Covid Sicilia, 1.016 nuovi casi su 9.059 tamponi eseguiti nelle 24 ore

Sicilia
©Getty

Sono 1.439 i pazienti positivi ricoverati (38 in meno rispetto a ieri): 1.243 in regime ordinario (-57) e 196 (-1) in terapia intensiva

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 1.016 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 9.059 tamponi effettuati. I decessi di pazienti positivi al coronavirus sono 23, che portano il totale a 1.946. Con i nuovi casi sono 35.761 gli attuali positivi, con un decremento di 649 casi rispetto a ieri. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:36 - Morto un infermiere dell'ospedale di Ragusa

Ancora un decesso fra gli operatori dell'Asp di Ragusa. E' l'infermiere Salverio Armenia in servizio al pronto soccorso dell'ospedale "Giovanni Paolo II". Ricoverato d'urgenza in terapia intensiva, le sue condizioni sono apparse subito gravi e hanno reso anche necessaria l'intubazione. Da allora, nonostante gli sforzi di tutti i colleghi, è rimasto sempre in condizioni critiche. Un infermiere molto stimato dai colleghi e apprezzato dai pazienti. "La sua scomparsa - scrive in una nota Asp Ragusa - lascia un vuoto immenso non solo nell'azienda sanitaria ma in tutta la comunità pozzallese". La Direzione strategica si stringe al dolore di tutta la famiglia, alla quale esprime le più sentite condoglianze. "La scomparsa di Saverio Armenia - si legge nella nota - è anche la rappresentazione del sacrificio e dell'impegno di tutti gli operatori della sanità che, dal primo momento di questa emergenza, non si sono tirati indietro”.

17:44 - In Sicilia 1.016 i nuovi positivi, 23 morti

Sono 1.016 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 9.059 tamponi effettuati. I decessi di pazienti positivi al coronavirus sono 23, che portano il totale a 1.946. Con i nuovi casi sono 35.761 gli attuali positivi, con un decremento di 649 casi rispetto a ieri. Di questi 1.439 sono i ricoverati (38 in meno rispetto a ieri): 1.243 pazienti in regime ordinario (-57) e 196 (-1) in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 34.322 persone. I guariti sono 1.642. La distribuzione dei nuovi contagi per province vede Catania con 402 casi, Palermo 189, Messina 168, Ragusa 35, Trapani 81, Siracusa 50, Agrigento 47, Caltanissetta 22, Enna 22. 

17:12 - Drive-in e controlli per chi rientra in Sicilia: oltre 60 i siti predisposti

Sono oltre sessanta, tra drive-in e punti di controllo, i siti predisposti dalla Regione Siciliana per consentire a quanti rientreranno nell'Isola per le festività di Natale e di fine anno di effettuare il test del tampone rapido, qualora non avessero eseguito il tampone molecolare entro le 48 ore antecedenti l'arrivo. La misura, contenuta nell'ordinanza del presidente Musumeci e condivisa con il comitato tecnico scientifico regionale, punta a contrastare la diffusione del virus in seguito all'aumento della mobilità proprio durante il periodo natalizio. Sono previsti dei centri di controllo nei principali punti di accesso dell'Isola (porti, aeroporti, etc) e nei drive-in predisposti dalle Asp su tutto il territorio regionale. "È importante sottolineare che quanti giungeranno in Sicilia dovranno registrarsi sulla piattaforma www.siciliacoronavirus.it e segnalare se in possesso dell'esito negativo del tampone molecolare rino-faringeo effettuato nelle ultime 48 ore oppure procedere con l'esecuzione del test rapido nel territorio siciliano presso un drive-in dedicato o punto di controllo. In caso di esito positivo, si seguono le procedure previste per i soggetti Covid-19 positivi, con ripetizione del tampone molecolare e presa in carico da parte del Sistema sanitario regionale. Se negativo, potrà recarsi al domicilio, con la raccomandazione di mantenere i dispositivi di protezione individuale, evitare i contatti con soggetti terzi e sottoporsi nuovamente a tampone antigenico dopo cinque giorni presso i siti individuati dalle Asp", afferma una nota della presidenza della Regione. In alternativa, si può andare presso un laboratorio autorizzato e sottoporsi al tampone molecolare, a proprie spese, con l'obbligo per la struttura stessa di darne comunicazione al dipartimento di Prevenzione dell'Asp. Chi non segue nessuna di queste procedure, come ultima ipotesi, ha l'obbligo di porsi in isolamento fiduciario per 10 giorni, presso il proprio domicilio, dandone comunicazione al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta ovvero all'Asp di pertinenza. Sono esclusi i pendolari e coloro che si siano allontanati dall'Isola, nei giorni immediatamente antecedenti, per recarsi nel territorio nazionale per un periodo inferiore a quattro giorni. L'ordinanza sarà in vigore dal 14 dicembre 2020 al 7 gennaio 2021 compreso. 

16:35 - Fials: carenza in uffici, senza stipendio precari Asp

"Natale senza stipendio per oltre cento nuovi assunti per l'emergenza Covid dall'Asp di Palermo. Medici, infermieri e Oss non percepiranno indennità e tredicesima per le feste perché c'è carenza di personale negli uffici che si occupano dell'elaborazione degli stipendi". Lo sostiene la segreteria provinciale della Fials-Confsal Palermo. Il disagio interessa lavoratori assunti a tempo determinato tra ottobre e novembre. "La situazione che si è venuta a creare - scrive la Fials - sembra essere dovuta ad una carenza di organico presso l'ufficio rilevazione presenze, del dipartimento gestione risorse umane-Stato giuridico, poiché gli addetti non sarebbero sufficienti a gestire l'inserimento in anagrafica dei dati utili per il sistema Dedalus, sistema indispensabile per l'elaborazione dello stipendio". La Fials-Confsal auspica inoltre che "con la mensilità corrente vengano corrisposte al personale dipendente le indennità di pericolo - disagio - danno, dato che l'assessorato aveva già garantito di intervenire sull'eventuale impinguamento dei fondi contrattuali qualora se ne fosse presentata la necessità". La Fials-Confsal chiede quindi di evitare che si ripresentino in futuro queste situazioni e propone almeno "l'emissione di un acconto in pagamento senza cedolino con bonifico bancario". 

14:58 - Palermo, Orlando firma nuova ordinanza anti assembramenti

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha emanato oggi l'ordinanza che prevede misure per il contrasto e il contenimento sul territorio comunale del diffondersi del virus Covid-19 e con la quale dispone, a decorrere da oggi e fino al 15 gennaio del 2021 compreso il divieto di stazionamento per le persone, dal lunedì alla domenica dalle ore 11 e fino alle ore 22 e l' 1 gennaio dalle ore 7 alle ore 22 nelle zone: Quartiere Tribunali Castellammare Perimetro: Via Lincoln - Piazza Giulio Cesare - Via Maqueda - Via Cavour - Piazza XIII Vittime - Via Filippo Patti - Litorale (dal prolungamento ideale di Via Filippo Patti al prolungamento di Via Lincoln). Quartiere Palazzo Reale Monte di Pietà Perimetro: Corso Tukory - Corso Re Ruggero - Piazza Indipendenza - Corso Calatafimi - Vicolo a Porta Nuova - Corso Alberto Amedeo - Piazza Vittorio Emanuele Orlando - Via Volturno - Piazza Giuseppe Verdi - Via Maqueda. Quartiere Politeama Libertà Perimetro: Via Filippo Patti- Piazza XIII Vittime - Via Cavour - Piazza Giuseppe Verdi - Via Volturno - Piazza Vittorio Emanuele Orlando - Via Giovanni Pacini - Limite (ex sede) della strada ferrata PA/TP - Delimitazione ovest impianti ferroviari delle stazioni Lolli e Notarbartolo - Via G. Damiani Almejda - Via Piersanti Mattarella - Muro di cinta di Villa Trabia - Piazza Luigi Scalia - Via Giorgio Montisoro - Via Libertà - Piazza Francesco Crispi - Via delle Croci - Recinzione nord-ovest dell'Ucciardone - Piazza Carlo Giacchery - Via Cristoforo Colombo - Linea perpendicolare a Via Cristoforo Colomba condotta dal cancello (accesso nord) dell'area portuale al mare - Litorale (da detta linea all'asse prolungato di Via Filippo Patti) - Via Sampolo - Via Salvatore Puglisi - Via Andrea Cirrincione - Via Vincenzo Fuxa e suo prolungamento ideale al Muro di cinta del Parco della Favorita - Piazza Leoni - Vie dei Leoni - Viale Emilia - Via Empedocle Restivo - Via Marche - Viale delle Alpi - Via Daidone - Via Umberto Giordano - Via Notarbartolo. Le violazioni sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 400 a mille.

13:02 - Concerto in teatro a Ragusa, in platea 200 piante

Il concerto di Natale nel teatro Donnafugata a Ragusa si terrà in streaming il 25 dicembre, alle 12, e gli unici "spettatori" ammessi saranno le piante: al posto del pubblico in platea ci saranno duecento piante, di specie differenti. Il concerto "Note di natura. Più ossigeno per l'arte", proposto dal quartetto d'archi dell'Accademia Teatro della Scala di Milano (Kinga Dobryniewska al violino, Sofia Goetz al violino, Daniel Ciobanu alla viola e Marco Mauro Moruzzi al violoncello) è realizzato in partenariato con Confagricoltura Ragusa che fornirà le piante che, al termine del concerto,saranno donate ai reparti ospedalieri dell'Asp di Ragusa per cercare di alleviare, attraverso la bellezza, la sofferenza e la solitudine dei pazienti.

8:16 - Aeroporto di Catania, screening a chi arriva dal 14 dicembre

All'aeroporto di Catania da lunedì saranno attivi gli screening per i passeggeri in arrivo, come disposto dall'ordinanza del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. Il piano di intervento è stato messo a punto dal commissario straordinario per l'emergenza, Pino Liberti, su disposizione della Regione, per contenere la diffusione del contagio da Covid-19 in occasione delle festività natalizie. Lo rende note la Sac precisando che la 'Covid area' è nel Terminal C, dove sono state allestite una ventina di postazioni per i tamponi che saranno effettuati dall'Asp. Saranno in tutto 80 i medici dedicati agli screening in aeroporto, suddivisi per turni e distribuiti in base ai voli in arrivo. Chi deciderà di sottoporsi al tampone nello scalo potrà recarsi nel Terminal C munito di carta d'imbarco. I passeggeri che risulteranno positivi al test antigenico, come previsto dal protocollo sanitario, saranno isolati in un'apposita stanza e sottoposti a tampone molecolare, il cui esito sarà comunicato nel giro di poco tempo. In caso di positività confermata, il passeggero sarà preso in carico dall'Asp. Per eseguire il test in aeroporto non è necessaria alcuna prenotazione, né modulo da compilare. La Sac ricorda che tutti i passeggeri in arrivo all'aeroporto di Catania hanno l'obbligo di registrarsi al portale della regione www.siciliacoronavirus.it e che chi avrà fatto il tampone nelle 48 ore precedenti all'arrivo basterà mostrare il risultato del test al personale della protezione civile presente agli arrivi. "Era nostro dovere, come lo è sempre stato, mettersi a disposizione delle autorità sanitarie e dare il nostro contributo per affrontare al meglio la gestione dell'emergenza sanitaria - affermano il presidente e l'amministratore delegato di Sac, Sandro Gambuzza e Nico Torrisi - il nostro personale sarà, ovviamente, a disposizione per offrire tutto il supporto necessario. Cogliamo l'occasione per ribadire l'importanza del distanziamento e dell'uso dei dispositivi di protezione individuale".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.