Covid, in Sicilia 1.339 contagi su oltre 10mila tamponi

Sicilia
©Ansa

Gli attuali positivi sono 40.730, di questi 1.737 sono ricoverati mentre 38.993 si trovano in isolamento presso il proprio domicilio. I guariti sono 1.259

Il nuovo Live con tutti gli aggiornamenti in Sicilia

 

Sono 1.339 i nuovi positivi a Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 10.773 tamponi effettuati. Con i nuovi casi salgono a 40.730 gli attuali positivi, di questi 1.737 sono i ricoverati (1.517 pazienti in regime ordinario e 220 in terapia intensiva), mentre sono 38.993 le persone in isolamento domiciliare. I guariti sono 1.259. Le persone positive decedute sono 34 che portano il totale a 1.589. I contagi sono così distribuiti fra le province: Catania con 614 casi, Palermo con 357 casi, Messina 86, Ragusa 55, Agrigento 49, Caltanissetta 78, Siracusa 87, Enna 4, Trapani 69.

Un intervento di cardiochirurgia su un malato Covid è stato effettuato al Policlinico universitario di Catania su un paziente di 39 anni entrato al pronto soccorso con i sintomi di un infarto al miocardio: forti dolori a petto e spalla. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:37 - Messina, morto segretario Cisal

Il Covid ha colpito anche il mondo sindacale messinese, che è in lutto per la morte di Santino Paladino, segretario generale della Cisal. Paladino, 58 anni, era stato ricoverato all'ospedale Papardo il 15 novembre. Negli ultimi giorni le sue condizioni di salute si erano aggravate

18:39 - Palermo, non indossano mascherina: 17 multati

Sono state 17 le persone multate ieri a Palermo per il mancato rispetto delle norme anticovid. Tre esercizi commerciali sono stati multati per il mancato rispetto delle norme anti distanziamento. Sono i numeri dei controlli effettuati da carabinieri, polizia, guardia di finanza e polizia municipale coordinati dalla prefettura. Alcune persone sono state trovate senza mascherina, altre non hanno rispettato le norme anti assembramento. Controllate oltre 1940 persone e 400 attività commerciali. Dall'inizio del mese le persone multate sono circa 7 mila e 18 denunciate, su oltre 54 mila controlli. Su 10.050 esercizi commerciali, ne sono stati multati 27, 12 quelli chiusi per 5 giorni.

18:11 – In Sicilia 1.399 nuovi positivi

Sono 1.399 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 10.773 tamponi effettuati. Sono 34 i decessi di persone positive, che portano il totale a 1.589. Con i nuovi casi salgono a 40.730 gli attuali positivi con un incremento di 106. Di questi 1737 sono i ricoverati con meno 36 rispetto a ieri: 1.517 pazienti in regime ordinario, 30 meno rispetto a ieri e 220 in terapia intensiva, 6 in meno rispetto a ieri. In isolamento domiciliare sono 38.993 persone. I guariti sono 1259. Sul fronte della distribuzione fra province: Catania con 614 casi, Palermo con 357 casi poi Messina 86, Ragusa 55, Agrigento 49, Caltanissetta 78, Siracusa 87, Enna 4, Trapani 69.

16:23 - Asp Catania: nessun operatore deceduto in presidi

Nell'ospedale di Paternò, così come negli altri presidi dell'Asp di Catania, nessun operatore è deceduto sul lavoro per Covid. Lo precisa l'Azienda sanitaria provinciale spiegando che "la prematura scomparsa di un infermiere 61enne, vittima del Covid", si riferisce a un operatore "in pensione da due anni, che aveva prestato servizio ospedale e nel Distretto sanitario". La Direzione strategica dell'Asp di Catania "ribadisce, a nome proprio e dei colleghi, il cordoglio alla famiglia per il grave lutto che li ha colpiti". Ricorda che "il personale dell'ospedale paternese è, inoltre, costantemente monitorato e periodicamente sottoposto a test di controllo" ed esprime "gratitudine a tutti gli operatori che stanno garantendo i servizi in tutte le articolazioni aziendali, in particolare al personale in prima linea, in questa nuova fase dell'emergenza, che sta dimostrando professionalità, competenza, spirito di servizio e grande umanità".

15:45 - Messina, sindacati: "Contagi ad Atm? Si cambi management"

"L'azienda di trasporti di Messina Atm diventa un focolaio con l'aumento esponenziale di dipendenti contagiati, tanto da costringerci a presentare una denuncia per verificare le attività di prevenzione intraprese in questi mesi dal presidente Campagna, e' giunta l'ora che l'amministrazione prenda atto dell'inadeguatezza del management aziendale". A dirlo in una nota Filt Cgil, Ft Cisl, Uiltrasporti, Faisa, Ugl e Orsa. "Si palesa - proseguono i sindacati - una assoluta impreparazione dei vertici aziendali ai quali, verbali alla mano, già dal 24 luglio le organizzazioni sindacali avevano delineato progetti specifici per gestire il trasporto nell'emergenza Covid in house, senza ricorrere ai privati".

15:33 - Palermo, Mud 118: venerdì protesta davanti a sede Regione

Una protesta è stata annunciata per venerdì mattina davanti a palazzo d'Orleans, sede del governo regionale, dal sindacato Mud 118. Obiettivo è fare "conoscere le difficoltà dei sanitari e degli operatori soccorritori che in questi lunghi mesi di pandemia sono stati impegnati in prima linea nell'affrontare l'emergenza". Tra le richieste "realizzare un percorso sporco pulito quando si va a sanificare l'ambulanza", "rendere più veloci le operazioni ai pronto soccorso senza essere costretti a stazionare ore prima di affidare il paziente" e "potenziare il rifornimento dei dispositivi di protezione che a volte sono carenti e non sempre del tutto efficaci". "Siamo stanchi di essere dimenticati dalla politica, dalle istituzioni e dall'azienda - dicono i rappresentati del Mud 118 movimento che raggruppa centinaia di iscritti - non è possibile che chi lavora per salvare vite umane debba essere vittima di una serie di inadempienze su materie importanti che stanno alla base del nostro lavoro. Il virus contagia tanti cittadini, ma anche gli autisti soccorritori".

13:18 - Infartuato positivo, intervento d'urgenza a Catania

Un intervento di cardiochirurgia su un malato Covid è stato effettuato al Policlinico universitario di Catania su un paziente di 39 anni entrato al pronto soccorso con i sintomi di un infarto al miocardio: forti dolori a petto e spalla. Una Tac al torace ha evidenziato una dissezione aortica, la rottura parziale dell'ascendente, e immagini polmonari sospette per Covid -19. Sottoposto a tampone è risultato positivo. Il paziente era stato intanto trasferito con barella per il biocontenimento nella sala operatoria dell'Unità opertiva complessa di Cardiochirurgia diretta dal dottore Angelo Giuffrida. L'intervento salvavita è stato eseguito, come tutte le dissezioni aortiche, con la massima concentrazione da parte dei chirurghi, anestesisti, infermieri e tecnici Cec e nella massima sicurezza per tutti gli operatori impegnati nell'emergenza. Il paziente è attualmente ricoverato nel reparto di Rianimazione Covid del Policlinico universitario di Catania. Le sue condizioni cliniche al momento sono stabili.

12:58 - Ad Alcamo corso on line di psicoprofilassi al parto

Sono nove le future mamme che hanno partecipato al primo incontro del corso on line di psicoprofilassi al parto organizzato dal consultorio familiare di Alcamo dell'Asp di Trapani per fare fronte all'emergenza Covid-19. Il corso di accompagnamento alla nascita prevede una parte teorica, che affronta tematiche relative alla gravidanza, l'allattamento, il puerperio e il rapporto mamma-bambino, e una parte pratica di training psicologico di rilassamento con particolare riferimento alla gestione degli stadi finali, dal travaglio alla fase delle spinte sino al momento del parto. Le future mamme saranno seguite dagli specialisti del consultorio familiare.

12:50 - In 90 a lezioni di greco online al Parco Naxos Taormina

Sono salite a 90 le iscrizioni alle lezioni online di greco organizzate dal Parco Naxos Taormina in sostituzione di quelle di presenza previste prima dell'emergenza Covid. Al corso 'Pensare greco' tenuto dalla professoressa Fulvia Toscano partecipano 'studenti' da tutta Italia e persino dall'Australia, dove un appassionato della lingua si alza di notte per seguire le lezioni. Si collegano da Roma, Napoli, Soverato, Crotone e altre città siciliane. E dall'Australia dove un medico di origine messinese sfida il limite del fuso orario e si sveglia alle quattro della notte per seguire le lezioni. Fra loro ci sono anche medici, ingegneri, una ex cancelliere di tribunale, ex alunni e guide turistiche. La professoressa sta preparando delle dispense con alfabeto e fonetica. Prime lezioni su cultura greca, grammatica. Ci sarà anche un approccio ai testi con incontri con studiosi, filosofi e cultori di lingua e cultura greca. "Un microcosmo di appassionati - sottolinea la prof. Toscano - che non avrebbe mai potuto raggiungere. Quando torneremo normali, però, prima o poi dovranno venire qui al Parco di Naxos". 

7:26 - Al via screening studenti a Messina

Oggi prenderà il via lo screening volontario anti Covid effettuato sugli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado a Messina. Questa ulteriore settimana di chiusura delle scuole messinesi, decisa dal sindaco Cateno De Luca, dovrà servire per testare il numero più alto possibile di alunni. Una comunità che conta oltre 18 mila studenti che fino a venerdì potranno, sempre volontariamente, sottoporsi a tampone rapido. Intanto oggi sei persone sono morte per Covid in provincia di Messina. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.