - ricorda il commissario dell'Asp di Messina, Dino Alagna - è un paradosso che dobbiamo combattere per cercare di migliorare le percentuali di adesione alla vaccinazione da parte della nostra città e provincia". Poi c'è "SportVax - atleti e tifosi protetti", una serie di manifestazioni organizzate con squadre sportive siciliane di rilievo del mondo del calcio come l'Acr Messina, nel basket con l'Orlandina Basket, nella pallavolo e nel nuoto. Gli atleti inviteranno tutti i tifosi a vaccinarsi per vivere la stagione sportiva in totale sicurezza. E infine "Covid Free Zone" che sarà promossa con la Camera di Commercio: negozi, alberghi, strutture ricettive, attività e centri commerciali, aziende potranno richiedere l'attestazione di essere una zona covid free con l'esposizione di un apposito marchio rilasciato dall'Ufficio covid. Per ottenerlo sarà necessario far vaccinare tutti i dipendenti, effettuare periodicamente tamponi e porre in essere una serie di attività. Il personale del commissario per l'emergenza effettuerà controlli e verifiche prima di rilasciare il marchio.

14:36 - Confcommercio Sicilia: "Giuste le nuove norme su zone arancioni" 

"Soltanto con il dialogo, con le trattative sindacali e, come in questo caso, con il sostegno della politica, si può arrivare a ottenere risultati importanti, che incoraggiano le imprese ad andare avanti. Il sindacato, solo se unito, può continuare a tagliare traguardi rilevanti con ricadute positive per i propri associati". E' il commento del presidente regionale Confcommercio Sicilia, Gianluca Manenti, e del presidente Fipe Sicilia, Dario Pistorio, dopo che il governatore siciliano ha deciso di alleggerire le restrizioni nei Comuni isolani in zona arancione dove sarà consentita l'attività di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande (bar, pizzerie, pub, pasticcerie, panifici e similari), pur mantenendo il limite massimo di quattro persone al tavolo (limite che non vale per i conviventi) e l'obbligo di green pass per i locali al chiuso. "Ringraziamo il governatore Musumeci - affermano Manenti e Pistorio - per avere accolto anche le nostre istanze. Invitiamo tutti gli associati al rispetto pieno delle regole, come nella stragrande maggioranza dei casi è già accaduto. Sollecitiamo chi non l'ha ancora fatto a vaccinarsi perché soltanto se la percentuale di coloro a cui è stato somministrato il vaccino aumenterà, così come è già stato ribadito più volte, si avrà l'opportunità di evitare la chiusura delle attività economiche del settore della ristorazione e dei pubblici esercizi".

13:09 - In Sicilia riaprono ristoranti in 'zone arancioni'

L'aumento, in pochi giorni, delle vaccinazioni nei quattro Comuni "zona arancione" in Sicilia consente da domani, primo settembre, un alleggerimento di alcune delle restrizioni. A Comiso e Vittoria (Ragusa), Barrafranca (Enna) e Niscemi (Caltanissetta) sarà infatti consentita l'attività di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande, pur mantenendo il limite massimo di quattro persone al tavolo (che non vale per i conviventi) e l'obbligo di Green pass per i locali al chiuso. Lo prevede un'ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, appena firmata. "Tenuto conto che nei quattro Comuni si è raggiunto il 70 per cento delle prime dosi di vaccino - sottolinea il governatore - abbiamo ritenuto di poter allentare le misure precauzionali disposte in precedenza, per quanto sia ancora necessario uno sforzo della cittadinanza per raggiungere alte percentuali di immunizzazione. Solo se tutta la popolazione aderirà alla campagna di vaccinazione potremo arginare la diffusione del virus ed evitare nuove chiusure di attività economiche". Il nuovo provvedimento consente anche la vendita di cibi e bevande da asporto, oltre che il domicilio, pure ai clienti sprovvisti di certificazione verde, per i quali, comunque, permane il divieto di consumazione all'interno dei locali.

12:00 - Le terapie intensive in aumento in cinque regioni, Sicilia e Sardegna al 13% 

Sale in cinque regioni (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sardegna, Sicilia) il tasso di occupazione delle terapie intensive dei pazienti Covid toccando il 13% nelle due isole maggiori, sopra la soglia d'allerta del 10%. E' quanto emerge dai dati del monitoraggio giornaliero a cura dell'Agenzia Nazionale dei servizi sanitari regionali (Agenas), di ieri, 30 agosto. Per quanto riguarda l'occupazione di posti letto in reparto, 4 regioni (Abruzzo, Calabria, Campania, Sicilia) segnano un aumento giornaliero. In particolare la Calabria (+1%) arriva al 17% e la Sicilia (+2%) al 23%, entrambe oltre la soglia d'allerta del 15%

11:19 - Discoteca a cielo aperto a Palermo, una denuncia 

Gli agenti della polizia amministrativa della questura di Palermo hanno denunciato un palermitano che, in via Cagliari ad angolo con piazza Sant'Anna, con un impianto artigianale aveva realizzato una discoteca all'aperto e diffondeva musica ad alto volume non solo nella piazza ma anche per le vie limitrofe, causando un evidente disturbo della quiete pubblica. Nella "sala da ballo" all'aperto c'erano un centinaio di giovani che ballavano e bevevano violando le norme previste per il contenimento della pandemia. Il giovane di 26 anni, proprietario dell'attrezzatura sequestrata, è stato denunciato per il reato di disturbo della quiete pubblica e multato. Durante il mese di agosto sono state controllate 130 attività commerciali ed identificate 625 persone. Sono stati controllati 439 green pass ed elevate sanzioni per un totale di circa 6.000 euro (6 sanzioni a carico di esercenti di locali e 9 sanzioni a carico di clienti).

11:00 - Assessore alla Salute: "Vaccini in aumento in Sicilia ma non basta"

"Ieri in Sicilia sono cresciute le prime vaccinazioni (oltre diecimila), ma ancora non basta. Il mio invito è, e resta, lo stesso: prenotarsi e proteggersi, perché non possiamo pagare il prezzo altissimo di ospedali pieni e attività economiche a rischio. Nei prossimi giorni avvieremo una nuova campagna di informazione: sono convinto che esistano persone che hanno bisogno di maggiori risposte ai loro quesiti, gente ben diversa da chi pensa di sovvertire il buon senso e le istituzioni come i troppi sedicenti no-vax/no-pass". Lo ha detto l'assessore regionale della Salute, Ruggero Razza, a margine di un evento a Gangi, nel Palermitano. "Voglio esprimere - prosegue l'esponente del governo Musumeci - la mia più viva solidarietà ai troppi che stanno ricevendo in queste ore attacchi e minacce da parte di sedicenti no-vax che, forse, pensano di intimorire chi sta in prima linea, diffondendo informazioni del tutto infondate. Vorrei che parlassero con chi vive le corsie delle intensive o con quanti oggi sono pentiti di aver ritardato la propria vaccinazione. In nessun caso la violenza, anche solo verbale, può essere tollerata".

9:30 - Tamponi e vaccini prima del concerto di Fabio Concato 

Tamponi rapidi e gratuiti e per chi vuole anche una dose di vaccino, domani sera per quanti, non essendo in possesso del Green pass, vorranno assistere, a Partanna, al concerto del cantautore Fabio Concato. Tamponi e vaccini saranno effettuati, dalle 19 alle 21.30 nello spazio adiacente al "Teatro Dalla". Lo ha comunicato, con una nota, l'ufficio stampa del Comune belicino. Domani sera, Fabio Concato terrà il concerto nell'ambito del cartellone di "Artemusicultura". Con il suo "Musico Ambulante Tour 2021", l'artista "torna a guidare il pubblico tra ricordi ed emozioni in un lungo viaggio tra i suoi successi, dalle prime canzoni fino ai brani più recenti". Con Concato, sul palco anche Ornella D'Urbano (arrangiamenti, piano e tastiere), Gabriele Palazzi Rossi (batteria), Stefano Casali (basso) e Larry Tomassini (chitarre).

7:07 - In Sicilia 1.600 nuovi casi 11.243 tamponi

Sono 1.600 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore nell'isola a fronte di 11.243 tamponi processati in Sicilia. L'incidenza risale al 14,3%. Gli attuali positivi sono 28.481 con un aumento di altri 1.065 casi. I guariti sono 526 mentre si registrano altre nove vittime che portano il totale dei decessi a 6.323. Sul fronte ospedaliero sono 947 i ricoverati, mentre in terapia intensiva sono 116. Sul fronte del contagio nelle singole province la situazione è la seguente: Palermo 422, Catania 399, Messina 273, Siracusa 90, Ragusa 95, Trapani 83, Caltanissetta 133, Agrigento zero, Enna 105.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24