Covid Sicilia, chiuse palestre e piscine: lo sport si fa all'aperto

Sicilia

A Palermo in tanti, approfittando di una giornata quasi estiva, si sono riversati nei parchi della città per fare allenamenti, ginnastica, yoga, corsa, bici, oppure nel vicino Golfo di Mondello per svolgere le attività sportive acquatiche

Il primo giorno di chiusura di palestre e piscine in Sicilia è una giornata quasi estiva con 28 gradi e sole. E mentre i gestori delle attività che devono rimanere chiuse soffrono e protestano, perché questa è davvero una dura battuta d'arresto per l'economia, i palermitani non rinunciano a fare attività sportive all'aperto. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI - LA SITUAZIONE IN SICILIA)

Lo sport al parco o in spiaggia

In tanti si riversano nel Parco della Favorita, uno dei più grandi parchi urbani al mondo e a gruppi o da soli fanno qui gli allenamenti, ginnastica, yoga, corsa, bici. E a pochi chilometri, nel vicino Golfo di Mondello dove l'acqua è calda come in estate, chi prima nuotava in piscina adesso nuota qui ed è aumentato anche il numero di richieste di chi si iscrive ai corsi di tavola a vela, sub, canoa e alle altre attività sportive in mare.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24