Lancio di bottiglie contro poliziotti, un agente ferito a Palermo

Sicilia

E' successo ieri sera in piazza Magione. L'agente ha riportato 15 giorni di prognosi. Sono in corso indagini per risalire ai responsabili

Un agente di Polizia è rimasto ferito ieri sera dopo essere stato colpito con una bottiglia alla testa in piazza Magione a Palermo. Ha riportato 15 giorni di prognosi. 

A quanto ricostruito l'aggressione è avvenuta durante un controllo agli ambulanti che vendevano bibite in piazza, con la richiesta agli abusivi di lasciare quella zona. Uno di loro ha cercato di colpire gli agenti con un monopattino. A spalleggiare gli abusivi anche alcuni giovani: uno di questi ha colpito con una bottiglia in testa l'agente mentre altri hanno iniziato a lanciare bottiglie contro i polizotti. Scene finite in alcuni video pubblicati sui social. Indagini sono in corso della polizia per risalire agli autori dell'aggressione.

Il questore di Palermo: "Stiamo identificando responsabili"

"Questa è un'aggressione vile fatta da delinquenti che stiamo identificando e che riceveranno quello che la legge prevede per questi comportamenti". Lo ha detto al Tgr Sicilia il questore di Palermo Leopoldo Laricchia. "Purtroppo il discorso della cosiddetta malamovida è un problema che si sta verificando e si verifica da anni in tutte le piazze italiane - ha aggiunto -. Bisogna comprendere come sia veramente difficile e pericoloso spesso intervenire in contesti dove si assembrano migliaia di persone. Noi facciamo il nostro dovere cerchiamo di farlo al meglio, cercheremo di migliorare ancora di più le modalità d'intervento". 

Il sindaco Orlando: "Solidarietà all'agente ferito"

"Voglio esprimere la mia più sincera solidarietà al poliziotto ferito con una bottiglia in piazza Magione da un gruppo di venditori abusivi che si sono opposti all'affermazione della legalità. Ringrazio proprio le forze dell'ordine per il loro costante impegno a tutela della sicurezza dei cittadini e del rispetto della legge. E rivolgo un invito a tutti a non acquistare da venditori abusivi e fuori dagli orari prescritti. Insieme con il Prefetto e con il Questore monitoriamo continuamente la situazione e rivolgiamo un invito alla responsabilità di tutti, volendo evitare danni all'economia legale di questa città che rischia di essere ulteriormente compromessa da ulteriori restrizioni non più legate alla pandemia ma all'ordine pubblico in un momento di ripresa della città. Mi auguro che il poliziotto aggredito possa presto riprendersi per tornare in servizio". Così il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. 

Le parole dei sindacati Coisp e Uisp

"Orde di giovani senza controllo, senza regole e senza rispetto del comune senso civico, non trovano di meglio da fare che scagliare bottiglie di vetro contro le Forze di Polizia; ad avere la peggio un poliziotto del XI reparto Mobile di Palermo intervenuto per sedare gli animi a cui rivolgiamo i migliori auguri di una pronta guarigione", commenta Sergio Salvia, Segretario Provinciale del Coisp di Palermo.

"La mia vicinanza personale e quella dell'Usip tutta ai colleghi rimasti feriti ieri sera per le aggressioni subite dai colleghi della Polizia di Stato presenti su Piazza Maggione da parte di un venditore ambulante spalleggiato da altri soggetti. Ancora una volta assistiamo ad atteggiamenti criminali che non possono e non devono essere tollerati. Le istituzioni tutte profondano il massimo sforzo al fine di tutelare le donne e gli uomini in divisa, in un periodo storico complicato, caratterizzato da alta tensione sociale ed in cui i poliziotti sono sempre in prima linea" dice Giovanni Assenzio segretario generale Usip Palermo. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.