Covid, in Sicilia 1.641 nuovi casi su 21.167 tamponi

Sicilia
©Ansa

In terapia intensiva ci sono 211 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 1.456. In isolamento domiciliare 45.860 persone

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 1.641 i nuovi contagi registrati in Sicilia su 21.167 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 211 pazienti.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha firmato ieri sera l'ordinanza, valida da oggi, che vieta lo stazionamento nei pressi delle scuole (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:13 – A Palermo 72 multati per assembramenti

Sono 72 le persone multate e una denunciata ieri a Palermo per il mancato rispetto delle norme anti-Covid. È il bilancio delle operazioni condotte dalle forze dell'ordine e coordinate dalla prefettura. Controllate quasi 2.168 persone e 318 attività commerciali. Le persone multate da novembre a oggi sono oltre 8.072 e 24 quelle denunciate, su oltre 122 mila controlli. Su 26.300 esercizi commerciali ne sono stati multati 57, di questi 22 quelli chiusi per 5 giorni.

17:30 – In Sicilia maggior numero casi in 24 ore

Le regioni con il maggior numero di test per il coronavirus positivi nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, sono: Sicilia 1.641, Lazio 1.100, Emilia Romagna 1.034. Tutte le altre regioni e province autonome sono al di sotto dei mille casi o dei cento, fino ai 18 casi giornalieri del Molise che chiude la classifica.

17:29 – Vaccini, Sicilia al 71,7% delle inoculazioni nella prima fase

La Sicilia con 94.716 dosi somministrate su 132.035 consegnate è in questo momento al 71,7% nel rapporto tra il quantitativo di vaccini inoculati e quelli arrivati. Più o meno la stessa percentuale della Lombardia. In Italia, al momento meglio di tutti ha fatto la provincia autonoma di Bolzano con il 90,2%. Al momento nell'Isola sta iniziando anche la fase del richiamo, dopo ventuno giorni dalla prima inoculazione. "La prima fase è in corso ed durerà fino al mese di febbraio - spiega Letizia Di Liberti, dirigente generale del dipartimento per le attività sanitarie e osservatorio epidemiologico - il cosiddetto richiamo con la seconda somministrazione, come è noto, si fa dopo ventuno giorni e il richiamo, comunque, si deve effettuare entro il trimestre". Al momento così come previsto dal piano sanitario nazionale sono stati sottoposti a vaccinazione gli operatori sanitari, il personale e i degenti delle residenze sanitarie assistite. Poi toccherà agli ultraottantenni. "Per questa seconda fase che prevede la somministrazione dei vaccini agli anziani - aggiunge Di Liberti - pensiamo e speriamo di coinvolgere i medici di medicina generale e le Asp del territorio".

17:00 - In Sicilia 1.641 nuovi casi su 21.167 tamponi

Sono 1.641 i nuovi contagi registrati in Sicilia su 21.167 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 211 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 1.456. In isolamento domiciliare 45.860 persone. Dall'inizio della pandemia sono stati effettuati 1.498.556 tamponi. La distribuzione nelle province vede Catania con 237 casi Palermo 569, Messina 198, Trapani 325, Siracusa 165, Ragusa 27, Caltanissetta 62, Agrigento 53, Enna 5.

16:48 - Asp Messina, risultato tamponi su Whatsapp

L'ufficio commissariale dell'Asp di Messina per il Covid 19 diretto da Marzia Furnari ha lanciato un nuovo servizio che darà la possibilità, a chi ha effettuato un tampone molecolare, di chiedere notizie sul risultato. attraverso una chat di Whatsapp. Le informazioni possono essere chieste utilizzando l'app tutti i giorni dalle ore 9 alle 19. Dunque, una modalità più veloce, che si aggiunge ai numeri e agli indirizzi mail istituiti - dice l'Asp di Messina - per comunicare i risultati dei tamponi.

14:14 – Partinico, scritta davanti all'ospedale: "Medici e infermieri, grazie"

"Finirà anche la notte più brutta e sorgerà il sole. Medici infermieri e operatori siete la nostra luce. Grazie di cuore", la scritta su uno striscione è stata appesa la notte scorsa alla cancellata dell'ospedale Covid a Partinico (Palermo). "Siamo Covid Hospital, salvo una breve parentesi estiva, da marzo - dice il medico Giovanni Luca D'Agostino - Abbiamo visto entrare e tutt'ora arrivano davvero tante persone. Non numeri, non casi. Persone. Le abbiamo sempre trattate così con tutta l'umanità che avevamo. Per ognuno di essi abbiamo sempre fatto il massimo, al meglio delle nostre risorse e disponibilità, anche se talvolta siamo stati mancanti e non impeccabili". "Ne abbiamo visti tanti morire, sfiancati da una malattia devastante e terribile, ma ne abbiamo restituiti tanti alle loro famiglie,- aggiunge - e sono stati giorni alterni di dolore e angoscia ma anche di gioia. Questo striscione è una boccata di aria fresca, una sferza di energia in un momento in cui facciamo maledettamente fatica. Semplicemente, al di là della retorica, grazie. Chiunque voi siate".

13:46 - Alcamo, 23 positivi nel reparto medicina in ospedale 

Sono saliti a 23 i positivi al Covid-19 nel reparto di medicina dell'ospedale "San Vito e Santo Spirito" di Alcamo (Tp). Sedici sono i pazienti e sette i sanitari. I ricoveri, come confermano dall'Asp, sono sospesi in attesa che gli ultimi cinque pazienti vengano trasferiti nei reparti Covid. Il focolaio all'interno del reparto era emerso nei giorni scorsi. I risultati sugli ultimi 5 positivi sono arrivati oggi. Il sindacato Nursind di Trapani guidato da Salvo Calamia che aveva sollevato alcune criticità nell'ospedale torna a chiedere un incontro urgente per potenziare le misure di sicurezza e per potenziare l'ospedale a tutela dei pazienti e dei lavoratori.

11:23 - In Sicilia erogati 553 milioni di euro a fondo perduto

In Sicilia sono stati erogati 553,37 milioni di contributi a fondo perduto: 403,07 mln dal decreto Rilancio e 150,30 mln dai decreti Ristori. Lo rileva la Direzione regionale dell'Agenzia delle Entrate. In totale sono stati effettuati 246.725 pagamenti. Le province che ne hanno usufruito in quota maggiore sono Catania, 127,16 milioni, e Palermo con 114,92 milioni.

10:42 - A Lipari medico positivo e 11 in quarantena

Un medico specialista, che era arrivato in sostituzione di un collega in servizio ambulatoriale all'ospedale di Lipari è positivo al Covid. Undici pazienti dopo il contatto sono finiti in quarantena. E ora alle Eolie si chiedono controlli serrati per tutti coloro che giornalmente viaggiano da e per Milazzo, il porto piu' vicino per raggiungere le sette isole. "Il nostro territorio - dicono i consiglieri comunali Eliana Mollica e Gesuele Fonti di Forza Italia - ad oggi, fortunatamente ha un numero bassissimo di casi Covid. Questo però non deve in alcun modo condizionare le nostre condotte, non dobbiamo abbassare la guardia. È necessario continuare ad essere prudenti e responsabili per contenere il contagio e gli effetti della pandemia”.

7:20 - A Palermo da oggi è vietato sostare davanti alle scuole

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha firmato ieri sera l'ordinanza, valida da oggi, che vieta lo stazionamento nei pressi delle scuole. "Ovvio - dice Orlando - che non si tratta del divieto di avvicinarsi alle scuole, ma del divieto di sostare all'ingresso oltre il tempo strettamente necessario ad accompagnare i propri figli. Così come non è vietato stare in fila per entrare nei negozi le cui attività sono autorizzate. Tutti i provvedimenti di queste ore, la cui necessità è confermata dall'ulteriore aumento dei contagi che colloca la Sicilia in testa alle regioni italiane sono frutto del contatto e del dialogo costante con tutti gli attori coinvolti e responsabili, dalla Prefettura alla Asp, dall'Ufficio scolastico ai dirigenti degli istituti con i quali si sta mettendo a punto ogni possibile soluzione per innalzare ulteriormente il livello di sicurezza non solo all'interno dei plessi, ma anche nelle immediate vicinanze".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.