Migranti, quattro sbarchi nella notte a Lampedusa: arrivati in 532

Sicilia

Tutti, dopo un primo controllo sanitario sul molo Favaloro, sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove, al momento, ci sono 572 persone

A Lampedusa (Agrigento) si sono susseguiti nella notte quattro sbarchi che hanno portato sull'isola 532 migranti. Le imbarcazioni sono state avvistate e soccorse dalle motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza, fra 12 miglia ed un miglio di distanza dalla costa. Tutti i migranti, dopo un primo controllo sanitario sul molo Favaloro, sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove, al momento, ci sono 572 persone.

Gli arrivi

Un'imbarcazione di 15 metri è stata avvistata a 12 miglia da Lampedusa con a bordo 297 persone, fra cui due donne e due minori. Il natante è stato scortato fino a molo Favarolo dalle motovedette Cp 282 e Cp 306 della Guardia costiera assieme al pattugliatore Pv4 delle Fiamme gialle. Poco prima, a 5 miglia dall'isola, era stata intercettata una "carretta" di 10 metri con a bordo 56 persone, di cui 27 donne e 4 minori, mentre a 12 miglia era stato bloccato un altro natante con a bordo 85 migranti. Infine, poco dopo le 8, sono arrivati - dopo che erano stati intercettati ad un miglio dalla costa - altri 94 migranti di diverse nazionalità, fra cui due donne e un minore. Tutte le imbarcazioni sono stati posti sotto sequestro.

Ocean Viking verso Augusta

Intanto la Ocean Viking, la nave della Ong europea Sos Mediterranée, sta facendo rotta verso Augusta (Siracusa), dopo aver ricevuto l'ordine dalle autorità competenti di far sbarcare i 236 migranti tratti in salvo martedì scorso, 27 aprile.

I soccorritori, pur esprimendo sollievo per la soluzione della vicenda, si dicono tuttavia amareggiati e addolorati. Molti dei sopravvissuti a bordo hanno raccontato le violenze subite in Libia per mano dei trafficanti. Alla vista dei gommoni fatiscenti su cui avrebbero dovuto imbarcarsi e le onde alte di quella notte, riferisce la ong, molti si sono rifiutati di intraprendere il viaggio ma sono stati picchiati e costretti a salire a bordo. Tra di loro anche quattro fratelli e sorelle, bambini di 10, 11, 12 e 17 anni, che viaggiavano da soli. 

Seawatch: “Effettuato un altro soccorso, in 400 sulla nave”

"Le 97 persone sulla barca di legno a due piani erano già in mare da tre giorni. Fortunatamente siamo riusciti a portarli tutti sani e salvi a bordo. Ora abbiamo urgente bisogno di un porto sicuro per gli oltre 400 ospiti della SeaWatch 4", comunica la stessa Ong su twitter.

Alarm Phone: “Oltre 200 naufraghi nel Mediterraneo”

Oltre 200 migranti in mare, nel Mediterraneo, sono in pericolo in queste ore e chiedono soccorso. È quanto scrive Alarm Phone su Twitter. "Ieri notte ci hanno chiamato 125 persone in pericolo su un gommone. Chiedevano soccorso ma non abbiamo ricevuto una posizione Gps accurata. Abbiamo allertato tutte le autorità e richiesto una ricerca urgente", scrive il servizio indipendente di supporto ai migranti in un primo tweet. E poi aggiunge in un altro: "Una seconda barca con 105 persone è in pericolo nella zona Sar di Malta! Le persone hanno detto di essere in mare da tre giorni e che il loro motore non funziona. Chiedono urgentemente aiuto. Abbiamo allertato la cosiddetta guardia costiera maltese e italiana chiedendo soccorso urgente".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.