Paternò, scoperta ambulanza abusiva che trasportava malati: 3 denunce

Sicilia

I carabinieri hanno appurato che i tre operatori non erano in possesso di alcuna abilitazione sanitaria e che il veicolo non solo non era autorizzato al trasporto di degenti, ma pur recando la scritta "servizio ambulanza - unità mobile di soccorso", era sprovvisto della dotazione tecnico-sanitaria prevista per questo tipo di mezzi speciali

Tre persone sono state denunciate dai carabinieri di Paternò per esercizio di servizi di assistenza sanitaria senza speciale autorizzazione ed esercizio abusivo di una professione dopo essere stati sorpresi a trasportare malati su un furgone spacciato per ambulanza. Le persone coinvolte sono un 45enne di Biancavilla, un 43enne e un 28enne di Adrano. Il veicolo è stato posto sotto sequestro.

L'ambulanza abusiva

Due persone sono state notate dai militarri davanti all'ospedale Santissimo Salvatore di Paternò, vicino a una autoambulanza in attesa che arrivasse dal nosocomio un anziano, accompagnato da una terza persona, che doveva essere portato a casa dopo essere stato dimesso. I carabinieri, approfondendo i controlli, oltre ad appurare che i tre operatori non erano in possesso di alcuna abilitazione sanitaria, hanno scoperto che il veicolo, un Fiat Ducato di proprietà del 28enne, risultato essere il titolare di un'agenzia funebre di Adrano, non solo non era autorizzato al trasporto di degenti, ma pur recando la scritta "servizio ambulanza - unità mobile di soccorso", era sprovvisto della dotazione tecnico-sanitaria prevista per questo tipo di mezzi speciali.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.