Detenevano armi in casa: denunciati tre 87enni nel Palermitano

Sicilia
©Fotogramma

I carabinieri sono intervenuti a Mezzojuso nei confronti dei tre anziani accusati a vario titolo in concorso di detenzione abusiva e omessa custodia di armi, detenzione di parti di esemplari appartenenti a specie protette. Due denunce anche per abbandono di persone incapaci

I carabinieri con il supporto dello squadrone eliportato cacciatori "Sicilia", nel corso di un controllo, hanno denunciato tre 87enni (coniugi, maschio e femmina, e fratello della donna) di Mezzojuso (in provincia di Palermo), accusati a vario titolo in concorso di detenzione abusiva di armi, omessa custodia di armi, detenzione di parti di esemplari appartenenti a specie protette. L'anziana e il fratello sono stati denunciati anche per abbandono di persone incapaci, poiché i militari hanno trovato il marito, costretto a letto, in pessime condizioni igienico-sanitarie.

Le armi

Nel corso di una perquisizione nell'abitazione e in un deposito attiguo i miliari hanno trovato diverse armi e munizioni: una pistola calibro 22 "eig-derringer", 4 chili e mezzo di polvere da sparo, una palla di cannone, quattro coltelli, varie parti di armi, attrezzatura per il ricaricamento e confezionamento di munizioni e quasi mille fra bossoli e cartucce, e un guscio di una testuggine. Sotto il cuscino della stanza da letto inoltre è stata trovata anche un revolver calibro 38 special. Tutto era detenuto illegalmente e pertanto posto sotto sequestro. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24