Terremoti: sciame sismico sull'Etna con magnitudo fino a 2.8

Sicilia

La maggior parte degli eventi sismici è avvenuta tra Pietrafucile e Sant'Alfio, in provincia di Catania. Le scosse più forti, tra cui quella di magnitudo 2.8 registrato alle 10.09, sono state avvertite distintamente dalla popolazione dei paesi situati alle pendici del vulcano

Uno sciame sismico di almeno 16 scosse, di magnitudo comprese tra 1.1 e 2.8, si è verificato sull'Etna questa mattina tra le 5.34 e le 11.34. Lo rileva l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania. La maggior parte degli eventi sismici è avvenuta tra Pietrafucile e Sant'Alfio, in provincia di Catania. Le scosse più forti, tra cui quella di magnitudo 2.8 registrato alle 10.09, sono state avvertite distintamente dalla popolazione dei paesi situati alle pendici del vulcano, come Zafferana Etnea. Al momento non si hanno segnalazione di danni a cose o persone. Per l'Ingv-Oe di Catania lo sciame sismico è una "evoluzione normale per una struttura vulcanica", eventi che "ci sono sempre stati e continueranno ad esserci" perché fanno parte "della storia geologica dell'Etna".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.