Covid, in Sicilia 480 nuovi casi su 24.774 tamponi processati

Sicilia
©Ansa

Tasso d'incidenza di poco inferiore al 2,0%. La regione è all'undicesimo posto nel numero dei nuovi contagi giornalieri. Le vittime sono state 26 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.941

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 480 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi in Sicilia a fronte di 24.774 tamponi processati, con un tasso d'incidenza di poco inferiore al 2%.

"Esporremo con forza anche al governo Draghi le richieste che vengono dai ristoratori siciliani, così come abbiamo già fatto con il precedente esecutivo. In quest'ambito la Regione ha possibilità di intervento molto limitate, risposte soddisfacenti sui ristori possono arrivare solo da Roma". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:39 - In Sicilia 480 nuovi positivi su 24.774 tamponi processati

Sono 480 i nuovi positivi Covid19 che si registrano oggi in Sicilia con 24.774 tamponi processati e una incidenza di poco inferiore al 2,0%. La regione è all'undicesimo posto nel numero dei nuovi contagi giornalieri. Le vittime sono state 26 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.941. Gli attualmente positivi sono 33.004, con una diminuzione di altri 651 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1.105. Negli ospedali tornano a diminuire i ricoveri, adesso sono 1.075, 40 in meno rispetto a ieri; diminuiscono i ricoveri anche in terapia intensiva: sono 145, ovvero 9 meno rispetto a ieri. La distribuzione nelle province vede Palermo con 176 casi, Catania 111, Messina 51, Siracusa 50, Caltanissetta 29, Ragusa 24, Agrigento 16, Enna 16, Trapani 7.

17:24 - Seimila over 80 registrati a Siracusa per vaccino

Sabato prossimo prenderà il via la somministrazione del vaccino anticovid agli ultra ottantenni a Siracusa. L'Asp di Siracusa ha predisposto per ragioni di sicurezza nei confronti della categoria cosiddetta fragile gli ambulatori di vaccinazione in ambiente protetto nei quattro ospedali della provincia di Siracusa. Tre saranno le postazioni all'ospedale Umberto primo nel capoluogo, due a Lentini ed una ciascuna ad Avola e Augusta con una programmazione che tiene conto delle attuali prenotazioni, dove sarà impegnato ad oltranza tutto il personale medico e infermieristico reclutato per la somministrazione di 280 dosi di vaccino giornaliere. Ad oggi nel portale si sono registrati circa 6 mila e 600 over 80 che dovranno presentarsi nella sede e all'orario stabiliti nella prenotazione, soltanto 15 minuti prima al fine di evitare assembramenti.

15:50 - A Messina istituito ufficio coordinamento con scuola

Un ufficio di coordinamento per le relazioni con la scuola è stato istituito dal commissario per l'emergenza Covid-19 di Messina Maria Grazia Furnari. Oggi, in videoconferenza, la prima riunione, nel corso della quale, su proposta di Maria Ruggeri,coordinatrice del team degli psicologi, si è deciso di rafforzare il team di piscologi e psicoterapeuti già presenti nelle scuole per venire incontro ai bisogni e ai disagi degli studenti. "Ho pensato di creare questo coordinamento - dice Maria Grazia Furnari - vista l'importanza delle relazioni tra il mio ufficio, tramite il dipartimento di prevenzione dell'Asp, e le scuole della provincia di Messina, anche alla luce dell'apertura degli istituti scolastici, l'andamento dei contagi e la relativa crescente necessità di porre in essere ogni misura utile ad assicurare la dovuta sicurezza agli studenti e agli operatori. L'Ufficio - aggiunge - avrà il compito di applicare le indicazioni istituzionali e di proporre eventuali integrazioni o modifiche per un contrasto attivo alla pandemia per offrire valide risposte". Dal confronto sono emersi diversi punti di interesse sia rispetto all'indagine epidemiologica sia rispetto ai comportamenti da porre in essere su casi, su contatti e focolai, oltre la richiesta di indicazioni chiare da fornire ai dirigenti scolastici su referenti e contatti telefonici a cui rivolgersi e che l'ufficio commissariale ha subito fornito in sede d'incontro. I dirigenti scolastici si sono proposti come "soggetto attivo" nella rilevazione e nelle proposta di soluzioni, anche in ottemperanza alle linee guida già esistenti in altri territori nazionali. Il commissario Furnari ha sottolineato che la parola chiave "alleanza" deve rappresentare il nucleo centrale del gruppo di lavoro.

15:45 - All’aeroporto di Palermo 7mila test di seconda generazione 

Da oggi all'aeroporto di Palermo 'Falcone Borsellino' sono attivi i test rapidi di seconda generazione. Il risultato dei test antigenici "di ultima generazione" - che funzionano diversamente, sono più veloci ed economici e anche più affidabili - viene equiparato all'esito dei tamponi molecolari. "Questa mattina ne abbiamo portati settemila e li stiamo già utilizzando per i passeggeri di un volo proveniente da Tunisi, ovviamente al momento useremo anche quelli di prima generazione", spiega il commissario per l'emergenza Covid a Palermo Renato Costa.

15:24 - Gimbe: in Sicilia ciclo vaccini completato dal 2,07%

I dati settimanali della Fondazione Gimbe di Bologna, diretta da Nino Cartabellotta, rilevati dall'11 al 16 febbraio, collocano la Sicilia all'undicesimo posto tra le regioni per quanto riguarda la popolazione che ha completato il ciclo delle vaccinazioni: 2,07%, rispetto a una media nazionale del 2,18%. L'Isola è preceduta dal Molise e seguita dal Lazio. La classifica vede in testa la provincia autonoma di Bolzano con il 4,15% e si chiude con la Calabria, ferma all'1,46%. Le dosi somministrate sono state destinate per il 69% agli operatori sanitari, il 24% a personale non sanitario, il 7% a ospiti delle Rsa. In miglioramento i dati dei contagi e dei ricoveri: sono 707 gli attualmente positivi ogni 100 mila abitanti; 25% i posti letto occupati in area medica per i pazienti affetti da Covid e il 19% quelli in terapia intensiva.

13:02 - Nello Musumeci: "Esporremo a Governo richieste ristoratori"

"Esporremo con forza anche al governo Draghi le richieste che vengono dai ristoratori siciliani, così come abbiamo già fatto con il precedente esecutivo. In quest'ambito la Regione ha possibilità di intervento molto limitate, risposte soddisfacenti sui ristori possono arrivare solo da Roma". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci alla delegazione di ristoratori della provincia di Ragusa appartenenti a Confimpresa, incontrata a Palazzo Orleans. "Il governo della Regione - ha aggiunto il presidente - conosce bene la difficile situazione in cui si trovano le attività di ristorazione nell'Isola a causa della pandemia da Covid e sta provando a trovare risorse per integrare quelle già erogate, da aggiungere ai ristori statali, scavando tra le somme non ancora vincolate. Non è un'operazione facile e certamente non potrà risolvere i problemi della categoria. Continueremo a spingere con Roma, chiedendo soluzioni ai leader dei partiti al governo e ai nuovi ministri. Più che guardare ai benefici occorre consentire ai ristoratori di tornare a lavorare, con certezze e nel rispetto delle regole di prevenzione anti Covid". 

10:24 - Rubarono 16mila mascherine in ospedale Catania: due denunce

Due persone, di 33 e 34 anni, sono state denunciate a Catania dalla polizia perché ritenute gli autori di un furto di 16.640 mascherine, per un valore complessivo stimato in circa 38mila euro, avvenuto il 4 gennaio scorso nell'ospedale Cannizzaro. Devono rispondere di furto aggravato in concorso. In quella occasione i malviventi, dopo aver forzato la porta d'ingresso del reparto di Geriatria, si impossessarono di duemila mascherine FFP2 e di 14.640 mascherine FFP. Decisive per le indagini sono state le immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza dell'ospedale, che hanno permesso agli investigatori di individuare gli autori, arrivati in ospedale a bordo di una Fiat '500 L' e di un Renault 'Clio'.

7:14 - In Sicilia 484 casi su quasi 24mila tamponi

Sono 484 i nuovi positivi Covid-19 che si sono registrati ieri in Sicilia con 23.794 tamponi processati e una incidenza che scende al 2%. Le vittime sono state 24 e portano il totale a 3.915. Gli attualmente positivi sono 33.655; i guariti sono infatti 1.285. Negli ospedali tornano a diminuire i ricoveri: adesso sono 1.115. Diminuiscono i ricoveri anche in terapia intensiva, sono 154. La distribuzione nelle province vede Palermo con 231 casi, Messina 56, Catania 46, Siracusa 42, Agrigento 39, Caltanissetta 31,Trapani 17, Enna 15, Ragusa sette.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.