Militare morto in Sicilia dopo dose vaccino, sequestrato lotto ABV2856

Sicilia

Nell'ambito dell'inchiesta sono una decina le persone che la Procura di Siracusa ha iscritto nel registro degli indagati

Un sottufficiale della Marina militare in servizio ad Augusta, Stefano Paternò di 43 anni, è morto ieri mattina per un arresto cardiaco nella sua abitazione il giorno dopo essersi sottoposto alla prima dose di vaccino del lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - MAPPE E GRAFICI - L'EMERGENZA IN SICILIA). Si tratta del lotto che oggi l'Aifa ha chiesto di sequestrare sul territorio nazionale dopo la segnalazione di alcuni "eventi avversi gravi". La Procura di Siracusa ha disposto il sequestro del lotto e ha chiesto ad Aifa di prendere provvedimenti di competenza.

Si indaga per omicidio colposo

Nell'ambito dell'inchiesta sono una decina le persone che la Procura di Siracusa ha iscritto nel registro degli indagati. Il procuratore capo Sabrina Gambino ha iscritto tutta la catena di distribuzione del vaccino dalla società Astrazeneca che lo produce, fino al personale sanitario dell'ospedale militare che si è occupato dell'inoculazione. L'accusa per tutti è di omicidio colposo.

Procuratore: "Lotto commercializzato sia in Italia che in Europa"

"Si tratta di un lotto che è stato commercializzato sia in Italia che in Europa - ha detto all'ANSA il procuratore capo Gambino -. Stiamo indagando e purtroppo non è facile visti i numerosi soggetti coinvolti. Non dobbiamo creare allarmismo ma le nostre scelte sono dettate dalla tutela della salute pubblica".

Pm si vaccina con Astrazeneca: "Bisogna avere fiducia nella campagna vaccinale"

"Poche ore dopo aver disposto i primi accertamenti sulla morte e sulla somministrazione del vaccino - ha dichiarato il sostituto procuratore Gaetano Bono, titolare dell'inchiesta, coordinata dal procuratore Sabrina Gambino - mi sono recato all'hub di Siracusa per vaccinarmi con la prima dose di Astrazeneca. Ritengo sia fondamentale avere fiducia nella campagna vaccinale per superare questa emergenza. Mi hanno somministrato la prima dose del vaccino proprio dopo poche ore aver saputo della morte di Paternò - ha aggiunto -. Sono convinto che la campagna vaccinale deve andare avanti, perché prima saremo vaccinati e prima supereremo questa emergenza sanitaria. Non si può non avere fiducia".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.