Covid, in Sicilia registrati 970 nuovi casi su 23.579 tamponi

Sicilia

Domani l'assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, riferirà all'Ars sulla situazione dell'epidema sull'isola

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 970 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi in Sicilia a fronte di 23579 tamponi eseguiti. Domani l'assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, riferirà all'Ars sulla situazione dell'epidema sull'isola. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:00 - In Sicilia screening per scuole superiori

Lavorare insieme affinché ci possa essere una ripresa delle lezioni in presenza, sia nelle seconde e terze medie, sia negli istituti superiori (al 50 per cento). L'auspicio è quello di tornare in aula il primo febbraio o comunque al cessare della "zona rossa" in Sicilia. È quanto ribadito durante una riunione a Palazzo Orléans della Task-force regionale, presieduta dal professore Adelfio Elio Cardinale, presente l'assessore regionale all'Istruzione, Roberto Lagalla. “C'è l'impegno dell'assessorato alla Salute e di tutto il governo Musumeci - dice Lagalla - ad assicurare lo screening degli alunni dai 14 anni in su, dei docenti e di tutto il personale scolastico, nei drive-in allestiti in tutta l'Isola e a continuare il monitoraggio negli istituti, con le apposite Usca scolastiche, dopo la ripresa”. La Task-force ha ribadito la raccomandazione di utilizzare le mascherine Ffp2 per i docenti di sostegno delle scuole di ogni ordine e grado e per gli insegnanti dell'infanzia e della primaria. “Confermato anche - aggiunge l'assessore Lagalla - il potenziamento dei trasporti urbani ed extraurbani in coincidenza con la riapertura degli istituti superiori, secondo i Piani provinciali elaborati e coordinati dalle Prefetture”.

18:49 - Vaccino: “furbetti” dosi, Asp Ragusa sospende due dirigenti

Due dirigenti dell'Asp di Ragusa sono stati sospesi dal servizio per 30 giorni dopo gli accertamenti disposti dall'assessorato alla Salute della Regione Siciliana sui 'furbetti' del vaccino anti Covid, persone a cui sarebbero stata somministrata la prima dose senza vaccino senza essere in lista. Il provvedimento, firmato dal direttore generale dell'Azienda sanitaria provinciale di Ragusa, Angelo Aliquò, riguardano due dirigenti in servizio nel centro di vaccinazione di Scicli: il responsabile e la sua vice. Dai primi accertamenti disposti dall'assessore Ruggero Razza e dalle indagini dei carabinieri del Nas sarebbe emerso che i vaccini sono stati inoculati alcuni familiari dei due dipendenti dell'Asp che non erano in lista e non ne avevano diritto.

18:00 - In Sicilia 970 nuovi casi su 23.579 tamponi

Sono 970 i nuovi positivi al Covid 19 in Sicilia, su 23.579 tamponi processati con una incidenza del 4,1%. L'isola è sesta per contagio dopo la Lombardia, il Lazio, la Puglia, l'Emilia Romagna e Campania. Le vittime sono state 36 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.296. Il totale degli attualmente positivi è 47.479, con un decremento di 522 casi rispetto a ieri. I guariti sono infatti 1.456. Negli ospedali i ricoveri sono 1.664, 2 in meno rispetto a ieri, dei quali 229 in terapia intensiva, 2 in più. La distribuzione nelle province vede Palermo con 308 casi, Catania con 188, Messina 104, Trapani 162, Siracusa 84, Ragusa 14, Caltanissetta 36, Caltanissetta 36, Agrigento 72, Enna 2

17:11 - Situazione Covid in Sicilia, domani Razza all'Ars

Domani, alle 11, l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza riferirà all'Ars sulla situazione Covid in Sicilia. Dopo la relazione, seguirà il dibattito in aula. Lo ha comunicato il presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè.

16:50 - Vaccino, al via il richiamo nell'Irccs Oasi di Troina 

È iniziato stamane nell'Irccs Oasi di Troina (Enna) il richiamo del vaccino anti-Covid a 50 operatori sanitari e alla prima ospite non dimissibile che 21 giorni fa si erano sottoposti alla somministrazione della prima dose del vaccino Pfizer-BioNTech. Fino a questo momento sono stati vaccinati 708 tra operatori e pazienti della struttura non dimissibili. La somministrazione dei richiami si concluderà il 9 di febbraio. Tre i lotti di vaccino Pfizer/BioNTech a disposizione per un totale complessivo di circa 3500 dosi. La direzione sanitaria fa sapere che "fino ad ora non si sono verificati eventi avversi degni di nota a seguito della vaccinazione sul proprio personale e, secondo quanto previsto dai protocolli del vaccino Pfizer" e che inoltre l'Istituto "sta iniziando il richiamo nella finestra temporale prevista per raggiungere l'efficacia dichiarata. A coloro che oggi hanno ricevuto la seconda dose è stato anche rilasciato un tesserino. Due i team vaccinali interni che operano nella struttura. A sottoporsi alla prima fase del vaccino è stato anche il primo studente del corso di laurea in Terapia Occupazionale, essendo l'Oasi di Troina sede di questo percorso universitario che prevede, oltre all'attività di studio, anche il tirocinio obbligatorio nei reparti dell'Istituto. La somministrazione agli altri studenti, circa 70, avverrà il prossimo 2 febbraio. Concluse le operazioni di vaccinazioni del proprio personale e pazienti, l'Istituto comunicherà al Dipartimento regionale per le attività sanitarie e osservatorio epidemiologico le ulteriori dosi di vaccino a disposizione per le necessità in ambito regionale.

14:49 - Musumeci incontra operatori economici di Palazzolo Acreide 

"Sono qui per ascoltarvi ma anche per condividere la vostra civile protesta. Consideratemi seduto accanto a voi, in quest'aula consiliare, solidale con i vostri sacrifici, con quelli delle vostre famiglie". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che ha appena concluso l'incontro che si è tenuto nel municipio di Palazzolo Acreide con un centinaio di operatori economici, soprattutto ristoratori e titolari di palestre sportive, che da una settimana occupano l'aula consiliare del Comune, patrimonio dell'Unesco, in provincia di Siracusa. Il governatore, accolto dal sindaco Salvatore Gallo, che ha introdotto l'incontro, si è soffermato a lungo a Palazzo di città, dove ha ascoltato gli appelli delle associazioni di categoria. "Dobbiamo parlare dell'aspetto economico e di quello sanitario, altrimenti non si comprende - ha detto Musumeci - che se non si chiude non si controlla più il contagio e la riapertura si allontana sempre più. Solo chi non ha mai visto la radiografia dei polmoni di un malato di Covid non comprende. A nessuno fa piacere - ha continuato il governatore - dichiarare la zona rossa o arancione. Avevamo il dovere di farlo, serviva ad allentare la morsa. E così, dai circa 2000 contagi di dieci giorni fa, siamo arrivati agli 885 di ieri. Dobbiamo riuscire a coniugare le esigenze del diritto alla salute e alla vita con quelle di chi deve mettere un piatto a tavola. Per questo abbiamo chiesto al governo nazionale di trovare misure efficaci e celeri. Nella lettera che ho scritto, assieme ad altri quattro presidenti di Regione, al premier Conte, avevo chiesto che gli stessi ristori previsti per le zone rosse fossero dati alle regioni arancioni. Purtroppo la crisi di governo in corso ci priva dell'interlocutore più importante per noi amministratori”.

7:17 - In Sicilia 885 nuovi positivi

Sono 885 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia, su 20.808 tamponi processati con una incidenza del 4,2%. L'isola è la terza regione per contagio dopo la Lombardia e l'Emilia Romagna. Le vittime sono state 34 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.260. Il totale degli attualmente positivi è 48.001, con un incremento di 347 casi rispetto a ieri. I guariti sono 504. Negli ospedali i ricoveri sono 1.666, 8 in più rispetto a ieri, dei quali 227 in terapia intensiva, lo stesso numero di ieri. La distribuzione nelle province Catania con 208 casi, Palermo 386, Messina 166, Trapani 11, Siracusa 26, Ragusa 11, Caltanissetta 74, Agrigento 1, Enna 2.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.