Covid Sicilia, Razza: "Dal 27 vaccinazioni in ospedale Civico Palermo". Oggi 894 casi

Sicilia
©Ansa

"L'arrivo del vaccino il 27 dicembre all'ospedale Civico di Palermo - ha spiegato l'assessore regionale alla Salute - vuol rendere omaggio a una città nella quale l'emergenza coronavirus ha visto tantissimi operatori impegnati e un pronto soccorso che è stato come sempre non solo all'altezza del ruolo, ma anche molto esposto"

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Dal 27 dicembre si partirà con la somministrazione del vaccino all'ospedale Civico di Palermo. Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

Intanto il Comune di Milena, in provincia di Caltanissetta, da domani sarà "zona rossa". Lo prevede un'ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

Cinque persone, tra dipendenti della casa di riposo Come d'incanto e personale dell'Asp, sono state iscritte nel registro degli indagati dalla Procura di Messina con l'accusa di morte come conseguenza di altro reato.

Oggi in Sicilia si sono registrati 894 nuovi contagi a fronte di 8.689 tamponi effettuati. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:14 - Palermo, 25 multati per mancato rispetto norme anti-covid

Sono 25 le persone multate ieri a Palermo per il mancato rispetto delle norme anti-Covid. Tre i commercianti multati. Sono i numeri dei controlli effettuati da carabinieri, polizia, guardia di finanza e polizia municipale coordinati dalla Prefettura. Controllate oltre circa 1694 persone e 345 attività commerciali. Le persone multate da novembre ad oggi sono circa 7 mila e 325 e 20 quelle denunciate, su oltre 74 mila controlli. Su 14.200 esercizi commerciali ne sono stati multati 47, 17 quelli chiusi per 5 giorni.

18:27 - In carcere Ucciardone torna test agenti penitenziaria

"Da oggi è stato riattivato, dopo più di un mese dalla sospensione, lo screening di prevenzione Covid per il personale della polizia penitenziaria e per tutti coloro che a vario titolo accedono all'interno della casa di reclusione 'Di Bona-Ucciardone' di Palermo. Lo dicono Maurizio Mezzatesta, responsabile provinciale del sindacato Fsa- Cnpp della Polizia Penitenziaria e Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Palermo. "La situazione si è sbloccata dopo le nostre richieste che hanno portato ad un incontro, la settimana scorsa, con l'assessore regionale alla salute Razza che si è immediatamente fatto carico della situazione - aggiungono Mezzatesta e Gelarda -. Il risultato è stato che, dopo pochi giorni, l'Ucciardone è stato dotato di un'infermiere specializzato Usca, che due volte a settimana, effettuerà a tutti i dipendenti in servizio nella casa di reclusione il tampone rapido”.

17:30 - In Sicilia 894 nuovi casi positivi su 6.216 tamponi eseguiti

Sono 894 i nuovi casi di Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 6.216 tamponi eseguiti. I decessi sono 22, che portano il totale a 2.203. Con i nuovi casi sono a 33.492 gli attuali positivi, con un decremento di 411 casi rispetto a ieri. Di questi sono ricoverati 1.235 siciliani, 32 in più rispetto al dato complessivo di ieri; 1.059 dei quali in regime ordinario, 27 in meno rispetto a ieri; 176 in terapia intensiva 5 in meno sempre rispetto a ieri. I guariti sono 1283. Sul fronte della distribuzione fra province nell'isola Catania 285, Palermo 150, Messina 199, Ragusa 21, Trapani 42, Siracusa 72, Agrigento 36, Caltanissetta 48, Enna 41.

17:10 - Positivo il sindaco di Mascali e 14 dipendenti comunali

Il sindaco di Mascali, Luigi Messina, è risultato positivo al Covid. Lo ha reso noto lo stesso primo cittadino del Comune del Catanese dove resta ancora chiuso il Municipio dopo che nei giorni scorsi era emersi sei casi tra i dipendenti dell'Ente. Dai test effettuati, oltre al sindaco, sono risultati positivi altri 8 dipendenti comunali, facendo salire a 14 il numero dei casi. Il sindaco ha quindi emesso una nuova ordinanza con la quale è stata prorogata la chiusura temporanea del Municipio e delle sedi distaccate

15:07 – Messina, anziani morti in casa di cura: 5 indagati

La Procura di Messina ha iscritto nel registro degli indagati 5 persone, tra dipendenti della casa per anziani "Come d'incanto" e personale dell'Asp, con l'accusa di morte come conseguenza di altro reato. L'inchiesta nasce dopo i decessi di diversi ospiti del centro durante il lockdown di marzo scorso. I pm stanno tentando di accertare se le morti siano dipese da omissioni ed errori degli indagati.

14:21 - Ordine infermieri: "Vaccinarsi è dovere morale"

"Gli infermieri hanno il dovere morale e professionale di vaccinarsi per la lotta al Coronavirus. È un vincolo etico al quale non ci si può sottrarre". Lo afferma il presidente dell'Ordine degli Infermieri di Palermo, Nino Amato, che commenta così la notizia annunciata dall'assessore regionale Ruggero Razza, dell'avvio della campagna vaccinale antiCovid, previsto per il prossimo 27 dicembre. "Noi infermieri siamo da mesi in prima linea nella lotta contro questo mostro - aggiunge Amato - molti di noi si sono contagiati e purtroppo qualcuno ha anche perso la vita a causa del Coronavirus. Siamo rimasti al nostro posto in trincea con sacrificio e abnegazione perché questo lavoro è una missione di vita. E con il consueto senso di responsabilità effettueremo le vaccinazioni per debellare questo nemico invisibile e crudele". Nei giorni scorsi il presidente Amato ha inviato una nota ufficiale all'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ai vertici dell'assessorato e al commissario straordinario, Renato Costa, esprimendo la piena disponibilità dell'Ordine degli Infermieri di Palermo a collaborare attivamente per gli aspetti gestionali e organizzativi della prevenzione e della campagna vaccinale. "Rappresentiamo migliaia di operatori della sanità a Palermo e provincia - ribadisce Amato - ognuno con un importante bagaglio di esperienze e know how conseguito sul campo. Siamo certi di potere dare un autorevole e concreto contributo alla politica sanitaria siciliana, soprattutto in questa difficile fase storica".

13:57 - Estubata paziente con sclerosi multipla ad Acireale

Paziente, positiva al Covid-19, affetta da sclerosi multipla, estubata alla Rianimazione dell'ospedale di Acireale. La donna, 56 anni, era stata ricoverata al Santa Marta e Santa Venera il 4 dicembre scorso a causa di gravi problemi respiratori, acuitisi nei giorni seguenti. Per questa ragione è stato necessario il trasferimento in Terapia intensiva e la conseguente intubazione. La paziente è stata sottoposta a una terapia combinata con Remdesivir e Baricitinib. "Sin dai primi giorni di somministrazione della terapia - spiega Giuseppe Rapisarda, direttore dell'Unità operativa complessa di Anestesia e Rianimazione - abbiamo registrato buoni risultati di ossigenazione. I controlli radiografici hanno mostrato un progressivo miglioramento e all dodicesima giornata, dall'inizio della cura, è stata possibile l'estubazione".

13:22 - Razza: "Dal 27 vaccinazioni in ospedale Civico Palermo"

"Con il governo nazionale si è lavorato molto in queste giornate perché la vaccinazione potesse partire entro la fine dell'anno. Quella del 27 dicembre è una giornata simbolica non solo per l'Italia, ma per tutta l'Europa. Saranno alcune centinaia le prime dosi che arriveranno. Novemila in tutta Italia, poco più 500 per la nostra regione e quindi ci sarà la possibilità di dare l'avvio a un anno che sarà quello delle vaccinazioni che è molto atteso dai cittadini che hanno un desiderio di ritorno alla normalità. L'arrivo del vaccino il 27 dicembre all'ospedale Civico di Palermo - ha spiegato - vuol rendere omaggio a una città nella quale l'emergenza coronavirus ha visto tantissimi operatori impegnati e un pronto soccorso che è stato come sempre non solo all'altezza del ruolo, ma anche molto esposto".

11:23 - A Siracusa 2500 controlli a dicembre, 38 multati

Nel 2020 sono stati migliaia i servizi dei carabinieri di Siracusa per vigilare sul rispetto da parte dei cittadini delle regole imposte dall'emergenza sanitaria: pattugliamento delle strade durante i diversi lockdown, supporto alle aziende sanitarie nel verificare la presenza dei presso le abitazioni di chi era in quarantena, disincentivazione agli assembramenti. A novembre in tutta la provincia i carabinieri hanno controllato circa 6000 persone elevando un centinaio sanzioni ed ispezionato circa 1100 attività commerciali, che si sono concluse con 13 sanzioni amministrative. Anche dall'inizio di questo mese di dicembre i Carabinieri hanno proceduto al controllo di circa 2500 soggetti, contestando 38 sanzioni, ed ispezionato 400 attività elevando solo 2 sanzioni ai rispettivi titolari degli esercizi commerciali.

7:17 - Il comune di Milena diventa zona rossa

Il Comune di Milena, in provincia di Caltanissetta, da domani sarà "zona rossa". Lo prevede un'ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Il provvedimento, preso d'intesa con l'assessore alla Salute, vista la relazione dell'Asp e sentito il sindaco, serve a salvaguardare la salute pubblica e contrastare la diffusione del Coronavirus. Le misure restrittive resteranno in vigore fino al 4 gennaio. Previsto il divieto di accesso e di allontanamento dal territorio comunale, con mezzi pubblici o privati, fatta eccezione per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Disposto il divieto di circolare, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico o privato, ad eccezione di comprovate esigenze di lavoro, per l'acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, per ragioni di natura sanitaria, per stato di necessità imprevisto e non procrastinabile. Sospese tutte le attività: didattiche e scolastiche, di ogni ordine e grado; degli uffici pubblici (fatta salva l'erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità); commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità. Rimangono aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie secondo gli ordinari orari di lavoro. Consentita sempre la vendita, con consegna a domicilio, dei prodotti alimentari e dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.