Covid Sicilia, il bollettino: 724 contagi su 13.233 tamponi

Sicilia
©LaPresse

In terapia intensiva ci sono 30 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 268

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 724 i nuovi contagi registrati in Sicilia su 13.233 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 30 pazienti (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA).

19:05 - Focolaio dopo un banchetto al ristorante a Canicattì

Nuovo focolaio di contagi da Covid a Canicattì in provincia di Agrigento. Almeno tre i positivi, tutti appartenenti ad un gruppo che domenica sera ha partecipato a un banchetto in un noto ristorante alla periferia di Canicattì. I tre stavano partecipando ad una festa in famiglia per una ricorrenza. Nello stesso locale c'erano altri quattro banchetti tra feste di prima comunione, cresime ed anniversario di nozze . Nonostante le precauzioni del titolare del ristorante si è verificato il contagio, al momento limitato ai partecipanti di uno delle cinque feste che si svolgevano contemporaneamente nel locale. Anche gli altri invitati si si stanno sottoponendo ai controlli del caso e alcuni si sono posti in isolamento volontario.

18:32 – Vaccini, Musumeci: “Non c'è stata mobilitazione medici base”

"Gli incidenti registrati quando abbiamo parlato dei casi di mortalità, e che poi la scienza ha accertato non avere alcun collegamento con AstraZeneca, hanno creato una prima psicosi". Lo ha detto a Timeline, su Sky TG24, il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci commentando i dati forniti dal governo che riportano come la Sicilia sia la Regione che ha vaccinato meno over 60. "Confidavamo molto - ha spiegato il governatore - sui medici di famiglia, e ne parlo veramente con amarezza e schiettezza perché il medico di famiglia conosce i propri pazienti e sa benissimo come la pensano: può andare a cercarli fino a casa, può convincerli della necessità di fare il vaccino. C'è stato un impegno di una minoranza dei medici di famiglia, che voglio davvero ringraziare, ma debbo dire che la mobilitazione che tutti ci aspettavamo da parte della medicina di base non c'è stata: qualcuno non ha avvertito la responsabilità etica di fare il proprio dovere". "Quando tu per due-tre mesi - ha osservato Musumeci - esorti i sessantenni ad andare a fare il vaccino e spieghi perché è necessario farlo, e la gente continua a restare diffidente, cos'altro si può fare? Più di lanciare appelli, obiettivamente, cosa possiamo fare noi governatori? Abbiamo aperto 95 hub in Sicilia, per andare incontro anche nei piccoli centri, per evitare che la gente debba avere il fastidio di mettersi in macchina e fare 10-15 chilometri per raggiungere un hub. Abbiamo fatto la convenzione con le farmacie, fatto la vaccinazione nelle isole minori, dalle Eolie alle Egadi, e con i camper stiamo andando nei locali balneari. Le abbiamo sperimentate tutte, ma chi si convince a non doversi vaccinare diventa assolutamente irriducibile e irrecuperabile da questo punto di vista, costituendo un pericolo. In compenso - ha concluso il governatore - ed è una nota positiva, i giovani, negli ultimi dieci giorni stanno affollando gli hub: ho rifatto il richiamo di AstraZeneca tre giorni fa e sono rimasto piacevolmente sorpreso nel vedere centinaia e centinaia di giovani in fila ad aspettare il proprio turno per la prima dose".

17:29 - Vaccini, Musumeci: "In Sicilia dosi a 81,5% del personale della scuola" 

"Guardiamo con particolare attenzione al mondo della scuola. Abbiamo 130 mila persone impegnate nel settore scolastico tra docenti e personale ATA: ebbene qui il dato è un po' più confortante perché l'81,5% del personale scolastico si è già sottoposto al vaccino". Lo ha detto a Timeline, su Sky TG24, il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci. "Mi sembra un paradosso - ha aggiunto - questa differenza tra i dati forniti dal governo e quelli della Regione, a meno che il governo non abbia una piattaforma diversa dalla nostra o opera un calcolo diverso. Certo è che noi stiamo lavorando insistentemente, e stiamo lavorando anche nella prospettiva di andare incontro alla gente, sperando che fra i tanti, nei luoghi di villeggiatura, ci siano anche i diffidenti".

17:00 - In Sicilia 724 nuovi casi su 13.233 tamponi

Sono 724 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 13.233 tamponi processati nell'isola. L'incidenza sale ancora fino quasi al 5,5%. L'isola oggi è terza per i nuovi contagi giornalieri in Italia dietro Veneto e Lazio. Gli attuali positivi sono 9.945 con un aumento di altri 520 casi. I guariti sono 200 mentre nelle ultime 24 ore si registrano 4 nuove vittime esattamente come ieri e il totale dei decessi sale a 6.043. Sul fronte ospedaliero sono adesso 298 i ricoverati, 2 in più rispetto a ieri mentre in terapia intensiva adesso sono 30 i ricoverati, uno in più. Questi i dati dei contagi per provincia: Palermo 177, Messina 141, Catania 112, Agrigento 94, Caltanissetta 88, Trapani 73, Siracusa 29, Enna 10. Ragusa zero. 

15:15 – Palermo, test e vaccini sospesi nelle ore calde all'hub Fiera

Dopo l'avviso straordinario diramato dalla Protezione civile regionale, che invita i commissari straordinari Covid a valutare di sospendere le attività degli hub vaccinali e delle aree Covid test nelle ore più calde, la Fiera del Mediterraneo comunica che non sarà operativa da oggi e nei giorni seguenti tra le ore 11 e le ore 20, fino a nuova comunicazione. In questa fascia oraria non sarà dunque possibile recarsi all'hub provinciale di Palermo per sottoporsi a tampone drive-in o vaccinazione o chiedere il rilascio del green pass. Il provvedimento ha la finalità di mitigare gli effetti delle forti ondate di calore previste in questi giorni tra la metà della mattinata e il tardo pomeriggio. Le attività proseguiranno in questo modo: - tamponi esclusivamente al drive-in: dalle 8 alle 11 (ultimo ingresso ai cancelli: ore 10); - vaccini e green pass: dalle 8 alle 11 (ultimo ingresso ai cancelli: ore 10) e dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ai cancelli: ore 23).

13:11 - Sindaco Palermo emana ordinanze anti-assembramento

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha emanato oggi due ordinanze con le quali dispone il divieto di somministrazione e vendita di bevande in bottiglie di vetro o altri materiali il cui utilizzo improprio risulta idoneo a minacciare l'incolumità personale ed il divieto di utilizzo di bottiglie di vetro o altri materiali il cui utilizzo improprio risulta idoneo a minacciare la incolumità personale, nelle aree pubbliche e aperte al pubblico; misure per il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus Covid-19 e a tutela dell'incolumità pubblica per evitare assembramenti per l'intero mese di agosto.

7:07 - Sicilia, 719 contagi su 14.046 tamponi

Nelle ultime ore in Sicilia si registrano 719 nuovi casi di Covid-19 a fronte di 14.046 tamponi processati. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 29, quelle negli altri reparti sono 267 mentre quelle in isolamento presso il proprio domicilio sono 9.179.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24