Covid Sicilia: 1.095 positivi registrati nelle ultime 24 ore

Sicilia
©Fotogramma

I guariti sono 197. I nuovi positivi sono così distribuiti per province: 277 in più a Palermo, Catania 316, Messina 106, Trapani 10, Ragusa 82, Siracusa 100, Agrigento 110, Enna 49, Caltanissetta 45

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 1.095 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 8.547 tamponi effettuati; 16 i decessi, che portano il totale a 518. Con i nuovi casi salgono così a 15.324 gli attuali positivi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:38 - Due morti a Messina, 72 da inizio pandemia

Una donna di 73 anni e un uomo di 85, positivi al coronavirus ed entrambi ricoverati da una decina di giorni in Rianimazione al Policlinico di Messina, sono morti oggi. La donna risiedeva a Gangi ma era originaria di Capizzi, l'uomo era di Roccella Valdemone. A Messina sono 72 i morti dall'inizio della pandemia. Al Policlinico al momento ci sono 36 ricoverati e otto ricoverati in Rianimazione.

17:55 - Regione: "Numero positivi in linea con aumento tamponi"

"Il dato regionale che emerge dal bollettino odierno diffuso dal ministero della Salute rileva una crescita del numero dei positivi che procede parallelamente all'incremento dei tamponi per le azioni di tracciamento e testing condotte nel territorio siciliano. Va evidenziato che oggi, a fronte dei complessivi 1095 soggetti positivi rilevati dall'analisi degli 8547 tamponi processati, l'incremento complessivo dei ricoveri (sia ordinari sia terapia intensiva) è di 47 pazienti". E' quanto si legge in una nota diffusa dalla Presidenza della Regione a commento dell'ultimo bollettino sull'emergenza Covid in Sicilia. "Nei prossimi giorni - prosegue la nota -, anche in altre località della Sicilia, verrà replicata l'esperienza del drive in con tamponi antigienici organizzata alla Fiera di Palermo che ha consentito di individuare e isolare, nel solo capoluogo siciliano, circa 300 soggetti positivi. Va ricordato, che la procedura, in caso di positività al test rapido, prevede già sul posto l'immediata ripetizione con tampone molecolare e la presa in carico da parte del dipartimento di Prevenzione dell'Asp, così come indicato dalle linee guida vigenti". 

17:51 - Prefabbricati per benessere psico-fisico dei sanitari

Un'oasi di decompressione emotiva all'interno di un modulo prefabbricato e autonomo che si serve di tecnologie intelligenti, altamente innovative, immersive ed interattive per tutelare la salute psicologica, garantendo comunque la relazione umana in sicurezza attraverso l'attivazione del supporto psicologico in presenza o online. Un sistema che può venire incontro a medici, infermieri, operatori sociosanitari che lavorano da mesi in condizioni di forte stress e che possono recuperare il loro benessere psico-fisico dopo il turno di lavoro. E' 'MetaEmotional Dedact', progettato con soluzioni architettoniche a ridotto impatto ambientale, dotato di sistemi tecnologici all'avanguardia e rappresenta il connubio intelligente tra psicologia, architetettura ed innovazione. Infatti, nasce dall'idea di un gruppo di lavoro guidato da una psicologa Antonella D'Amico, di 'MetaIntellegenze onlus', e di Giuseppe Cascino, dello studio di architettura 'ZeroUno'. Ma si può rivolgere anche a pazienti con patologie croniche, degenerative, oncologiche, cardiovascolari, autoimmuni; bambini ed adolescenti o in situazione di disabilità. "MetaEmotional Dedact - spiega Antonella D'Amico - è concepito come un canale di decompressione emotiva all'interno del quale l'utente può fruire di esperienze di rilassamento e stimolazione multisensoriale. Numerose ricerche documentali condotte prima della realizzazione del progetto hanno confermato che, a livello nazionale ed internazionale, non esiste alcuna struttura né servizio che possa essere ricondotta a quella che la nostra idea, benché le metodologie di intervento in esso previste sono già convalidate in numerose ricerche internazionali". L'idea è quella di collocare queste unità, divise all'interno in zone, dentro o in prossimità dei presidi ospedalieri ed è stata già proposta ad alcune organizzazioni sanitarie.

17:23 - In Sicilia 1.095 positivi nelle ultime 24 ore

Sono 1.095 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 8.547 tamponi effettuati; 16 i decessi, che portano il totale a 518. Con i nuovi casi salgono così a 15.324 gli attuali positivi. Di questi 1.131 sono i ricoverati: 999 in regime ordinario e 132 in terapia intensiva con un incremento di dieci ricoveri. I guariti sono 197. I nuovi positivi sono così distribuiti per province: 277 in più a Palermo, Catania 316, Messina 106, Trapani 10, Ragusa 82, Siracusa 100, Agrigento 110, Enna 49, Caltanissetta 45. 

16:26 - A Palermo altri 881 tamponi drive-in: 87 positivi

Su 811 tamponi rapidi eseguiti, sono stati individuati a Palermo 84 asintomatici risultati positivi al Covid-19, che hanno effettuato immediatamente dopo il tampone molecolare. Anche oggi dalle 9 alle 14, negli spazi aperti della Fiera del Mediterraneo, è proseguito lo screening con il sistema del 'drive in', per tracciare il personale della scuola convocato dall'assessorato regionale alla Salute. Su 2.995 test eseguiti in due giorni e mezzo i positivi asintomatici sono 255. Circa il 9%. "E' un valore enorme, che ci dà importanti indicazioni - spiega Renato Costa, commissario dell'emergenza Covid a Palermo che coordina le operazioni, d'intesa con Asp e Comune - Ricerchiamo il positivo asintomatico e lo isoliamo. Soggetti che avrebbero potuto circolare liberamente senza avere la consapevolezza della loro positività e dunque capacità di trasmissione del virus". "C'è grande soddisfazione per il riscontro avuto, ringrazio tutti per la comprensione anche per i momenti in cui si sono create delle criticità - dice direttore generale dell'Asp Daniela Faraoni - tutta la mia ammirazione e stima per gli operatori". Il test proseguirà tutti i giorni: dal lunedì al sabato 9-16, domenica e festivi 9-14. L'accesso sarà consentito fino alle 14 da lunedì a sabato e fino alle 12 la domenica e festivi. Per ottimizzare e velocizzare le operazioni si chiede agli utenti di presentarsi muniti del foglio di consenso informato stampato, compilato e firmato. Il modulo si può scaricare collegandosi al sito asppalermo.org. Dopo il personale docente e non docente, da domani lo screening sarà allargato anche agli studenti degli istituti di ogni ordine e grado di Palermo e provincia e ai loro familiari. I minorenni potranno accedere al drive in solo se accompagnati dai genitori.

15:23 - Torretta: studio nega esami a utenti in zona rossa, poi si scusa

"Si comunica ai signori pazienti provenienti da Torretta (dichiarata 'zona rossa', ndr) che per disposizioni Asp non possiamo effettuare esami diagnostici. Si prega pertanto di rivolgersi a strutture pubbliche e non insistere". E' l'avviso affisso ieri all'ingresso di uno studio radiologico di Carini, nel Palermitano, convenzionato con la sanità pubblica. Indicazioni non supportate dall'Asp di Palermo. Il cartello ha suscitato indignazione e non poche polemiche tra i cittadini che risiedono nella zona rossa. Lo studio, dopo alcune ore, ha corretto il tiro scusandosi con l'utenza: "Riteniamo necessario precisare che l'avviso è stato effettuato in conseguenza di espresse indicazioni a noi fornite dalla direzione del distretto di Carini dell'Asp, poliambulatorio di via Ponticelli, che ci aveva riferito della necessità di non effettuare prestazioni a soggetti provenienti da zone rosse, tranne che per prestazioni indifferibili, invitandoli a recarsi in strutture pubbliche. Dopo avere chiesto ulteriori chiarimenti, anche consultando le forze dell'ordine - dice il laboratorio - in mancanza di conferme abbiamo immediatamente provveduto a rimuovere l'avviso e ad erogare regolarmente prestazioni a tutta l'utenza. L'eccesso di zelo, la confusione e l'incertezza che spesso si verificano nella gestione dell'attuale emergenza epidemiologica ci hanno incolpevolmente indotti in errore"

13:04 - Nello Musumeci: "Ridurre mobilità e piani di assistenza a domicilio"

"È appena finita la riunione delle Regioni italiane con il Governo, i Comuni e le Province. C'è una condivisione di fondo tra tutti i livelli amministrativi dello Stato: la drammatica situazione che in tutta Europa sta condizionando la vita di milioni di persone. La nostra posizione è uniforme a quella di tutte le Regioni italiane. Due le priorità che poniamo: la riduzione della mobilità e l'adozione di piani terapeutici/farmacologici per l'assistenza al domicilio, limitando così la pressione sugli ospedali". Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che ha partecipato all'incontro insieme con l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. 

8:19 - In Sicilia 952 nuovi positivi

Sono 952 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 8.106 tamponi effettuati; 18 i decessi, che portano il totale a 502. Con i nuovi casi salgono così a 14.442 gli attuali positivi. Di questi 1.084 sono i ricoverati: 962 in regime ordinario e 122 in terapia intensiva con un incremento di cinque ricoveri. I guariti sono 56. Sul fronte della distribuzione territoriale, a Palermo 347 positivi in più, a Catania 108, a Messina 101, a Trapani 102, a Ragusa 115, a Siracusa 15, ad Agrigento 44, a Enna 66, a Caltanissetta 54.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24