Covid Sicilia, altre due zone rosse sull'isola. Oggi 1.148 nuovi casi

Sicilia
©Ansa

Si tratta dei comuni di Montallegro, in provincia di Agrigento, e Longi, nel Messinese

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Altre due zone rosse in Sicilia in due diverse province. Sono state istituite dall'ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci, a causa dell'aumento dei contagi del Covid-19.

Intanto, sono 1.148 i nuovi contagi registrati in Sicilia su 25.779 tamponi effettuati (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

17:00 - In Sicilia 1.148 nuovi casi su 25.779 tamponi

Sono 1.148 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 25.779 tamponi processati, con una incidenza del 4,4%. La Regione è quarta per numero di contagi giornalieri dietro la Campania, la Lombardia e la Puglia. Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 36 e portano il totale a 5.208. Il numero degli attuali positivi è di 24.899 con un decremento di 1.423 casi rispetto a ieri; i guariti sono 2.535. Negli ospedali i ricoverati sono 1.435, 3 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 180, 4 in più rispetto a ieri. La distribuzione tra le province, vede Palermo con 431 casi, Catania 262, Messina 125, Siracusa 49, Trapani 108, Ragusa 26, Caltanissetta 64, Agrigento 49, Enna 34.

16:36 - Vaccini: hub Fiera Palermo vuoto, La Rocca: "C'è psicosi"

L'hub della Fiera del Mediterraneo di Palermo vuoto, praticamente senza utenti. Pochissime le persone che oggi sono andate nel centro vaccinale per ricevere la dose di vaccino anticovid. Molti dei presenti hanno atteso pochissimi minuti per la seconda dose di Pfizer. "La verità è che si è innescata la psicosi da AstraZeneca perché in Sicilia si sono registrate alcune vittime a causa delle trombosi - dice Mario La Rocca, dirigente generale del dipartimento regionale per la pianificazione strategica e dirigente generale ad interim del dipartimento regionale delle attività sanitarie e dell'osservatorio epidemiologico - ma ancora deve essere dimostrato il nesso con la vaccinazione e non va affatto bene. Abbiamo avuto un'eccezionale risposta dall'Open week end appena passato, ma temo che il prossimo fine settimana andrà diversamente, nel senso che non ci sarà tanta gente". La Rocca torna a lanciare un appello ai cittadini a vaccinarsi: "Forse i siciliani non hanno compreso che se non ci vacciniamo tutti subito prima o poi prenderemo il Covid, visti anche i numeri di questi giorni. Dobbiamo prendere esempio dagli inglesi, che hanno fatto AstraZeneca e adesso hanno potuto riaprire tutto. E' inutile e controproducente continuare a scappare dal vaccino". A rilanciare la possibilità di vaccinazioni a tappeto è il commissario per l'emergenza Covid a Palermo Renato Costa: "Non c'è bisogno di prenotazione, invito i cittadini che sono in target a venire in Fiera, li vacciniamo subito senza la necessità di prenotare. Vaccinarsi è indispensabile". 

16:31 - Su Instagram foto senza mascherina, 12 multati a Capaci

Dodici ragazzi sono stati multati dalla polizia municipale di Capaci (Pa) perchè non indossavano la mascherina contro il covid e stavano in gruppo dopo che la foto che li ritraeva pubblicata su Instagram è stata vista dagl agenti. "La foto è stata l'ultima goccia di un comportamento che andava avanti da giorni - dice il comandante della polizia municipale di Capaci Giovanni Baiamonte - I residenti ci hanno segnalato più volte la presenza dei ragazzini in piazza della Repubblica. L'amministrazione comunale aveva più volte ripulito la zona. Dopo aver visto la foto abbiamo accertato il giorno in cui era stata scattata. Senza queste indagini e la conferma avuta anche dai genitori non potevamo fare un verbale". I ragazzi hanno ricevuto la notifica della multa: 400 euro ciascuno. I genitori dei ragazzi hanno protestato contro la sanzione che appare loro spropositata. "I nostri figli - spiega una della madri - hanno sbagliato a fare quella foto senza dispositivi di protezione e così ravvicinati ma sarebbe stato meglio 'tirargli le orecchie' e spiegargli, come avremmo fatto noi, il perché dell'errore. Invece il sindaco si è vantato sui social di queste multe quando lui e i suoi assessori, come si vede da alcun post pubblici su Facebook, sono stati i primi a sbagliare e a farsi scattare foto in violazione delle disposizioni anti Covid. Eppure dovrebbero essere i primi a dare l'esempio". I fatti risalgono a metà dello scorso marzo ma ora sono stati notificati i verbali. Dall'amministrazione comunale arriva il plauso all'attività degli agenti della polizia municipale. "Gli agenti hanno ricevuto un esposto che segnalava la presenza dei giovani da diverse sere che si ritrovavano nella piazzetta - dice il sindaco Pietro Puccio - Hanno fatto un ottimo lavoro. Non comprendo le reazioni dei genitori che hanno consentito in un periodo di restrizioni e di diffusione del virus un comportamento così leggero. Mi sembra che garantiscano la patria potestà in modo superficiale". 

14:45 - Confcommercio: "Con il Covid forte crescita dell'usura"

Con il Covid 19 c'è una forte crescita dell'usura (+ 14 punti percentuali rispetto al 2019): a indicarlo è il 27% degli imprenditori del terziario di mercato. Sono circa 40mila le imprese del commercio, alloggio e ristorazione che rischiano di finire nella morsa di questo fenomeno. Sono questi alcuni dei dati che emergono dal report nazionale sull'usura presentato oggi a Roma in occasione della ottava edizione della Giornata nazionale di Confcommercio "Legalità, ci piace", alla quale ha preso parte anche il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. L'analisi realizzata a livello territoriale in alcune grandi città fotografa una situazione particolarmente critica al Sud, con dati allarmanti per Napoli, Bari e Palermo dove la diffusione dell'usura è decisamente più elevata rispetto alle altre città considerate. Dall'indagine emerge che a Palermo il 79% delle imprese del commercio, della ricettività e dei pubblici esercizi con meno di 10 addetti ha chiuso il 2020 in perdita o forte perdita, il 63% ha avuto problemi di liquidità e il 22% sta valutando la chiusura definitiva dell'attività. Per il 46% degli imprenditori del commercio, alloggio e ristorazione è aumentata la pressione della criminalità sulle imprese e per il 30% l'usura è molto o abbastanza diffusa sul proprio territorio. Il 68% degli imprenditori consiglierebbe alla vittima di usura di denunciare alle forze dell'ordine e il 20% indica come riferimento i centri antiusura. "Il fenomeno - dice Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo - è gravissimo e noi da Palermo siamo stati tra i primi a lanciare l'allarme della grave permeabilità del tessuto economico cittadino di fronte a sostegni economici insufficienti e a una cattiva gestione dell'emergenza da parte delle istituzioni politiche che spesso hanno prodotto provvedimenti iniqui o irrazionali".

14:30 - Vaccini: ipotesi hub a Lipari

A Lipari si ipotizza la creazione di un hub vaccinale e per questo stamane il commissario Alberto Firenze, dell'Uuficio straordinario per l'emergenza Covid-19 di Messina ha fatto un sopralluogo visitando l'ospedale e il palacongressi che potrebbe essere destinato come sede vaccinale. L'orientamento che è anche emerso tra i presenti in vista dell'apertura della stagione turistica è di permettere anche a chi viene in vacanza alle isole Eolie, dietro prenotazione, di poter effettuare la vaccinazione. Attualmente su una popolazione di circa 15 mila abitanti, sono stati effettuati nelle sei isole del Comune di Lipari 2800 vaccini tra prima e seconda dose. Un centinaio invece nei tre Comuni di Salina.

11:29 - Martello: “Usca non fa tamponi a Lampedusa”

"L'Usca non fa i tamponi a chi arriva nelle Pelagie. Mi dicono che i sanitari sono pochi. Così la mia ordinanza per Lampedusa che è zona rossa (5 giorni di quarantena e poi tampone rapido opppure tampone molecolare subito) non serve a nulla". Lo dice il sindaco Totò Martello. "C'è un' insensibilità da parte dell'assessorato alla Sanità, da parte della presidenza della Regione - aggiunge - e c'è la responsabilità dell'Asp di Palermo. Saro' costretto a revocare l'ordinanza. Ma se entro oggi nn si risolve il problema presenterò un esposto alla procura di Agrigento". A Lampedusa ci sono 40 positivi su 6500 abitanti e l'indice di contagio non accenna a diminuire. "Sull isola ci sono 4500 persona da vaccinare - conclude il sindaco - Hanno vaccinato solo 800 persone, militari, insegnanti, parte degli over 80 e alcuni a rischio. Devono portare vaccini e vaccinatori sull'isola e vaccinare la popolazione senza saltare alcuna fila. Va vaccinato chi ne ha diritto".

7:29 - Altre due zone rosse in Sicilia

Altre due zone rosse in Sicilia in due diverse province. Sono state istituite dall'ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci, a causa dell'aumento dei contagi del Covid-19. Si tratta dei comuni di Montallegro, in provincia di Agrigento, e Longi, nel Messinese. Il provvedimento, richiesto dal commissario straordinario che guida Montallegro e dal sindaco di Longi e a seguito delle relazioni delle rispettive Asp provinciali, entrerà in vigore domani, cesserà la sua efficacia venerdì 30 aprile

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.