Palermo, sequestrati 450 chili di pesce senza tracciabilità sulla A29

Sicilia

Il pesce in parte è stato distrutto perché i veterinari dell'Asp lo hanno dichiarato non idoneo al consumo mentre un'altra parte è stata data in beneficenza

Sequestrati 450 chili di pesce al conducente di un furgone fermato dalla polizia stradale sulla A29 Palermo Mazara del Vallo. L'uomo, fermato nei pressi dello svincolo autostradale, non aveva i documenti sulla tracciabilità di pesce, in particolare molluschi e crostacei. Inoltre, il mezzo non era assicurato.

Multa da 2700 euro

Al trasportatore, un palermitano di 59 anni, oltre alla sanzione per la guida senza l'assicurazione che ha comportato anche il sequestro del mezzo, sono state contestate varie irregolarità che hanno generato sanzioni per un ammontare complessivo di 2700 euro. Il pesce in parte è stato distrutto perché i veterinari dell'Asp lo hanno dichiarato non idoneo al consumo mentre un'altra parte è stata data in beneficenza.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24