Covid, da domani la Sicilia in zona arancione. Oggi sull'isola 716 casi

Sicilia
©Ansa

All'ordinanza del ministero della Salute si aggiunge quella del governatore Musumeci, in vigore fino al 15 febbraio. Il documento prevede, tra le altre cose, la didattica a distanza ancora per una settimana per le superiori

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Da domani la Sicilia non sarà più "zona rossa" ma tornerà "arancione". Le misure saranno valide fino al 15 febbraio compreso, come prevede l'ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci. Oggi in regione si contano 716 nuovi casi su 32.850 tamponi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:59 - Resta il divieto di stazionamenti in centro a Palermo

“Con riferimento alla modifica della classificazione della Sicilia da zona rossa a zona arancione, si precisa che l'ordinanza sindacale del Comune di Palermo, inerente il divieto di stazionamento in un'area centrale della città, nonché nelle vicinanze dei plessi scolastici è tutt'ora in forza e lo sarà fino al 5 marzo compreso". Lo evidenzia una nota del comune di Palermo. L'ordinanza vieta lo stazionamento dalle 11 alle 22 in tutte le vie e piazze interne ai quartieri Politeama e Libertà, nonché dalle 7 alle 15 in prossimità di tutti i plessi scolastici di ogni ordine e grado pubblici e privati. E' comunque fatta salva la possibilità nelle zone interdette, di attendere in fila all'esterno, nel rispetto del previsto distanziamento interpersonale di almeno un metro, prima di accedere all'interno degli esercizi commerciali autorizzati, nonché, per quanto riguarda le scuole, la possibilità di fermarsi davanti gli accessi agli istituti scolastici per il tempo strettamente necessario per lasciare e/o prendere gli scolari.

17:00 - In Sicilia 716 nuovi casi su 32.850 tamponi

Sono 716 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia, su 32.850 tamponi processati, con una incidenza del 2,1%. La regione resta al sesto posto per contagio in Italia, dopo Lombardia, Campania, Emilia Romagna, Puglia e Lazio. Le vittime sono 35 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.443. Gli attualmente positivi sono 42.289, con un decremento di 579 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1.260. Negli ospedali i ricoveri sono 1.529, 24 in meno rispetto a ieri, dei quali 204 in terapia intensiva, 4 in meno del giorno precedente. La distribuzione nelle province vede Catania con 109 casi, Palermo 260, Messina 142, Trapani 52, Siracusa 49, Ragusa 14, Caltanissetta 46, Agrigento 32, Enna 12.

14:41 - Sindaco Orlando dispone servizi per rientro a scuola a Palermo

Per il rientro a scuola degli studenti medi superiori, il sindaco metropolitano, Leoluca Orlando, ha disposto tramite il segretario generale Antonella Marascia, che siano garantiti "gli inviolabili diritti allo studio e all'assistenza agli studenti con disabilità". E ha sollecitato le competenti funzioni dirigenziali "a porre in essere, con la massima urgenza, quanto necessario per l'attivazione dei servizi di assistenza agli studenti con disabilità". "Segnalando, inoltre - si legge ina nota - la doverosità degli adempimenti e richiamando eventuali responsabilità per il mancato rispetto dei diritti degli studenti”.

10:39 - Sicilia in zona arancione, ecco le misure dell'ordinanza di Musumeci

Da domani la Sicilia non sarà più "zona rossa" ma tornerà "arancione". Le misure saranno valide fino al 15 febbraio compreso, come prevede l'ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci. Il provvedimento recepisce la normativa nazionale sulla "zona arancione" all'articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 14 gennaio e con ulteriori misure aggiuntive. Capitolo scuole: per le le scuole superiori (attività scolastiche secondarie di secondo grado), fino al 7 febbraio continuerà la didattica a distanza. Sarà possibile svolgere attività in presenza per l'uso di laboratori o per esigenze educative che favoriscano l'inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali garantendo comunque il collegamento a distanza con gli studenti in Dad. A partire dall'8 febbraio sarà ammesso alla didattica in presenza il 50% degli studenti delle scuole superiori. Da domani sarà riattivata la didattica in presenza al 100% anche per gli alunni di seconda e terza media. Arrivi in regione: chi farà ingresso in Sicilia sarà tenuto a registrarsi sulla piattaforma www.siciliacoronavirus.it. Questa misura non è prevista per i pendolari che nei giorni precedenti hanno lasciato l'isola per un periodo inferiore a quattro giorni. Sulla piattaforma sarà possibile dichiarare di essersi sottoposto al tampone molecolare nelle 48 ore antecedenti l'arrivo. Chi non ha avuto la possibilità di sottoporsi all'esame, sarà tenuto a effettuare il tampone in uno dei drive in disponibili nell'isola. Chi non intende seguire questa procedura, può effettuare l'esame presso un laboratorio autorizzato. Chi non segue nessuna delle due indicazioni per il tampone, avrà l'obbligo di porsi in isolamento fiduciario per dieci giorni con l'obbligo di comunicarlo al medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o all'Asp. Ulteriori misure di distanziamento: i titolari degli esercizi pubblici sono tenuti a comunicare all'Asp il numero massimo dei clienti che possono essere accolti all'interno dei locali con l'affissione di un cartello all'esterno che dia questa indicazione. Ai centri commerciali è richiesto di munirsi di conta-persone. I titolari degli esercizi pubblici, in accordo con l'Asp e attraverso le associazioni di categoria, possono disporre settimanalmente e su base volontaria l'esecuzione dei tamponi nei drive in disponibili per i dipendenti che svolgono attività a contatto con il pubblico. Medici di medicina generale e pediatri: i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta supportano le Asp nella gestione dei pazienti Covid-19 effettuando i tamponi antigenici rapidi o altri test a specifiche categorie. Inoltre, dispongono il periodo di inizio e fine isolamento sia per i soggetti positivi al Covid-19 sia per i contatti stretti di casi confermati.

8:31 - In Sicilia 846 casi su oltre 25mila tamponi

Sono 846 i nuovi positivi al Covid-19 in Sicilia, su 25.251 tamponi processati, con una incidenza di pari al 3,3%. La regione resta al sesto posto per contagio in Italia, dopo Lombardia, Campania, Emilia Romagna, Lazio e Puglia. Le vittime sono 35 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.443. Gli attualmente positivi sono 42.868. I guariti sono infatti 2.210. Negli ospedali i ricoveri sono 1.553, dei quali 208 in terapia intensiva. La distribuzione nelle province vede Catania con 200 casi, Palermo 328, Messina 85, Trapani 69, Siracusa 51, Ragusa 34, Caltanissetta 30, Agrigento 38, Enna 11.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.