Covid Sicilia, 1.069 casi su oltre 20mila tamponi

Sicilia
©Getty

I ricoverati con sintomi sono 1.254, quelli in terapia intensiva sono 174

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

In Sicilia registrati 1.069 casi su 20.619 tamponi effettuati. I ricoverati con sintomi sono 1.254, quelli in terapia intensiva sono 174 (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

17:18 - Asp Ragusa, 170 pazienti assistiti a casa da 4 équipe

Dallo scorso novembre ad oggi Asp Ragusa, in collaborazione con gli enti che erogano cure domiciliari, Medi Care per l'Assistenza domiciliare integrata e Samot Ragusa Onlus per le cure palliative domiciliari ha assistito 170 pazienti con 1.235 interventi domiciliari, impiegando 1.115 ore escluso trasferimento e vestizione/svestizione. "Sono stati assistiti - si legge in una nota dell'azienda sanitaria - pazienti con necessità di cure domiciliari o bisogni sociali o cure palliative o trasfusioni di sangue a casa e sono in una condizione di isolamento o quarantena a causa della pandemia". Istituite 4 équipe Covid-19 domiciliari: una per le cure palliative e le trasfusioni con 2 medici, 1 infermiere e 2 operatori sociosanitari; 2 per l'assistenza domiciliare integrata, con 4 infermieri; 1 per il servizio socio-assistenziale rivolto agli anziani con bisogno di igiene e cura della persona con 4 operatori socio-sanitari.Tra gli interventi erogati, le maggiori attività sono state: somministrazione terapia farmacologica intramuscolare, endovenoso, sottocutaneo; medicazione ulcere cutanee; interventi di igiene e cura della persona; prelievi ematici; somministrazione di nutrizione artificiale; gestione ventilazione meccanica artificiale; trasfusioni di sangue; paracentesi.

17:08 - Vaccini, Asp Enna: 60 dosi di prossimità over 80 Catenanuova

Avviata la vaccinazione di prossimità per i cittadini over 80 anche nell'ambito territoriale del distretto sanitario di Enna. Sessanta i cittadini vaccinati a Catenanuova, nell'auditorium 'Turi Salerno', grazie alla collaborazione tra Asp Enna e comune, guidato dal sindaco Carmelo Giancarlo Scravaglieri. L'organizzazione sanitaria sul posto è stata coordinata da Antonella Mazurco. Procede con efficacia la campagna 'vaccinazione di prossimità' programmata dall'Asp di Enna per favorire l'opportunità di accesso alla vaccinazione agli over 80, categoria che può raggiungere le sedi vaccinali aperte nei quattro ospedali aziendali di Enna, di Piazza Armerina, di Leonforte e di Nicosia. Saranno dieci i comuni interessati dalla campagna nell'arco della settimana

16:55 – In Sicilia 1.069 casi su oltre 20mila tamponi

Sono 1.069 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 20.619 tamponi processati, con una incidenza del 5,2%. La Regione è seconda per numero di contagi giornalieri dietro alla Campania. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 13 e portano il totale a 5.305. Il numero degli attuali positivi è di 26.091, con incremento di 581 casi rispetto a ieri. I guariti sono 475. Negli ospedali i ricoverati sono 1.428, 13 in più rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 174, tre in meno rispetto a ieri. La distribuzione dei nuovi casi tra le province, vede Palermo con 584 casi, Catania 210, Messina 101, Siracusa 37, Trapani 19, Ragusa 66, Caltanissetta 33,Agrigento 1, Enna 18.

15:42 - Casi di bambini positivi, scuole chiuse a Cefalù

La presenza di casi positivi tra i bambini di due scuole di Cefalù (Palermo) ha indotto il sindaco Rosario Lapunzina a disporre la chiusura degli istituti Falcone e Botta fino al 30 aprile. Per la stessa durata è stata vietata l'attività didattica in presenza in tutte le altre scuole della città. Viene consentita solo la didattica e distanza. "I dati ci rappresentano in generale una situazione molto critica", dice il sindaco. A Cefalù c'è stata negli ultimi giorni un'impennata di contagi: 40 quelli accertati. Altre cento persone, tra cui i familiari dei bambini positivi, sono in quarantena.

15:11 - In Sicilia 19.200 dosi Moderna e 10.800 Astrazeneca

Il corriere espresso Sda di Poste Italiane sta provvedendo in queste ore a consegnare in Sicilia 30 mila vaccini anti-Covid: 19.200 dosi Moderna e 10.800 Astrazeneca. Le consegne sono destinate alle farmacie ospedaliere di Giarre (6.600), Palermo (8.000), Milazzo (4.000), Enna (1600), Erice Casa Santa (2.300), Siracusa (2.100), Ragusa (1.700), Agrigento (2.300) e Caltanissetta (1.400).

14:00 - "Mai più chiusi", ristoratori in piazza a Enna

Ristoratori in piazza con i tavoli apparecchiati davanti alla Prefettura di Enna. La manifestazione "Mai più chiusi", organizzata dai ristoratori ennesi ha visto la partecipazione di oltre 200 persone tra partite iva, proprietari di palestre, di cinema, il mondo dello spettacolo, le lavanderie, i bar, gli alberghi, gli agriturismi, i b&b, le discoteche, gli Ncc, le agenzie di viaggio, le guide turistiche, le pizzerie, i teatri, i fotografi, ma anche persone della società civile, arrivati anche da fuori provincia per chiedere al governo nazionale l'eliminazione del coprifuoco e dei colori che condizionano l'andamento della vita economica. Una manifestazione pacifica al termine della quale sono stati consegnati al prefetto di Enna, Matilde Pirrera, al sindaco, Maurizio Dipietro e ai deputati nazionali Fabrizio Trentacoste e Andrea Giarrizzo un documento con le richieste, tra le quali campeggia quella della dignità del lavoro. "Siamo in piazza a 60 anni - dice un ristoratore di Enna - e dopo una vita trascorsa in cucina, dove scorre il sangue dei miei genitori, siamo qui a chiedere che ci facciano aprire subito, in sicurezza ma subito. Aprire e chiudere è deleterio per noi. Affrontiamo spese enormi per approvvigionarci e dopo due settimane ci fanno richiudere. Siano disperati". Tanti gli interventi da un palco improvvisato e le testimonianze anche degli extra alberghieri che hanno denunciato il fatto che i loro settore non è mai stato chiuso ma, non essendoci turisti, anche loro sono al collasso. "La situazione è insostenibile - dice il proprietario di un ristorante che lavora prevalentemente con il settore wedding - Tra lo scorso anno e il 2021, 116 imprenditori si sono suicidati in Italia nel silenzio generale. I ristori sono stati insufficienti. Adesso dobbiamo riaprire".

13:16 - Vaccini: nuovo hub Policlinico Messina a Palazzo Congressi

E' stato inaugurato al Policlinico universitario Gaetano Martino di Messina il nuovo punto vaccinale istituito a Palazzo dei Congressi. Nella struttura, allestita dall'università con il contributo della Brigata Aosta, che ha messo a disposizione e installato le strutture di accoglienza esterne, confluisce anche il centro vaccinale che ha operato fino a questo momento ane padiglione G. Con il sostegno dell'ateneo si implementerà quindi, anche numericamente, l'offerta dei vaccini per i cittadini che potranno prenotarsi attraverso le apposite piattaforme messe a disposizione dalla Regione Siciliana e dal ministero della Salute. Il Palazzo dei Congressi sarà dedicato, fino a quando necessario, esclusivamente a questa attività in modo da consentire all'utenza di usufruire oltre che di ambienti confortevoli, anche di un apposito parcheggio. All'inaugurazione del nuovo centro erano presenti il rettore Salvatore Cuzzocrea, il prefetto Cosima Di Stani, il commissario straordinario per l'emergenza Covid- 19, Alberto Firenze, i prorettori Giovanni Moschella, Luigi Chiara e Giovanna Spatari, il commissario straordinario del Policlinico,. Giampiero Bonaccorsi, il comandante della Brigata Aosta, generale Giuseppe Bertoncello, ed il suo vice, il colonnello Luigi Lisciandro. "Abbiamo ritenuto opportuno - ha commentato il rettore - aiutare il Policlinico e la nostra città mettendo a disposizione il Palazzo dei Congressi, le nostre forze ed il nostro personale che ha realizzato l'hub in meno di 72 ore grazie, anche, alla sinergia con le istituzioni fra cui la Brigata Aosta". "L'obiettivo è quello di fare sino a 500 vaccini al giorno - ha aggiunto Bonaccorsi - e di garantire l'afflusso di numerose persone all'interno della struttura, Riteniamo di poterlo fare in maniera più tranquilla in un'area separata come quella allestita al Pala Congressi rispetto ad un padiglione che ospita attività sanitaria ordinaria". 

12:42 - In Sicilia 0,46% di alunni positivi, 0,55% i docenti 

L'Ufficio scolastico regionale ha fornito i dati dei contagi e dei vaccinati al 19 aprile nei 795 istituti dell'Isola (il 96% del totale). Su 670.434 alunni delle scuole di ogni ordine e grado, i positivi risultano 3.051 (0,46%). Degli 82.451 docenti, il numero dei contagiati è di 457 (0,55%). Sui 21.103 del personale Ata, i positivi sono 126 (0,16%). Per quanto riguarda i vaccini, il personale scolastico (non solo i docenti) che ha ricevuto almeno una dose arriva a 72.505 unità.

12:19 - Vaccini, al via lavori a PalaCaltagirone: diventerà hub 

Sono iniziati i lavori di adeguamento del PalaCaltagirone 'Don Pino Puglisi', che a breve diventerà un grande hub per la somministrazione di 1.000 vaccini al giorno. I lavori dureranno 15 giorni. Stamane è stato effettuato un sopralluogo nella struttura da parte dell'assessore comunale al Patrimonio Antonio Montemagno, del dirigente ai Lavori pubblici Sebastiano Leonardi e del responsabile del servizio di Protezione civile Massimo Sciuto "Il PalaCaltagirone Don Pino Puglisi è destinato, in questa fase così importante della lotta alla pandemia - ha detto il sindaco Gino Ioppolo - a divenire un grande centro capace, a regime, di far registrare mille somministrazioni al giorno e di essere quindi un significativo punto di riferimento per le comunità del territorio". "I lavori - ha detto Montemagno - consisteranno nella sostituzione dei corpi illuminanti, nell'adeguamento degli accessi e nell'allestimento delle postazioni per i vaccini. Ne monitoreremo costantemente l'espletamento affinché tutto si svolga nel migliore dei modi".

12:15 - Fipe Palermo, deroga in concessione suolo pubblico 

Fipe Confcommercio Palermo ha chiesto al Comune "una deroga al regolamento per la concessione del suolo pubblico per attività di ristoro all'aperto che da un lato possa meglio garantire il rigoroso rispetto del distanziamento sociale nei locali riaperti e dall'altro consenta agli esercenti, già da adesso, una opportuna e necessaria riprogrammazione delle proprie attività con una maggiore capacità ricettiva grazie all'utilizzazione dei dehors quando la città tornerà in zona gialla". La richiesta, firmata dal presidente Fipe, Antonio Cottone, fa seguito a un primo incontro avvenuto venerdì scorso con il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore comunale alla Mobilità Giusto Catania. In particolare, per snellire le procedure burocratiche viene chiesto che la "perizia asseverata" venga sostituita da un'autocertificazione che permetta di superare in tempi celeri alcuni passaggi costosi e spesso farraginosi. "L'applicazione dei protocolli sanitari che i nostri locali hanno sempre rispettato - spiega Cottone - ha più che dimezzato i coperti mentre i costi fissi sono rimasti invariati. La sinergia con il Comune di Palermo diventa indispensabile per garantire la migliore ripresa possibile delle nostre attività dopo un anno di gravi perdite economiche e la massima sicurezza per i nostri clienti che vedranno garantito il distanziamento e tutte le misure sanitarie previste dalle linee guida". 

12:12 - Rave party a Caltanissetta, 21 persone denunciate 

Sono 21 le persone denunciate dalla polizia alla Procura di Caltanissetta tra i partecipanti individuati al rave party organizzato la notte tra sabato e domenica scorsa nelle campagne Nissene in violazione delle norme anti Covid. Sono prevalentemente di età compresa tra 20 e 30 anni, oltre a un 40enne e a un 50enne, provenienti da diverse parti della Sicilia. Sono indagati per invasione di terreni oltre che ad essere stati sanzionati amministrativamente per violazione delle misure di contenimento dell'epidemia. Tra i denunciati l'organizzatore dell'evento: un 26enne in passato già denunciato per altri reati e sottoposto alla misura dell'avviso orale emesso dal Questore di Caltanissetta.

9:52 - Catania, discoteca abusiva in villa: multe e una denuncia

Una discoteca abusiva è stata scoperta in una villetta alle porte di Catania da militari della guardia di finanza. È accaduto la notte tra sabato e domenica scorsi. Ventisei le persone - perla maggior parte romene - sorprese all'interno, che si erano date appuntamento dopo le 22, che sono state sanzionate per 400 euro ciascuna per non aver osservato le norme anti Covid -19. Durante una perquisizione nella villa effettuata con unità cinofile i militari hanno sequestrato tre sciabole tipo katana lunga più di 60 centimetri. Il possessore dell'immobile ed organizzatore della serata è stato denunciato per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento e per detenzione abusiva di armi. I militari hanno anche sequestrato computer, mixer, altoparlanti, amplificatori, birre e super alcolici. Durante la settimana appena trascorsa le Fiamme Gialle, ha collaborato con altre forze di polizia per garantire l'osservanza delle misure anti Covid -19 impiegando in provincia 161 militari. Ventotto, su 425 cittadini controllati, le multe che non avevano esigenze e motivi urgenti validi tali da giustificare la loro presenza fuori casa. Settantaquattro i negozi controllati, 28 dei quali sanzionati perché non in regola con le norme vigenti.

7:16 - In Sicilia 1.061 nuovi casi su 21.800 tamponi effettuati

Sono 1.061 i nuovi positivi al Covid-19 in Sicilia su 21.800 tamponi processati, con una incidenza del 4,9%. Le vittime nelle ultime 21 ore sono state sei e portano il totale a 5.292. Il numero degli attuali positivi è di 25.510. I guariti sono 756. Negli ospedali i ricoverati sono 1.415, quelli nelle terapie intensive sono 171. La distribuzione dei nuovi casi tra le province, vede Palermo con 378 casi, Catania 148, Messina 146, Siracusa 123, Trapani 26, Ragusa 116, Caltanissetta 65, Agrigento 55, Enna quattro.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.