Emergenza loculi, a Palermo 700 bare in attesa di sepoltura poste in tensostrutture

Sicilia

Si fa sempre più critica la situazione nel cimitero di Santa Maria dei Rotoli. Gli spazi sono esauriti e diverse decine di feretri sono stati ammassati nel deposito e persino negli uffici amministrativi

Si fa sempre più critica la situazione nel cimitero di Santa Maria dei Rotoli, il più grande di Palermo, dove circa 700 bare restano ancora in attesa di avere una sepoltura. Gli spazi sono esauriti e diverse decine di feretri sono stati ammassati nel deposito, persino negli uffici amministrativi, mentre tanti altri sono stati posti in alcune tensostrutture realizzate ad hoc. Inoltre, la cremazione non è possibile in quanto l'unico forno presente, costruito una quarantina d'anni fa, è guasto da parecchi mesi. La costruzione di un nuovo impianto è ancora in fase di progettazione e, se l’iter proseguirà senza intoppi, ci vorrà almeno un anno e mezzo per la fine dei lavori.

Il progetto

Da anni in città si parla di un nuovo cimitero nella borgata di Ciaculli, una piccola area rispetto alle esigenze del capoluogo siciliano. Costerebbe tra i 70 e gli 80 milioni, ma il progetto è ancora sulla carta. Il Consiglio comunale è riunito da giorni per cercare di risolvere la situazione, con il sindaco Leoluca Orlando da mesi impegnato nel trovare una soluzione. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.